BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Un progetto regionale per promuovere i rifugi lombardi

La rete dei rifugi e il nuovo sito www.rifugi.lombardia.it sono stati presentati al rifugio Ca' Runcasch

Un nuovo portale web, nato dalla collaborazione tra Regione Lombardia e l’associazione Rifugi di Lombardia, per presentare e promuovere le strutture ricettive montane delle province di Como, Varese, Lecco, Sondrio, Bergamo e Brescia.

Questo è l’obiettivo del progetto “Rifugi di Lombardia”. La rete dei rifugi e il nuovo sito www.rifugi.lombardia.it sono stati presentati lunedì 10 giugno al rifugio Ca’ Runcasch dall’assessore regionale allo sport e alle politiche per i giovani Antonio Rossi, dall’alpinista Marco Confortola e dal presidente di Assorifugi Lombardia Giacomo Baccanelli.

L’assessore Rossi ha affermato: "In 40 rifugi della nostra regione è già possibile usufruire della banda larga. Il nostro obiettivo è quello di estenderla alla rete dei rifugi lombardi. Entro quest’anno ulteriori 10 rifugi verranno dotati di banda larga, in maniera da garantire a tutti gli escursionisti la possibilità di vivere la montagna con la massima tranquillità e sicurezza. Questa struttura è uno degli oltre 90 rifugi lombardi che hanno ottenuto il riconoscimento ‘Q – Ospitalità italiana’. La nostra regione può contare su oltre 170 rifugi, fra alpinistici ed escursionistici, iscritti nell’elenco regionale, con un’offerta superiore a 6.000 posti letto”. Ha poi ricordato: “L’anno scorso, attraverso un apposito bando, abbiamo messo in campo 3.500.000 euro per l’ammodernamento delle strutture, con interventi innovativi quali l’installazione della banda larga, il miglioramento dei servizi attraverso corsi di formazione indirizzati ai gestori su materie come l’enogastronomia e il nuovo portale tematico. E’ mia intenzione proseguire su questa strada, per questa ragione ho chiesto ulteriori 2 milioni di euro, per portare avanti l’opera di riqualificazione già intrapresa". La struttura del nuovo sito www.rifugi.lombardia.it si basa su un avanzato database mirato alla ricerca dei rifugi secondo modalità differenti: dalla semplice consultazione, alla selezione dettagliata su base di parametri e caratteristiche specifiche, attraverso la mappa cartografica. La banca dati consente parametri multipli di ricerca, in base agli accessi e ai servizi che offrono i rifugi. Le schede dei rifugi, compilate e aggiornate costantemente dagli stessi gestori delle strutture ricettive, rappresentano una vetrina unica sulle caratteristiche delle singole mete e sulle possibilità che offrono i territori, come itinerari, cucina tipica con tanto di ricette, consigli e contributi dei vari chef d’alta quota. Inoltre, la piattaforma web offre anche una sezione dedicata alle offerte di lavoro in ambiente montano. Il portale non si limita a raccogliere, catalogare e presentare i rifugi di Lombardia. Infatti, contiene indicazioni utili su come organizzare la propria gita o vacanza in montagna, a seconda della meta, del periodo e delle attività di interesse; dalle proposte dedicate a chi ama vivere la montagna come vacanza rilassante e rigenerante senza lasciarsi sfuggire qualche divagazione storico-culturale, fino agli spunti più sportivi e avventurosi in ambito trekking, arrampicata, mountain bike e alpinismo. Comprende, poi, uno ‘spazio educational’, pensato per chi si reca in montagna per la prima volta, con consigli e indicazioni utili per preparare la partenza e vivere al meglio il proprio soggiorno in quota, nel pieno rispetto dall’ambiente.

In totale sono 97 le strutture lombarde di accoglienza in montagna (65 rifugi alpinistici e 32 escursionistici), su 104 rifugi controllati, che, in collaborazione con Unioncamere Lombardia, hanno ricevuto il marchio ‘Q Ospitalità italiana’. I rifugi sono stati controllati da ispettori indipendenti, per attestare la qualità dell’accoglienza, la cucina, le camere, i servizi e le aree, con un approccio eco-compatibile. "I rifugi lombardi – ha ricordato infine l’assessore regionale – rappresentano una risorsa straordinaria e sono fra i più attrattivi d’Europa.

Tutte le notizie, le fotografie e i filmati sono disponibili sul portale regionale al sito internet www.regione.lombardia.it e sull’account Twitter di Regione Lombardia @LombardiaOnLine

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da nino cortesi

    Vogliamo Piermario Marcolin Sindaco di Bergamo.