BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Seconda prova, studenti: “Abbordabile, il problema è l’ostico quizzone”

Ore 13: al Liceo Lussana si vedono uscire le prime facce sollevate dei maturandi dopo qualche ora passata tra ansia. “Mi aspettavo di peggio, alla fine è stato abbastanza facile".

Più informazioni su

Ore 13: al Liceo Lussana si vedono uscire le prime facce sollevate dei maturandi dopo qualche ora passata tra ansia. “Mi aspettavo di peggio, alla fine era molto facile, ho finito tutto in un’ora e mezza, ho ricopiato e poi ho mangiato il pranzo che mi ero portato da casa. Alle simulazioni durante l’anno non ero andato molto bene: sono stato ammesso con un sei tirato in matematica – commenta Michele Z. Le opinioni dei compagni sembrano altrettanto rilassate anche se meno scanzonate. “A me interessa uscire da questa maledetta scuola e iniziare a vivere davvero – racconta Michele S. – mi basta aver preso un otto in questa prova”. Giovanni paragona il primo quesito di matematica alla traccia su Magris: “Sembrava il più difficile solo perché era posto in modo diverso da ciò che ci si aspettava ma in realtà era il più semplice”.

Il vero scoglio per tutti sembra essere la terza prova da cui ci si può aspettare tutto. Anche i colleghi del liceo Secco Suardo condividono: “Non è facile affrontare due temi in due giorni – racconta Giulia – ma i quesiti erano più accettabili: io ho scelto il primo e il secondo che trattavano il rapporto tra bambino ed adulto, la centralità dell’infanzia nel processo educativo. La terza prova sarà davvero ostica”.

Al Vittorio invece tira aria più preoccupata e meno sollevata delle altre due scuole: “Economia era difficile ed ero molto preoccupato, non sono mai andato molto bene e la domanda sul bilancio dei dati a scelta mi ha messo davvero in difficoltà. Spero solo di finire e andare a lavorare l’anno prossimo”.

Adelaide Fabbi

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.