BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

La Val di Scalve vista dalla Corna Busa: tragitto semplice, paesaggio da urlo

É la valle della provincia di Bergamo, nascosta oltre il passo della Presolana; nascosta ma ricca di sorprese relative al mondo dell’escursionismo. Ecco, quindi, un itinerario facile ma interessante per percorrere questo angolo remoto delle Orobie.

Situata in cima alla Val di Voglia (o Val di Voia), sopra il paese di Schilpario a circa 2.000 metri, fa da sparti acque tra la malga del Nigrino e le malghe Alte di Voia: ai piedi del Pizzo Camino la Corna Busa domina le vallate sottostanti e concede una meravigliosa vista sulla Val di Scalve e più in fondo verso la Presolana.

Proprio riguardo alla Corna Busa esiste la credenza popolare del boscaiolo di Serta, una frazione di Schilpario: attorno al 1630 la Valle di Scalve era minacciata da una terribile malattia: la peste. Si pensa che in quegli anni il boscaiolo di Serta, per sfuggire a questa tremenda piaga abbia deciso di salire assieme alla sua famiglia sui monti della Val di Voia. In cima alla valle trovò un curioso riparo, la Corna Busa, che lui adattò alle loro esigenze, scavò all’interno e ne ricavò un accogliente rifugio. Il boscaiolo di Serta e la sua famiglia scamparono alla peste grazie a questo esilio nel rifugio naturale offerto dalla particolare pietra.

L’itinerario della Corna Busa è breve e facile, adatto a famiglie e turisti che vogliono passare una tranquilla giornata all’aperto a contatto con la natura. Sovente, nei mesi estivi, si possono incontrare le mucche al pascolo e pastori indaffarati nelle mansioni d’alpeggio.

Il tragitto offre un’interessante contenuto paesaggistico. In località Grumello a Schilpario c’è la Via Val di Voglia e proprio qui si deve lasciare la macchina.

Per scoprire il resto dell’itinerario clicca qui.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Adriano

    Schilpario è un paese stupendo che offre molte gite interessanti olltre quella alla Corna Busa: Cascate del Vò, Pizzo Tornello, Pizzo Venerocolo (o Tre Confini).
    Un paese a cui sono affezionato, e dove, da bambino, ho trascorso molti anni di vacanza in quella bellissima struttura chiamata Regina dei Monti,

  2. Scritto da valter agliati

    Sarebbe interessante mettere anche il dislivello totale, così uno si fa un’idea più precisa …..

    1. Scritto da Luciano

      Se Schilpario si trova a 1100 mt s.l.m. ecco fatto subito il dislivello.

  3. Scritto da makio

    Schilpario un Paese meraviglioso ,ricco di bellissime pinete, e stupende passeggiate, il Pizzo Camino è il suo mantello lucente e prezioso

  4. Scritto da roberta

    Grazie per la segnalazione. Sembra proprio un’escursione facile e interessante, e non ne avevo mai sentito parlare.