BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Il passato incontra il presente al teatro Sociale

Contemporary locus in “reverse”, l’arte contemporanea interpreta la storia del teatro Sociale proponendo al visitatore una visione coesistente dello spazio tra passato e presente.

Al Teatro Sociale in via Bartolomeo Colleoni 4 a Bergamo Alta prosegue il percorso di interpretazione del tessuto urbano attraverso l’arte contemporanea con l’allestimento Contemporary locus 4 di Grazia Toderi, artista italiana di fama internazionale, nell’eccezionale spazio del Teatro Sociale di Bergamo.

Dal 22 giugno prosegue il progetto Contemporary locus luoghi riscoperti dall’arte contemporanea.

Nella quarta tappa espositiva Grazia Toderi si confronterà con lo spazio del Teatro Sociale, uno dei luoghi più significativi di Bergamo, dando vita, con un’installazione video, a una’simultanea fruizione del luogo prima e dopo la sua ristrutturazione.

L’artista è stata invitata a lavorare nello spazio del Teatro Sociale con l’obiettivo di proporre una nuova relazione con il luogo e rinnovare la passione e la meraviglia per uno spazio di grande storia e qualità. L’elemento di contemporaneità si concretizza all’interno del teatro con un’installazione video che vede la proiezione sul fondale del palco dell’opera Sound'(2002), l’opera video realizzata da Grazia Toderi proprio all’interno del Teatro Sociale prima della sua ristrutturazione, in un ciclo di lavori che l’artista ha svolto nei più significativi teatri italiani.

Conosciuta la volontà di restaurare lo spazio, l’artista ha voluto realizzare un lavoro che mettesse in luce la condizione tra bellezza, memoria e degrado, tra storia e futuro del Teatro Sociale prima del restauro. L’inserimento dell’opera nel teatro stesso, a distanza di oltre dieci’anni, vuole offrire una visione simultanea del luogo prima e dopo la sua ristrutturazione, con un effetto di forte suggestione e tensione narrativa.

Un progetto espositivo di contemporary locus in “reverse”, dove l’arte contemporanea interpreta la storia del teatro proponendo al visitatore la possibilità di una visione coesistente dello spazio tra passato e presente.

Grazia Toderi (Padova,’1963), artista italiana, oggi riconosciuta e attiva nella geografia di musei e manifestazioni internazionali, si distingue per l’essenzialità e l’originalità di una ricerca che, attraverso installazioni immersive, restituisce una dimensione dilatata e onirica dello spazio. Spazio che contiene e trasforma la percezione del pubblico, soggetto coinvolto in una condizione atemporale, nella quale osservazione e riflessione trovano un’inedita dimensione di accoglienza.

Apertura sabato dalle 10 alle 23 e domenica dalle 10 alle 20.

info@contemporarylocus.it

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.