BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Carrozze come forni, pendolari esasperati Insulti al capotreno

Abbiamo pubblicato foto di treni con la neve sui sedili, pendolari con l’ombrello aperto nei vagoni per evitare l’acqua proveniente dal tetto: ora invece è il caldo a creare problemi. Da qualche giorno, con l’arrivo della vera estate, le carrozze dei treni diretti a Milano si sono trasformate in forni.

Più informazioni su

Abbiamo pubblicato foto di treni con la neve sui sedili, pendolari con l’ombrello aperto nei vagoni per evitare l’acqua proveniente dal tetto: ora invece è il caldo a creare problemi. Da qualche giorno, con l’arrivo della vera estate, le carrozze dei treni diretti a Milano si sono trasformate in forni. Molti pendolari hanno chiamato la redazione e inviato mail per segnalare i disagi dei tanti bergamaschi che percorrono la tratta ogni santo giorno per studiare o lavorare. Migliaia di persone rinchiuse in poco spazio senza un filo d’aria (molti finestrini sono bloccati), ammassati per più di un’ora. L’unica salvezza è la bottiglia di acqua portata da casa o il giornale utilizzato come ventaglio di fortuna. L’aria condizionata è un miraggio: spesso viene accesa solo dopo le 20 di sera, nelle ore in cui non servirebbe. Il capitolo sporcizia è stato già ampiamente trattato e la situazione non è cambiata nonostante i proclami dei politici. Mercoledì sera si è registrato l’ennesimo battibecco tra alcuni pendolari esasperati e il capotreno. Cosa si è risolto? Nulla, ma protestare sembra essere l’unica soluzione per smaltire la rabbia di dover pagare per viaggiare in queste condizioni.

Bergamonews da qualche giorno riceve e ripubblica le segnalazioni dei pendolari sul profilo Twitter. Ci hanno già scritto in molti. Vi invitiamo a farlo in diretta per denunciare disservizi, ritardi e condizioni di viaggio proibitive.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Alberto

    I treni locali dei pendolari sono le linee più redditizie e senza concorrenza, quindi (per loro) inutile investire, tanto i caproni sono obbligati a servirsene. I super veloci x le medie e lunghe distanze devono far concorrenza ai voli low cost, quindi BISOGNA investire. Tutto qui il “problema” !!! Provaste TUTTI a non pagare per un mese x i disservizi, poi vediamo come finisce …

  2. Scritto da makio

    RIBELLIAMOCI BASTA PAGARE PER QUESTI SERVIZIO PIETOSO

  3. Scritto da oscar

    noto, e non me ne stupisco, che dopo 35 anni di pendolare, i problemi sono sempre gli stessi e regolarmente irrisolti. Io ho già dato e sono in pensione: auguri

  4. Scritto da poeraITALIA

    io sono fortunato non mi muovo con il treno
    ma se tutti i pendolari non prendessero il TRENO per una settimana cosa accadrebbe quanto perderebbe TRENITALIA??
    il comitato pendolari come tutti i comitati lasciano il tempo che trovano
    IN BOCCA AL LUPO

  5. Scritto da pendolare

    anche io sono fra quelli che in queste sere sono tentati di discutere con il capotreno. ma che colpa ne ha? anche lui viaggia al caldo come noi. DOBBIAMO BLOCCARE I TRENI.NON FARLI PARTIRE DALLA STAZIONE DI BERGAMO.vedrete che quando i treni cominciano a non arrivare più a Milano anche la TV di regime si accorgerà dei disservizi che ci sono (vi ricordate qualche mese fa?). Facciamo vere che non siamo la provincia “cenerentola” della Lombardia.Paghiamo le tasse come tutti, anzi forse PIU’-

    1. Scritto da andrea

      il giorno che trovo uno che mi blocca il treno e quindi mi impedisce di andare in università a sostenere gli ultimi esami prima della laurea, io lo prendo a sprangate pur di farlo spostare….

      1. Scritto da cresci

        sarebbe bello conoscere la tua media e il tuo anno di (fuori?)corso..
        e magari l’università te la paga il papà che ha passato la vita facendo il pendolare in queste condizioni

        1. Scritto da andrea

          la mia media non le interessa, sono al terzo anno (ing. aerospaziale) e mio padre non ha mai fatto il pendolare

          1. Scritto da pelagius

            Quando ti sarai laureato speriamo che ti mandino in missione su una navicella spaziale senza aria condizionata :)

      2. Scritto da pendolare

        Lascia perdere gli esami perché tanto si vede già che non hai capito nulla della vita.
        E stai tranquillo che se trovi me non ne fai più di esami.

        1. Scritto da studentessa pendolare

          Che battibecco maturo.. Siamo tutti pendolari e tutti nelle stesse condizioni. Bloccare un treno non è di certo la soluzione, di sicuro bisognerebbe fare qualcosa, ma creare più disagi di quanti già non ce ne siano con i treni di trenord non mi pare proprio il caso.

          1. Scritto da andrea

            era questo il concetto che volevo esprimere io (ammetto di averlo fatto con una certa maleducazione) ma i “piccoli” rivoluzionari non la pensano così…

      3. Scritto da Mark

        Come volevasi dimostrare,le pecore fanno il lupo con le altre pecore e nessuno o pochissimi pendolari son disposti a metter il proprio deretano sulla graticola per cambiare le cose.Ciò che di fatto accade in Italia da qualche tempo.”Ah!I politici sono tutti maiali e rubano!” “Ok!Allora diamoci da fare!Blocchiamoli in casa!” Eh no in realtà dovrei andare al lavoro/all’università!”
        Esattamente ciò che accade,parla parla parla e poi quando c’é da estrarre le palle si nascondon tutti!

      4. Scritto da Pex74

        Vedo che l’università invece di insegnare a maturare oramai è diventato un covo di violenti talebani rivoluzionari.quindi per un esame lei è disposto a sprangare? Complimenti dott menghele

        1. Scritto da andrea

          bè mi sembra più rivoluzionario bloccare i treni e quindi impedire a centinaia di persone di guadagnarsi la loro giornata di stipendio o a migliaia di studenti che cercano di costruirsi un futuro…

          1. Scritto da Mark

            Il futuro non si costruisce solo su libri ed esami.Penso che in n tuo ipotetico futuro vorrai avere un servizio treni decente(giusto per magari evitare ai tuoi figli le odissee che hai vissuto tu).Vorrei ricordarti che in futuro non sarai più studente bensì cittadino ed anche per questo tuo(e non solo) futuro da cittadino che dovresti darti da fare.
            Se poi preferisci fare lo sprangatore,beh quello dipende da te,forse ing.aerospaziale non é proprio una scelta azzeccata a sto punto…

        2. Scritto da pendolare

          esatto Pex. Io (del 75) come te penso che ai nostri tempi le università insegnassero altro. Preoccupiamoci per il nostro futuro. Se arrivano questi Neo-Dottori………….
          Ammeso che il nostro amico facinoroso teppista ci arrivi alla laurea.

          1. Scritto da andrea

            è sempre così….ai vostri tempi era tutto migliore…

  6. Scritto da misia

    Il trasporto regionale su rotaia in Lombardia, ma non solo, è imbarazzante, indegno e inumano. Dal 2006 ad oggi sulla poltrona più importante delle Ferrovie dello Stato è seduta lo stesso personaggio, poco incline alle critiche e sempre in sella sia con governanti di sinistra che di destra. A fornte dei disagi causati ad almeno due generazioni dovrebbe essere condannato per crimini contro l’umanità, e sarebbe interessante anche capire perchè in Regione abbiano chiuso entrambi gli occhi.

  7. Scritto da dispiaciuta

    e vogliono investire sull’alta velocità quando i treni regionali vanno a pezzi, gente ammassata peggio degli animali, caldo asfissiante e sporcizia… VERGOGNOSO!!!

  8. Scritto da Luca Nicoli

    bisogna riuscire a raggiungere più pendolari possibili.cercare di fare rete il più possibili. perché il comitato pendolari non si impegna per fare questo??

    1. Scritto da pasquale

      Perchè tu non fai la tua parte, invece di aspettare che siano sempre gli altri a muoversi per te?

      1. Scritto da Pippo

        Sapientino , visto che sei intelligente perche non vai in regione e ti fai dare dei treni nuovi !

        1. Scritto da Luca Nicoli

          tu cosa fai invece? visto che non hai nemmeno il coraggio di mettere nome e cognome.

      2. Scritto da Luca Nicoli

        io la mia parte in piccolo la sto facendo. ho preso l’abitudine di scrivere quotidianamente alla redazione via twitter gli aggiornamenti in tempo reale di quello che vedo sui treni. mi siedo sempre in prima carrozza per poter andare dal capotreno ed informarmi sugli eventuali problemi. mando email a blog, siti, comitati, trenord e sab.
        quindi io la mia parte da comune pendolare mi sembra di avere iniziata a farla, anche grazie all’interessamento di Bergamonews.

      3. Scritto da Luca Nicoli

        io nel mio piccolo ho cominciato a fare la mia parte. informando quotidianamente la redazione sulla varie problematiche su twitter; sedendomi sulla prima carrozza e andando tutte le volte dal capotreno a chiedere spiegazioni; scrivendo email ai vari blog dei comitati, alla sab e a trenord. io il mio lo sto facendo. anche soprattutto grazie all’aiuto della redazione di Bergamonews. ripeto l’importanza di fare rete.

  9. Scritto da Il Naggio

    Se un pendolare non paga il biglietto prende la multa, ma se non pagasse nessuno per protesta?

  10. Scritto da pazienza

    spiace ma sono sempre di meno gli investimenti il risultato sarà sempre peggio w l italia che ci ha governato e amministrato

  11. Scritto da angilberto

    Vorrei aggiungere una domanda alla Redazione, ma a cosa sono serviti in tutti questi anni i commenti più angosciati dei pendolari? E a cosa serviranno ancora seppur su Twitter e in diretta? Non sarebbe meglio a questo punto andare davanti ai palazzi preposti a dimostrare tutta la nostra rabbia?

    1. Scritto da ella

      condivido pienamente ! solo capaci di lagnarsi. non interessa a NESSUNO il problema segnalato dei treni caldi. bisogna bloccare i treni…. altrimenti passerete l’estate nei forni. !

      1. Scritto da angilberto

        Brava Ella, proprio così!!!!

  12. Scritto da Valtesse

    Fatto il pendolare intreno per 9 anni e mi sono sempre chiesto ma chi rappresentano quelli del comitato?Poi ho Sono un gruppetto di impegati che lavorano a Milano nel privato e ripetono ciò continuamente.

  13. Scritto da angilberto

    Non sono un pendolare, ma ritengo inammissibile che una situazione così scandalosa si protragga nei decenni come se fosse del tutto normale. Siamo tra le province che pagano più tasse… La cosa poi che più mi fa rivoltare lo stomaco è che i nostri politici non fanno nulla per dare ai bergamaschi ciò che meritano cioè trasporti a livello europeo, anzi, non si pronunciano proprio. Già in precedenza dichiarai che dovremmo tutti quanti scendere in piazza minacciosamente.

  14. Scritto da Mark

    Invece di prendersela col capotreno,perché non ce la si prende con chi di dovere e prende le decisioni da una poltrona?
    Come al solito pecore che fanno il lupo con le altre pecore.Che desolazione di paese…

    1. Scritto da Luca Nicoli

      belle parole. l’aspettiamo volentieri con noi a protestare allora.

  15. Scritto da Pietro

    se è così che incentivano l’uso del mezzo pubblico…

  16. Scritto da gigi

    ho fatto per vent’anni il pendolare e so cosa vuol dire. ma almeno una volta si potevano aprire i finestrini. Adesso sono sigillati e quindi la situazione è peggiorata drasticamente. Il problema è che hanno sbagliato clamorosamente la progettazione dei sistemi di condizionamento buttando via una montagna di soldi pubblici, senza che nessuno abbia mai pagato per questo. E la regione Lombardia ha dormito sonni tranquilli senza applicare penali come avrebbe dovuto (vero ex assessore Cattaneo?)

  17. Scritto da makio

    è ora di finirla di prenderci in giro, treni da rottamare, i Responsabili del servizio mi-Bg devono intervenire siamo esasperati, nuovi treni vogliamo svegliatevi che è ora