BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Bergamo risparmia sul telefono: meno chiamate a fissi e cellulari

Osservatorio SuperMoney: i costi della bolletta del telefono preoccupano i bergamaschi, che riducono del 10% le chiamate verso fissi e del 12% verso cellulari.

I bergamaschi riescono ad adeguare facilmente i propri consumi e risparmiare sulla bolletta del telefono. Mentre il resto degli italiani non ha rinunciato alle chiamate – anche a costo di dover pagare di più – gli utenti di telefonia fissa e mobile, residenti in provincia di Bergamo, hanno diminuito i minuti di telefonate sia dal telefono di casa che dai cellulari.

L’Osservatorio SuperMoney – unico portale di confronto tariffe di telefonia e internet adsl accreditato Agcom – ha considerato, per il suo ultimo studio, un campione di 20 mila richieste di confronto pervenute sul sito tra dicembre 2012 e maggio 2013, separando il periodo in due trimestri e constatando le variazioni dei consumi italiani e regione per regione, con focus anche sulle singole province.

Stando alla media nazionale, in Italia si trascorre al telefono più di mezz’ora al giorno, effettuando chiamate dal telefono fisso per 22 minuti – di cui 16,8 telefonando a un numero di casa e 5,1 minuti chiamando un cellulare – e dal cellulare per circa 13 minuti. Quasi nessuna rinuncia, quindi, sulle chiamate dai numeri fissi, che sono rimaste pressochè invariate tra il primo e il secondo trimestre (– 0,37%), ma gli abitanti dello Stivale sono comunque attenti ai costi delle chiamate inoltrate a un numero di telefonia mobile.

I residenti nella provincia di Bergamo, invece, vanno in controtendenza rispetto al resto d’Italia. Hanno infatti ridotto i minuti di chiamate sia verso telefonia fissa che mobile, con una contrazione pari a quasi il 10% sulle prime e al 12% sulle telefonate ai cellulari. Adeguare i propri consumi alle condizioni economiche non è però l’unica soluzione per risparmiare; anche cambiare operatore può portare a un taglio dei costi sulla bolletta.

“La telefonia è il caso di successo delle liberalizzazioni in Italia: l’aumento della concorrenza è stato davvero vantaggioso per i consumatori – commenta Andrea Manfredi, Amministratore Delegato di SuperMoney – L’aumento dell’offerta e la facilità con cui è possibile oggi cambiare operatore, ha portato a una graduale riduzione delle tariffe e per risparmiare ancora di più sulla spesa annua basta tenere d’occhio le promozioni e continuare a comparare”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.