BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Bergamo Estate 2013 600 eventi con la novità degli Ospedali Riuniti

Dal primo giugno al 30 settembre Bergamo Estate anima la città: circa 600 eventi che prenderanno vita in oltre 60 location, tra cui spicca la novità del cortile degli ex Ospedali Riuniti.

Circa 600 eventi, oltre 50 rassegne, quasi 80 soggetti coinvolti e più di 60 location tra parchi, piazze, chiostri, oratori e strade: in termini numerici è questa Bergamo Estate 2013, un contenitore di eventi e iniziative per cittadini e turisti coordinato dal Comune di Bergamo, con il sostegno di Sacbo e con il patrocinio della Camera di Commercio, e che animerà la città fino al 30 di settembre.

Nel fitto calendario di proposte chiunque, dal bergamasco al visitatore, dal bambino all’anziano (ma c’è spazio anche per gli animali), può trovare l’evento fatto apposta per lui, dalla musica jazz alla classica, dal rock all’opera, dalle animazioni per i più piccoli alle visite guidate, dal teatro allo sport.

Oltre alle tradizionali location in cui si svolge la manifestazione, Piazza Vecchia e Palazzo Frizzoni su tutte, quest’anno la grossa novità è rappresentata dal cortile degli ex Ospedali Riuniti in largo Barozzi: qui, nel mese di luglio, si alterneranno tre rassegne teatrali a cielo aperto.

Rientrano nel programma di Bergamo Estate 2013 anche le proposte delle aree verdi della città, dal parco della Trucca agli spalti sulle mura di città alta fino ai parchi di Sant’Agostino e Goisis, e le iniziative di “Vivi Bergamo il giovedì” che, per il quarto anno consecutivo, animerà il centro cittadino nelle serate di giovedì 27 giugno, 18 luglio e 12 settembre con appuntamenti sui temi della danza, della musica, della moda e dell’Expo.

Per la realizzazione della kermesse il Comune di Bergamo ha messo a disposizione circa 230mila euro tra finanziamenti, andati a 330 eventi e 66 soggetti coinvolti, logistica e comunicazione. Quest’anno il ricco e articolato cartellone di Bergamo Estate assume ancora più importanza alla luce della candidatura della città a Capitale Europea della Cultura 2019 e sarà dunque un banco di prova interessante per la qualità dell’offerta culturale bergamasca.

E allora via ai musei aperti (Museo di Scienze Naturali, Archeologico e Orto Botanico) fino a mezzanotte in tutti i sabati sera dal 6 luglio al 7 settembre, alle rassegne teatrali Giocarteatro, Eccentrici e Teatro Matè agli ex Riuniti, alle serate dedicate al Jazz nel centro della città, a sei weekend di passeggiate donizettiane all’insegna della musica classica, alle innumerevoli iniziative sportive che portano in piazza anche gli sport meno conosciuti e alle passeggiate guidate alla scoperta della città.

Molte saranno anche le feste organizzate dalle associazioni di via dei quartieri della città – ha sottolineato l’assessore allo Sport e alle Politiche giovanili del Comune di Bergamo Danilo Minuti – E’ importante l’attenzione sul centro cittadino ma vanno tenuti in considerazione e promossi anche i borghi storici e le periferie. La grande forza di questo strumento è la sussidiarietà, la volontà di valorizzare le attività sul territorio dando la possibilità di mettersi in mostra e offrendo supporto economico e logistico. Nonostante le problematiche che ci sono le realtà del territorio esistono e rendono viva la città”.

L’aggiornamento di tutte le attività è consultabile sul sito del Comune di Bergamo ma, soprattutto, sul sito dedicato all’estate www.bergamoestate.it.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Renzo

    Accipicchia, che clima allegro. Quasi quasi aveva ragione il cavalcante… Meglio così, che in crisi nera!