BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Accademia Carrara “Collaudi ancora in corso, vogliamo essere sicuri”

Nessun passo avanti, nemmeno mezzo. Il Consiglio straordinario convocato per discutere del futuro dell'accademia Carrara non regala sorprese. I punti di domanda posti dall'opposizione sono rimasti senza risposta: quando finiranno i collaudi? Quando verrà firmata la convenzione con il Credito bergamasco?

Nessun passo avanti, nemmeno mezzo. Il Consiglio straordinario convocato per discutere del futuro dell’accademia Carrara non regala sorprese. I punti di domanda posti dall’opposizione sono rimasti senza risposta: quando finiranno i collaudi? Quando verrà firmata la convenzione con il Credito bergamasco? L’amministrazione sceglierà di costituire una nuova fondazione? L’unica certezza è che non sono stati svolti ancora tutti gli accertamenti sugli impianti dell’edificio completamente restaurato in cinque anni di lavori. “I lavori sono terminati – spiega l’assessore ai Lavori pubblici Alessio Saltarelli – siamo al collaudo finale sugli impianti meccanici, stiamo tarando e verificando il funzionamento del raffrescamento”. Saltrelli non risparmia una stoccata alla minoranza: “Non voglio trovarmi nella condizione che abbiamo affrontato con il teatro Sociale, inaugurato a fine mandato e con impianti che non funzionavano. La nostra prima preoccupazione è avere una pinacoteca perfetta in ogni parte, collaudata e certificata. E’ interesse di tutti arrivare a una riapertura fatta con tutti i crismi”.

I collaudi sono lo snodo del dibattito perché solo dopo la certificazione definitiva dei lavori il Credito bergamasco potrà sottoscrivere la convenzione. “E’ questo che ci preoccupa – spiega il capogruppo del Patto civico-Lista Bruni Nadia Ghisalberti -. Speravamo di avere risposte sul cantiere e sulla scelta del modello gestionale, ma così non è stato. Chiediamo che il percorso per la definizione dello statuto e del contratto di servizio sia partecipato”. Il sindaco Franco Tentorio prova a dare qualche punto di riferimento: “Il progetto è ben avviato verso una definitiva configurazione, con l’apertura nel maggio del prossimo anno. La scelta della fondazione è forte, condivisa. Abbiamo già vissuto fondazioni di partecipazione al Gleno, con risultati molto buoni. Statuto e contratto di servizio torneranno in Consiglio comunale. Il confronto sarà aperto, nella differenziazione dei ruoli”. “Vorremmo che tutti i tasselli andassero al loro posto in breve tempo – replica il capogruppo del Pd Sergio Gandi – ci aspettavamo anche un documento della maggioranza (che non ha presentato ordini del giorno, ndr) ma non è arrivato”. Critico anche Roberto Bruni: “Questo Consiglio è stata un’occasione sprecata. Non sono state date risposte a due questioni fondamentali, non ci è stato indicato un percorso”. Bocciati tutti e tre gli ordini del giorno presentati dall’opposizione, di cui il secondo chiedeva un parere alla Corte dei Conti sulla costituzione di un nuovo ente, organismi, agenzie o, nel caso della Carrara, fondazioni.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da ureidacan

    Sarà inaugurata un mese prima delle prossime elezioni comunali (vado a comprarmi un vestito nuovo) ed aperta al pubblico un anno dopo.

    1. Scritto da A casa 2

      Anche se stai a casa non preoccuparti troppo. Cercheremo tutti di farcene una ragione.

  2. Scritto da A casa!

    La privatizzazione dell’Accademia Carrara è l’ennesimo capitolo di una Giunta che si sta svendendo Bergamo al miglior offerente.