BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Due fallimenti in 7 giorni E’ l’edilizia a Bergamo che continua a soffrire

Due fallimenti nella settimana dal 3 al 9 giugno, quarantatré cancellazioni di imprese e 147 nuove iscrizioni. Ma a soffrire è sempre più il settore dell'edilizia e dei comparti che gravitano attorno al mondo delle costruzioni.

Nella settimana dal 3 al 9 giugno 2013 sono due le istanze di fallimento presentate al Tribunale di Bergamo. Si tratta delle società: Gihotel Srl di Mozzo e Edilmarwa Srl di Treviglio. L’edilizia continua ad essere il settore più colpito. I dati sono resi noti dalla Camera di Commercio di Bergamo.

LE CANCELLAZIONI

Costante il numero delle cancellazioni che nella settimana presa in considerazione, dal 3 al 9 giugno, che ammontano a 43, la settimana precedente erano 44. Colpisce sfogliando l’elenco delle cancellazioni il numero di imprese che si occupa di edilizia o di comparti collegati al mondo dell costruzioni: agenzie immobiliari, imprese edili, commercio di complementi di arredo, posa pavimenti, imbianchini, commercio all’ingrosso di materiali per l’edilizia, realizzazione di impianti elettrici ed industriali. Su 43 imprese cancellate quindici interessano diversi settori legati all’edilizia. 

LE ISCRIZIONI

Si conferma costante anche il numero delle iscrizioni di nuove imprese. In soli sei giorni la Camera di Commercio registra l’iscrizione di 147 (erano 146 la settimana precedente al 3 giugno). Si tratta per lo più di ditte individuali, un numero considerevole delle quali aperte da immigrati o stranieri che vivono e lavorano a Bergamo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da il polemico

    l’edilizia sprofonda con migliaia di posti di lavoro che vengono persi,e molta gente applaude a questo pur di dare contro alla lega per il fabbricato edilizio di questi anni,e poi le stesse persone riaccusano la lega perchè fa perdere posti di lavoro..a quando una protesta per chiudere le fabbriche di veicoli che inquinano?chiudiamo tutto e viviamo cibandoci di erbe e radici…per la felicità di qualcuno

  2. Scritto da Francesco

    letta su facebook : “da oggi termina la crisi… e inizia la miseria!”