BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Abusa della paziente durante la visita, radiologo condannato a 6 anni

Un radiologo di 62 anni durante una visita medica avrebbe abusato di una donna dominicana di 41anni. Dalla denuncia alle indagini, fino alla condanna del tribunale di Bergamo: sei anni di carcere, 20mila euro di risarcimento e interdizioni dai pubblici uffici e sospensione dell'esercizio della professione medica.

Più informazioni su

La visita medica si era trasformata in una violenza sessuale. Il medico, Giuseppe Pizzuto, radiologo di 62 anni con un ambulatorio a Villongo, è stato condannato a sei anni di carcere, 20 mila euro di risarcimento, interdizione dai pubblici uffici e sospensione dell’esercizio della professione medica. La stabilito il giudice del tribunale di Bergamo accogliendo di fatto la tesi accusatoria del pubblico ministero Gianluigi Dettori.

Una donna 41enne di origini dominicane si era recata al poliambulatorio dove visitava il dottor Pizzuto per controllare un’infiammazione alla tiroide. Durante la visita però il medico avrebbe costretto la donna a denudarsi sottoponendola ad un’ispezione anale. Sotto shock la donna si sarebbe rivolta al personale del 118 e poi ai carabinieri per raccontare l’accaduto.

I militari dell’Arma le avevano consigliato di tornare dal radiologo con un orologio con telecamera incorporata. Nella successiva visita la donna avrebbe rinfacciato al radiologo l’episodio e il medico per riparare avrebbe prospettato alla dominicana una sera a cena per chiarire il tutto. Secondo l’accusa l’invito a cena confermerebbe la violenza sessuale compiuta dal medico e così il giudice del tribunale di Bergamo ha deciso di condannare il radiologo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.