BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Il Cavaliere Mario Scaglia: Cari giovani, l’impegno conta più dell’intelligenza fotogallery

Il neo Cavaliere del Lavoro Mario Scaglia ai giovani: "Fate un lavoro che vi piaccia e impegnatevi a fondo. L'impegno conta di più dell'intelligenza".

A un giovane che si approccia per la prima volta al mondo del lavoro consiglio di impegnarsi al massimo e di fare qualcosa che gli piaccia. Nel mondo c’è posto per tutti, qui o altrove, ma la parola chiave deve essere sempre la stessa: impegno. Perché l’impegno conta di più dell’intelligenza”.

E se a dirlo è il neo Cavaliere del Lavoro Mario Scaglia c’è da crederci: l’imprenditore bergamasco è stato insignito dell’onorificenza domenica 2 giugno dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e, lunedì 17, è stato presentato ufficialmente durante la parte pubblica dell’Assemblea del Gruppo Lombardo della Federazione Nazionale dei Cavalieri del Lavoro.

Settantotto anni, Scaglia è presidente dell’azienda di famiglia, la Scaglia Indeva di Brembilla (gruppo da 750 dipendenti e 111 milioni di fatturato), leader mondiale nella fornitura di macchine e sistemi elettronici e pneumatici per la movimentazione dei carichi in impianti industriali, ma è stato anche sindaco di Brembilla e presidente dell’Accademia Carrara. Grande appassionato e collezionista d’arte, ricopre dal 2000 la carica di presidente della Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea (GAMeC) di Bergamo.

È difficile spiegare l’emozione che si prova nel ricevere un’onorificenza tanto importante”, ha risposto lapidario Scaglia: è chiara la sua soddisfazione ma è come se non voglia darla a vedere, come se vantandosi anche solo un po’ per un riconoscimento che lo premia di oltre mezzo secolo di lavoro si commettesse peccato.

Si parla di lavoro e, inevitabilmente, il pensiero va a chi un lavoro non ce l’ha: il tasso di disoccupazione a Bergamo nel 2012 è salito al 6,8%, lontano dalla media italiana ed europea ma comunque in rapido peggioramento rispetto al 4,1% del 2011. Sono dati storici per la nostra provincia, mai raggiunti prima.

“Credo che noi industriali ci stiamo impegnando molto su questo fronte. È chiaro che servono anche interventi concreti da parte del Governo. Penso però che a Bergamo siamo nelle condizioni migliori per poter resistere a questo momento difficile”.

E, a proposito di Bergamo, Mario Scaglia commenta positivamente il passaggio di consegne al vertice della Confindustria orobica tra Carlo Mazzoleni ed Ettore Galizzi: “Il presidente Galizzi ha tanto coraggio e un grandissimo spirito imprenditoriale. È il classico esempio del self-made man che ha fatto della sua azienda una multinazionale, operando in un contesto difficile e dove la concorrenza è spietata. Sono sicuro che farà benissimo anche alla guida degli imprenditori bergamaschi”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Carlo Pezzotta

    ………ma intanto che inizino a fare un lavoro, anche se non lo trovano soddisfacente. Gli extracomunitari lo fanno e non ditemi che lavorano tutti in nero.