BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Playoff, Tc Bergamo ko al primo round Ora si fa davvero dura

La formazione del ds Carera deve alzare bandiera bianca di fronte alla forza del Ct Maglie: i salentini si sono imposti per 5-1 e domenica prossima avranno la strada spianata verso la promozione in A1.

Più informazioni su

Il Tc Bergamo si arrende e nel primo round della finale playoff deve alzare bandiera bianca di fronte al fortissimo Ct Maglie. Ma non bisogna lasciarsi ingannare dal risultato: la partita di domenica è stata straordinaria e sofferta.

I bergamaschi hanno schierato la formazione al completo, combattendo e tirando le partite fino all’ultimo punto. Nonostante il risultato appaia nettamente favorevole, per il Ct Maglie non è stata una passeggiata ma piuttosto una maratona in campo: "Sono molto soddisfatto della prestazione dei miei ragazzi – ha commentato il direttore sportivo magliese Antonio Baglivo – perché non è stato per niente facile battere degli avversari così compatti e validi".

Nei singoli i bergamaschi sono stati battuti (Marcelo Charpentier per 6-3 1-0, Lorenzo Carera per 5-7 6-3 6-0, Andrea Falgheri per 3-6 6-3 6-4, Victor Anagnastopol per 6-3 6-2), sempre lottando sino allo stremo come è capitato nella partita di quattro ore vinta da Portaluri contro Lorenzo Carera, figlio del ds bergamasco Johnny.

Grazie al doppio il team bergamasco è stato in grado di aggiudicarsi il punto della bandiera. Anche il pubblico di Bergamo, in attesa della promozione per la propria squadra, ha riconosciuto la superiorità del CT Maglie non facendo mancare i propri applausi al termine degli incontri. La squadra salentina ha ricevuto una calorosa accoglienza da parte del circolo e del pubblico bergamasco instaurando da subito rapporti di cordialità e simpatia reciproca per i quali saranno sempre i benvenuti a Maglie.

Adelaide Fabbi

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.