BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Berlusconi a Pontida: “Imprenditori eroi, sforiamo il patto” fotogallery

Il Governo, dichiara l'ex premier in Bergamasca (fatto più unico che raro) deve trovare gli 8 miliardi per abrogare l'imu e non aumentare l'Iva.

Ecco le parole di Silvio Berlusconi a Pontida, all’inaugurazione della casa di cura Villa San Mauro dove è giunto poco prima delle 15 con il presidente della Regione Lombardia.

Ore 15.20

Grillo dice che mi si scioglie il trucco, ma io sono bello così, grazie mamma e papà

Ore 15.18:

Imu dannosa e ingiusta, via lei e via anche l’aumento dell’Iva, il Governo deve trovare gli 8 miliardi. Ma si può sforare il patto di stabilità: volete mandarci fuori dall’Unione Europea? fatelo! Tanto non lo faranno mai

Ore 15.15

L’imu è imposta dannosa e ingiusta, ha determinato psicologia negativa

Ore 15.13

Come superare questa enorme difficoltà? Il costo del lavoro, la burocrazia, una magistratura con cui è difficile fare i conti. Qui il lavoro costa 22 euro all’ora, dall’altra parte dell’Adriatico 3 euro

Ore 15.10

In certi momenti occorre immettere liquidità, siamo attanagliati in situazione di elevato costo del lavoro. I Paesi che stanno recuperando sono quelli che immettono massa monetaria nel sistema

Ore 15,08

Solo sostenendo gli imprenditori si crea lavoro. Sono gli eroi che credono nel futuro. Il governo non potrà mai creare lavoro. Il lavoro lo possono creare solo gli imprenditori

Ore 15.05

Mi vogliono rottamare, sarò il primo ospite di questa struttura, facciamo un giro così scelgo la mia suite.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da il polemico

    sono d’accordo di sforare il patto,è stato stipulato quando l’economia andava benino e si sperava che andava meglio,ma purtoppo non è andata cosi.in ambito europeo,ci mancava solo che il governo monti accollasse all’italia il 13% del debito della grecia,perchè altrimenti le banche francesi e tedesche avrebbero sofferto,e se soffrono loro,poi chiudono i rubinetti alle loro rispettive nazioni.se poi è giusto spremere gli stati per mantenere quelli che si considerano piu importanti….mahh

    1. Scritto da Luciano

      Non so come Lei ottempera ai suoi obblighi, ma io, se prendo un’impegno, non cambio o vìolo le regole a partita iniziata. È come se stipulassi un mutuo… dovrò ben tener conto che 20 anni non saranno tutte rose e fiori o prenderò in considerazione solo il momento che attraverso? Ovvio che la risposta è scontata e non ho nemmeno la sfera di cristallo, ma da un politico mi aspetterei più pacatezza e misura nelle affermazioni, oltre a un po più di lungimiranza.

    2. Scritto da NonCiPossoCredere

      Problemi di memoria ? Si andava benino quando berlusconi ha definito le condizioni con l’europa ? Ma ….. stai scherzando o dici sul serio ? Stai facendo cabaret ? Eravamo sull’orlo del dissesto con lo spread alle stelle !!!!!!!!!!!!!!! Ti ricordo inoltre che l’italia si è accollata la sua quota di oneri greci perchè con lo stesso meccanismo ma con importi enormemente superiori E’ STATA SALVATA !!!!!!!!!!!!!

      1. Scritto da il polemico

        e come mai lo spread è apparso appena dopo che il berlusca aveva ottenuto ennesima fiducia in parlamento?perchè adesso non se ne parla più?e siamo stati salvati perchè la grecia si è accollata parte del nostro debito e noi ci accolliamo il loro??qui nessuno ha i soldi ma tutti salvano tutti,ma chi ci guadagna da questi giro vediamo se lo sai…….non ci posso credere

        1. Scritto da Kurt Erdam

          Non è vero che di spread non se ne parla più tutti i giorni si può controllarlo.Siamo attorno a 272 e con berlusca era il doppio è chiaro che faccia meno notizia è la metà.

          1. Scritto da il polemico

            il berlusca c’è da 20 anni,ma lo spread è salito casualmente dopo i voti di sfiducia,e casualmente è stato la causa della caduta del governo.che coincidenze,specialmente adesso che il debito continua a salire e la situazione economica è peggiorata,ma stranamente lo spread è sceso.che sarà successo?’messo nel cassetto pronto a ripartire a qualche ordine?oppure le banche hanno guadagnato molto dagli interessi e sono sazie per ora?.e noi paghiamo

          2. Scritto da Kurt Erdam

            E’ successo che non essendoci più quel ciarlatano di berlusconi a capo del governo e avendo il ragionier monti raggranellato un po’ di soldi e tentato di raddrizzare un po’ le schifezze ereditate è aumentata la fiducia degli investitori e ci danno ancora un po’ di soldi in prestito.Però il sistema resta in crisi,non si può raddrizzare le cose in tempi brevi,siamo in una crisi sistemica non congiunturale che riguarda tutto il mondo,per noi,che abbiamo avuto berlusconi è solo un po’ peggio.

          3. Scritto da il polemico

            un paese con 100 miliardi in piu di debito durante il governo monti ,ti ispira fiducia??wow,sono allibito,allora metitti in coda,perchè prima di te ci sono altri 1900 miliardi di debiti da stornare.se sei fortunato tra 50 anni forse recuperi qualcosa.e pensare che ti consideri intelligente.e se il berlusca ottiene piu voti del candidato del pd,vorrà sempre dire che il candidato del pd vale meno di una cicca,e la vicenda bersani lo ha dimostrato per ennesima volta

    3. Scritto da Scurdammoceopassato

      Indovina indovinello , chi ha concordato con l’europa il fiscal compact ? Chi ha cacciato e sta cacciando centinaia di miliardi per acquistare e far acquistare i ns titoli di stato ? Se rispondi bene vinci una bambolina di pezza.

      1. Scritto da il polemico

        indovinello:chi è che dona denaro alla bce,che poi a sua volta presta alle banche all’1%,e che poi le banche girano all’italia sottoforma di acquisto titoli all’8%?l’italia stessa,che si fa prestare denaro gia suo .queste sono le regole e queste regole per alcuni non devono essere cambiate,e tu mi pari uno di questi alcuni..se poi è vero che l’italia riceve dall’ue meno denaro di quello che ce ne mette.,è chiaro che i soldi mancano…fai un po tu le conclusioni

  2. Scritto da La verità fa male

    Mamma mia il povero Kurt che tiritera e che solfa! è un po’ fissato con l’incubo del Berluska. Cominciano a dire che all’Italia conviene uscire dall’euro perchè è stata una scelta dannosissima consulenti politici come Luttwak e premi Nobel dell’Economia, ma lui tira avanti con la solita menata. Tutto andava bene sotto mamma DC (fa niente se già nel 1992 il rapporto debito/PIL era del 115% contro un 60% previsto dal Trattato di Maastricht): colpa di Silvio e colpa di Craxi

    1. Scritto da Perchè?

      All’italia conviene uscire dall’euro ? Perchè il tuo capo non l’ha fatto ? Perchè saremmo finiti sulla graticola (fallimento), perchè adesso , grazie all’europa ed a monti abbiamo uno scudo protettivo , che però possono togliere quando vogliono …….. o tenerci a bollire …… Perchè a furia di svalutazioni il ns apparato industriale è finito all’estero ecc ecc ecc

    2. Scritto da Gengis

      Quando citi un economista “a favore” , non dimenticare le altre centinaia “contro”, soprattutto se è americano

    3. Scritto da Kurt Erdam

      Siete immarcescibili nella vostra menata berlusconiana,se pensate che venga il giorno che una persona di intelligenza normale accetti di buon grado che si viva di condoni e scudi intanto che la maggior parte della gente fa la fame e il 10% ha in tasca il 50% potete morire di vecchiaia.Ripeto anche che le aziende che falliscono come noi l’1% non lo possono ridurre,sono già sottozero e hanno i debiti da pagare.Ma forse lei non ci arriva Lutwak non ha mai detto nulla di condivisibile.

      1. Scritto da La verità fa male

        Luttwak non ha mai detto nulla di condivisibile. Premi Nobel ed economisti che mettono in discussione il Dio Euro non capiscono una mazza. Berluska ovviamente è un incapace, anche Tremonti e Paolo Savona non capiscono niente. L’unico che aveva capito tutto era un tal Kurt Erdam, a cui avevano detto che dato il progresso e la società di servizi ecc… si poteva tranquillamente lavorare meno (magari 15 anni e poi andare in pensione), e lui ci aveva pure creduto

        1. Scritto da Kurt Erdam

          Lutwak fa gli interessi USA che stanno molto meglio se la moneta di scambio internazionale è il dollaro.Mentre berluska non è incapace si è sempre fatto gli affari suoi alla faccia nostra.Per il resto si ci avevo creduto che il progresso ci avrebbe fatto stare meglio e come me tanti altri ci siamo dati da fare tanti anni a volte lavorando il sabato(gratis)o andando a casa alle 9 di sera(gratis).Non pensavo ci fossero dei citrulli capaci di dirmi che è giusto si stia peggio di prima.

  3. Scritto da gio

    da che pulpito fallimentare.-..

  4. Scritto da al

    Viste le continue esternazioni consiglierei l’ottimo reparto incontinenti.

  5. Scritto da Luciano

    Ma bravo! Sforiamo il patto… tanto poi chi ne pagherà lo scotto sarà ancora l’Italia. Con questo tipo di dichiarazioni si può fare cabaret…. non certo una buona politica.

  6. Scritto da pm

    Come dice il proverbio: “ai matti e agli ubriachi bisogna dire sempre di sì…”.

  7. Scritto da luinodicerto

    Gli imprenditori eroi sono quelli che hanno sempre pagato le tasse e che per mantenere in vita la loro azienda in questi momenti di crisi hanno ipotecato ogni bene personale. Lui non rientra certo tra questi eroi anzi e’ l’esatto esempio di imprenditore “parassita” che ha fatto le sue fortune grazie a corruzione, spregiudicatezza, evasione e sfruttamento di una posizione istituzionale per i propri interessi privati. In un paese civile come gli USA sappiamo tutti dove sarebbe da un pezzo!

  8. Scritto da Giocondo

    La penso esattamente al contrario di Kurt.
    Dare all’Europa 18 milioni di euro all’ anno per riceverne indietro 10 milioni è demenziale. Che ci stiamo a fare in Europa? Kurt c’avrà scritto giocondo sulla fronte, io no

    1. Scritto da Adelkè

      Chissà perchè quando toccava a lui in prima persona (anche se è al governo anche adesso) tutto quello che ha saputo fare è stato tornarsene a casa da bruxelles avendo sottoscritto lui il fiscal compact !! Caro Giocondo di nome e di fatto , dopo il disastro di Pdl e Lega pensa se la Bce prima e poi la Ue non avessero fatto comprare e poi comprato i nostri titoli di stato !! Quegli 8 milioni sono NOCCIOLINE !!!

  9. Scritto da passante

    Giusto un paio di anni fa questo signore(si fa per dire)è andato in Europa a promettere rigore e rientro dai debiti per l’Italia.IMU e aumento dell’IVA sono uscite dalla sua visione di stabilità e dal suo Governo che ci trasciniamo, e dalle sue battute di tacchi imposte all’epoca da Germania e dai Paesi dove i giullari si radunano sotto tendoni e non in Parlamento.Vada a discuterne in Parlamento invece di distrarsi con barzellette .Lo paghiamo pur essendo assente e questo è intollerante

  10. Scritto da Kurt Erdam

    Aggiungo, tutte le aziende che,purtroppo,sono andate in amministrazione controllata,concordato preventivo e fallimento non potevano neppure sognarsi di ridurre le loro spese dell’1% perché evidentemente già sotto zero,un imprenditore vero lo sa un imprenditore della lippa no.Ecco perché ci ha portati in malora.La sua aspirazione evidentemente è quella di farci diventare come l’altra sponda dell’Adriatico,anzi una volta ha citato anche il Perù dove per campare devi avere 3 lavori.

  11. Scritto da Kurt Erdam

    Con l’Europa abbiamo degli accordi e gli accordi si rispettano.Meglio mandare affan…. chi non vuole rispettarli e continua a dare cattivo esempio ai cittadini.Sentendo sto tizio dire così da domani chissà a quanta gente viene voglia di non pagare il biglietto del tram.Sono 20 anni che ci affligge diseducando la gente con la sua passione per la trasgressione delle regole,il risultato si vede,evasione del 31% del PIL e l’Italia in rovina.e sanatorie,condoni,scudi,depenalizzazioni.