Quantcast
Sorridono i tabelloni: negli istituti cittadini meno bocciati e rimandati - BergamoNews
Superiori

Sorridono i tabelloni: negli istituti cittadini meno bocciati e rimandati

In città si registra una netta diminuzione degli studenti non ammessi alla classe successiva e, ancor più in calo, risulta essere il gruppo degli alunni rimandati ai corsi di recupero. Al Lussana il 14% dei rimandati in meno.

Tempo di chiusura delle scuole, di scrutini e di pagelle anche a Bergamo. Uno sguardo ai tabelloni dei principali istituti cittadini evidenzia che quest’anno rimandati e bocciati sono molto di meno rispetto al passato: si registra infatti una netta diminuzione degli studenti non ammessi alla classe successiva e, ancor più in calo, risulta essere il gruppo degli alunni rimandati ai corsi di recupero.

Un andamento che risulta essere particolarmente significativo nei licei, dove i rimandati passano dal 31 al 26% e, in particolare al Lussana, dal 39 al 25%.

Negli istituti tecnici crollano i dati dei bocciati (al Paleocapa, ad esempio, si scende dal 27 al 20%) ma si pongono in controtendenza per i rimandati, in leggero aumento un po’ dappertutto. Tra le classi più tartassate ci sono ancora una volte le prime.

E ora si attendono le prove di maturità.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
Più informazioni
leggi anche
Esami di stato: 18.984 gli studenti bergamaschi che li sosterranno
I numeri
Esami di Stato 2013 Nelle scuole bergamasche li sosterranno in 18.984
Premiazioni del concorso "Primi in sicurezza" della Rossini Trading
Giovani generazioni
Sei scuole bergamasche premiate alla XI edizione di “Primi in sicurezza”
Sala slot in via Pascoli
Il caso
Sala slot in via Pascoli di fronte alle scuole Il Comune non può nulla
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI