BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Le Acli Bergamo: “Piena solidarietà alla Ministra Kyenge”

Le Acli provinciali di Bergamo esprimono la loro piena solidarietà alla Ministra Cècile Kyenge per le parole offensive che le sono state rivolte, giovedì 13 giugno, dalla consigliera leghista Dolores Valandro.

Più informazioni su

Le Acli Bergamo ritengono che le parole della consigliera leghista Dolores Valandro siano inaccettabili e vergognose, ancor più gravi in quanto pronunciate da una donna che ricopre un incarico pubblico all’interno del nostro ordinamento politico.

"Sono parole dettate da una forma di razzismo" che le Acli di Bergamo "sentono di dover condannare con fermezza, perché è solamente attraverso un cambiamento di mentalità che l’odio e il razzismo potranno essere sradicati dalla nostra società".

Le Acli provinciali di Bergamo esprimeranno poi la propria vicinanza alla Ministra Kyenge la sera di martedì 8 ottobre 2013, occasione durante la quale la Ministra sarà ospite di “Molte fedi sotto lo stesso cielo” per l’edizione 2013 e dove, al Teatro Sociale di Città Alta, terrà una Lectio Magistralis dal titolo: "L’Italia di domani. Per una convivialità delle differenze".

Ribadendo la propria solidarietà al Ministro per l’Integrazione, le Acli esprimono la speranza che fatti simili a questo non debbano più accadere.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Giuseppe

    e quando le acli daranno la solidarieta’ ai
    familiari delle persone morte da un nero con in mano un piccone fatto considerare malato mentale per salvarlo dall’ergastolo.

    quando??????

    1. Scritto da il polemico

      ti rispondo io:MAI

      1. Scritto da al

        perche’… secondo voi…uno che va in giro con un piccone a ammazzare la gente…e’ normale? Secondo me il vostro piu’ grosso problema e’ che e’ nero. Per voi nero significa delinquente. Un po’ come quando noi italiani andiamo all’estero e subito ci danno deimafiosi…

  2. Scritto da andrea

    STRANO!
    non me lo sarei mai aspettato dalle acli di bergamo

  3. Scritto da Cris

    Pero anche lei deve agire per il bene degli italiani perche si deve ricordare che e ministro non per dare tutto agli stranieri ma per farli convivere pacificamente con noi

  4. Scritto da il polemico

    la ministra kyenge,durante la sua permanenza a milano,è stata vista sfrecciare contromano in una strada con tutto il suo seguito a sirene spiegate….èèèèè,quando si è ministro,tutto è permesso e concesso e nessuno si scandalizza per questo

    1. Scritto da Alessandro

      Fanno pena certi commenti. Nella recente campagna elettorale per la Regione Lombardia, contromano in via Torretta a Bergamo (bloccata al traffico per diversi minuti) e scortato da una fila di auto dei carabinieri, è sfrecciato pure il leghista Maroni, per andare ad un incontro nella sede dell’Associazione Artigiani. Indignazioni? Zero! Che strano….

    2. Scritto da Fiorenzo

      come se fosse stata lei alla guida…

  5. Scritto da Marco

    concordo con le ACLI di Bergamo. La loro solidarietà al Ministro Kyenge è molto importante. Le parole del consigliere leghista sono inaccettabili. Innanzittutto da un punto di vista umano e del necessario rispetto per tutte le persone. E poi da un punto di vista istituzionale.