Editoria

Addio a metà I Pesenti dimezzano la loro presenza in Rcs

Italmobiliare, la holding della famiglia Pesenti, non sottoscriverà l'aumento di capitale in Rcs Mediagroup (il colosso che edita anche il Corriere della Sera). I Pesenti scenderanno dall'attuale 7,4% al 3,75%.

Un addio a metà, ma non un’uscita di scena da Rcs per la famiglia Pesenti. Il comitato esecutivo di Italmobiliare, la holding del gruppo Pesenti, ha deciso di sottoscrivere parzialmente l’aumento di capitale di Rcs Mediagroup (Il colosso che edita anche il Corriere della Sera).

Dopo l’aumento la quota detenuta da Italmobiliare scenderà al 3,75% rispetto all’attuale partecipazione del 7,4%.

"L’operazione – affermano alcune fonti vicine alla famiglia Pesenti – comporta un investimento di circa 10 milioni di euro e sarà finanziato utilizzando la liquidità del gruppo che attualmente ammonta a 115 milioni".

La scelta di sottoscrivere in parte l’aumento, si sottolinea, è dettata dalla volontà del gruppo di continuare a sostenere l’attività di una partecipazione storica come Rcs e dall’altro di rimodulare la propria esposizione nel settore editoriale in cui Italmobiliare è impegnata con diverse partecipazioni.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
leggi anche
Carlo Pesenti
Letto per voi
Solo Carlo Pesenti e Merloni restano nel cda della Rcs
Ferruccio de Bortoli
Letto per voi
Il futuro di Rcs passa da Ubi e rafforza Bazoli?
Ubi Banca tra i principali creditori di Rcs
Banche
Debito Rcs Mediagroup Anche Ubi tra i creditori: 280 milioni di euro
Giampiero Pesenti, presidente di Italmobiliare
Editoria
Rcs, aumento di capitale i Pesenti prendono tempo
Giampiero Pesenti lascia il patto di Rcs
Letto per voi
Giampiero Pesenti verso l’addio al “patto” di Rcs
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI