BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Spazi estivi a Bergamo “Sano divertimento nel rispetto dei residenti”

Non un passo indietro sul divertimento estivo. L’amministrazione di Bergamo ha presentato gli spazi che animeranno i mesi caldi dei giovani bergamaschi e non solo. Parco Sant’Agostino, spalti di San Michele, spalti di San Gicomo, parco della Trucca, parco Goisis e piazzale Goisis sono le aree in cui gli operatori stanno allestendo strutture coperte, bar, tavoli, spazi per il relax, palchi per concerti e dj set.

Non un passo indietro sul divertimento estivo. L’amministrazione di Bergamo ha presentato gli spazi che animeranno i mesi caldi dei giovani bergamaschi e non solo. Parco Sant’Agostino, spalti di San Michele, spalti di San Gicomo, parco della Trucca, parco Goisis e piazzale Goisis sono le aree in cui gli operatori stanno allestendo strutture coperte, bar, tavoli, spazi per il relax, palchi per concerti e dj set. Come ogni anno sono state apportate migliorie per offrire un servizio all’altezza senza creare troppi problemi alla cittadinanza. Divertimento sì, ma nel rispetto delle persone che abitano in Città alta oppure sono ricoverate al nuovo ospedale Giovanni XXIII. “Questa iniziativa riscuote sempre grande successo e viene costantemente migliorata – spiega l’assessore alle Attività produttive Enrica Foppa Pedretti -. Negli anni sono stati apportati correttivi per contenere i disagi nei confronti dei residenti. Cerchiamo di dare equilibrio a tutte le esigenze Comune da anni definisce fruibilità condizionando li a progetto specifico. Non vuole essere l’ultima delle quattro volte. Vogliamo sottolineare il successo della manifestazione. Sono migliorate sotto molti profili. Il miglioramento di questi progetti nel quale il comune e partecipe e dovuto al fatto che negli anni si sono portati correttivi per contenere disagi nei confronti dei diritti dei residenti. La cosa più difficile non è attivare le somministrazioni estive. La cosa più difficile e riuscire a portare manifestazioni con equilibrio per percorso di successo. Quest’anno da parte degli operatori c’è stata grande attenzione all’aspetto del “bere bene” e del “mangiare bene”. “Gli effetti della crisi porteranno tanta gente a non spostarsi – continua l’assessore all’Ambiente e alla Sicurezza Massimo Bandera -. Gli spazi estivi sono una risposta alle esigenze delle famiglie”.

Per il parco della Trucca per ora non è prevista la navetta di collegamento al parcheggio dell’Auchan, ma un’altra modalità di agevolazione: ore di parcheggio dell’ospedale gratuite a tutti coloro che consumeranno qualcosa allo spazio estivo. Da 2,50 a 7,50 euro 1 ora di parcheggio gratis, dai 7,5 ai 15 euro 2 ore, dai 15 ai 20 euro 3 tre e dai 20 ai 25 euro 4 ore massime garantite. Gli spazi apriranno il 14 giugno, tranne lo spalto San Giacomo, dal 12 luglio.

Spalto San Michele. Chiringuito cafè e restaurant – Emiliano Crafa: “Da tanti anni partecipiamo a Bergamo Estate. Qualcuno dice che siamo obsoleti e ci vuole mandare in pensione. Cerchiamo di offrire un servizio degno di nota ed essere anche ammortizzatore tra l’amministrazione e le esigenze di tutti. Anche quest’anno possiamo vantare la partecipazione di realtà sociali che collaborano con noi da tempo, saranno protagoniste di tante iniziative nel corso dell’estate”.

Parco Goisis – Daniele Rota (cooperativa Alchimia): “Abbiamo vinto bene anche perché eravamo gli unici a partecipare. La nostra cooperativa si occupa di servizi per giovani. La realtà del parco Goisi sarà un’occasione per promuovere iniziative per loro. Lavoreranno con noi i ragazzi del centro giovanile di Monterosso, può essere una sperimentazione anche per gli altri parchi”.

Piazzale Goisis. Festalgoisis – Bruno Trapletti: siamo in perfetta sintonia con chi lavorerà nel parco, durante il pomeriggio. Questo è uno spazio nuovo che vogliamo far diventare importante dal punto di vista dell’accoglienza con serate a tema, concerti, sapori dal mondo”.

Parco della Trucca. City park 2013 – Isabella Testa: “Rispetto agli anni scorsi ci saranno tantissime novità. Sarà valorizzata la fascia pranzo, coinvolgendo anche gli utenti dell’ospedale con menu a prezzi popolari. Per i bambini ci sarà Truccamp, un’area dedicata e sorvegliata da educatrici professionali durante i week end”.

Spalto San Giacomo. L’angolone – Michele Barachetti e Simone Errante: “Aprirà il 12 luglio fino all’8 settembre. Abbiamo dato un’impronta diversa, per distinguersi dalle altre tipologie di spazi. Sarà meno chiassoso, con un target anagraficamente più alto rispetto agli altri. Eventi di musica jazz, swing, soft, Dare importanza e coinvolgere realtà per promuovere consumo sostenibile.

Sant’Agostino. Parco vivo estate – Maurizio Morea: “Sabato e domenica terremo aperti tutto il giorno, con eventi speciali per bambini e famiglie. Il venerdì sarà solo acustico, il sabato sera dj set. I martedì di giugno e i mercoledì di luglio invece proporremo l’aperitivo in lingua”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Luigi

    I locali all’aperto sono una burinata? Io credo che il suo pensare sia tanto bigotto quanto paesano. Pari?

  2. Scritto da Mako

    chi ha detto che i residenti si sentono rispettati? Haha vi metto io un circo sotto casa eppoi vediamo quanto vi sentite rispettatati. Alt, un momento, fermi tutti voi ovviolighi, qua non si tratta di sopportare una sorta di sagra per una, due o tre settimane, ma di subire una grottesca burinata per tutti i tre mesi estivi. Fate voi.