BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Museo in musica” A Lovere concerti ogni sabato pomeriggio

Anche nel mese di giugno all'accademia Tadini di Lovere continua la rassegna musicale estiva che offre ai giovani artisti la possibilità di esibirsi

All’accademia Tadini di Lovere proseguiranno per tutto il mese di giugno gli appuntamenti con la rassegna musicale estiva “Museo in musica”.

La manifestazione si compone di tredici concerti della durata di poco meno di un’ora, tutti i sabati pomeriggio, offrendo l’occasione di esibirsi a 28 giovani musicisti di particolare talento, studenti agli ultimi anni o neo diplomandi di conservatori e in taluni casi anche vincitori di prestigiosi concorsi. I concerti, a ingresso libero, cominciano alle 17.30.

All’interno di questo percorso musicale, il cartelone è ricco di generi e propone repertori che spaziano dal rinascimento fino ai giorni nostri toccando, a volte, anche generi musicali differenti tra loro.

Sabato 15 nella splendida cornice del salone degli affreschi e del giardino dell’accademia, il protagonista sarà il giovane Gian Marco Ciampa, vincitore dell’edizione 2012 del concoro chitarristico “Città di Celano”, che regalerà grandi emozioni al pubblico esibendosi sulle note di Paganini, Barrios, de Falla e Castelnuovo-Tedesco.

La settimana successiva, sabato 22 giugno, invece, sarà la volta del Trio Hegel, cmposto da David Scaroni al violino, Davide Bravo alla viola e Andrea Marcolini al violoncello, che eseguiranno musiche e composizioni di Beethowen e Montalbetti.

Sabato 29 giugno ci sarà, infine, l’ultimo apunatemno del mese, con il duo Piano X2 di Rossella Spinosa e Alessandro Calcagnile, che proporranno “La sagra della primavera” di Stravinskij.

È possibile avere ulteriori informazioni chamando il numero 035/962780 oppure visitando il sito internet www.accademiatadini.it

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.