BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Zampagna sarà allenatore “Parto dalla gavetta e m’ispiro a Colantuono”

L'ex bomber nerazzurro guiderà il Macchie, formazione umbra di Prima categoria: "Non sarà facile adattarmi a questo nuovo mondo ma sono carico ed entusiasta. E se mi dovesse capitare di litigare con un giocatore cercherò di non fare come Delneri".

Riccardo Zampagna, si sa, non è un tipo qualunque. Lui i lavori facili li lascia agli altri, trova molto più piacevole provare cose nuove, difficili magari, ma nuove. E divertenti. Come fare l’allenatore: è per questo che ha accettato con grande entusiasmo l’offerta arrivata da quella piccola società della Prima categoria umbra, il Macchie, che dopo il quart’ultimo posto rimediato nella stagione appena conclusa ha tanta voglia di rilanciarsi: "Ho deciso di buttarmi in questa nuova avventura per provare a vedere come può essere lo Zampagna allenatore – ha spiegato a Bergamonews l’ex bomber di Atalanta, Sassuolo e Carrararese -. Per me si tratterà di un esame vero e proprio che mi aiuterà a capire se potrò continuare a percorrere questa strada oppure se sarà meglio lasciar perdere".

Ma ci tolga subito una curiosità: lei non era quello che sosteneva che non avrebbe mai fatto l’allenatore?

"Sì, è vero, ma una volta appese le scarpette al chiodo ho iniziato a vedere il calcio con un’ottica diversa. Così, seguendo una partita e valutando un giocatore, mi sono detto: ma perché non provo a mettermi in gioco? Ed ora eccomi qua".

Molti ex calciatori dopo aver chiuso la carriera finiscono in tv, a fare i commentatori. A lei questo ruolo non piace?

"No, non fa per me. Un conto è parlare, un altro è trovarsi in campo, a prendere le decisioni che possono cambiare una partita o una stagione".

Che allenatore sarà Riccardo Zampagna?

"Ancora non lo so, lo devo scoprire anche io. Mi piacerebbe molto giocare all’attacco, regalare un po’ di spettacolo a chi guarderà le partite della mia squadra, ma so benissimo che la difesa è fondamentale per una formazione. Per questo, la curerò con una certa attenzione. Dovete capire che la Prima categoria non è il mio mondo, quindi qua il primo a mettersi in gioco è il sottoscritto".

Vogliamo parlare di moduli?

"Potrei dirvi che farò il 5-5-5 di Oronzo Canà: è troppo presto ora per parlare di moduli, sarebbero solo numeri. Voglio prima calarmi nel mondo che mi aspetta, conoscere la gente con cui lavorerò, vedere quale schieramento si addice meglio ai miei giocatori".

Allora ci dica a quale allenatore s’ispirerà.

"Penso che uno come Stefano Colantuono sia un modello da seguire, anche se lui, bravissimo a preparare i match analizzando fino allo sfinimento le immagini delle ultime gare delle formazioni da incontrare, per me sarà difficile da imitare: come farò a trovare i video da studiare delle mie avversarie di Prima categoria?".

E se dovesse litigare con un suo giocatore? Come si comporterà?

"Sicuramente non come Delneri. Un ottimo allenatore, sia chiaro, ma che non ha saputo gestire nel migliore dei modi la situazione che ci ha visti protagonisti. Dovesse capitarmi qualcosa di simile cercherei di fare diversamente: parlerei col giocatore, mi chiarirei e cercherei di capire cosa ci ha spinto verso il diverbio".

Ci sembra molto carico.

"E’ vero, sono carico e non vedo l’ora di iniziare".

L’aspettiamo a Bergamo? Chissà, magari per un’amichevole.

"Sarebbe davvero una cosa splendida. Anzi, cercherò di fare di più proponendo alla mia società un gemellaggio con l’Atalanta: mi piacerebbe che i miei ragazzi imparassero dal mondo nerazzurro".

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da davide

    conoscendoti e sapendo che sei una persona meravigliosa ti faccio i miei migliori auguri, in bocca al lupo riccardone!!!

  2. Scritto da giuliopi

    No Zampagna no, non ispirarti a Colantuono, perché non valorizzerai mai nessun giovane!!! In bocca al lupo!!!!!!!

  3. Scritto da gigi

    Sara’ una squadra a tutta birra

  4. Scritto da B.R.A

    Riccardo Zampagna eeeeeeeooooooo….. Grande riccardone!!!!!

  5. Scritto da Atalo

    Un grandissimo il “zampa” ! Augurissimissimi !!!!!!!!!!!!