BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Presenze in Parlamento Bombassei maglia nera, salta metà delle sedute

Promossi e bocciati dei primi mesi di legislatura. I primi dati di Openpolis, l’osservatorio civico che monitora l’attività dei parlamentari italiani, fotografano il lavoro dei rappresentanti dei cittadini nei primi tre mesi di legislatura.

Promossi e bocciati dei primi mesi di legislatura. I primi dati di Openpolis, l’osservatorio civico che monitora l’attività dei parlamentari italiani, fotografano il lavoro dei rappresentanti dei cittadini nei primi tre mesi di legislatura. Il governo sembra aver trovato la stabilità per prendere decisioni senza incorrere nella sfiducia delle Camere. Dopo l’empasse iniziale sia alla Camera che al Senato i lavori procedono a ritmo serrato nono stanante qualche battibecco scatenato da documenti “divisivi” (per usare un termine che va molto di moda).

I bergamaschi sono sopra la media per numero di presenze e interventi in aula. Primi della classe gli esponenti del Pd Giovanni Sanga e Beppe Guerini, che hanno preso parte a tutte le sedute (100% di presenze). Stesso risultato per Gregorio Fontana, con la differenza che l’onorevole del Popolo della Libertà è stato in missione per conto del Parlamento. Distanziato di pochissimo il collega Antonio Misiani, tesoriere dei democratici, con il 99% delle presenze. Percentuali molto alte anche per Elena Carnevali: 93,5%. 82% per la Socialista Pia Locatelli.

Anche l’opposizione può vantare un tasso di assenteismo pari allo zero. Perfino il senatore Roberto Calderoli, che nei mesi scorsi ha affrontato una delicata operazione a causa di una malattia, ha partecipato al 97% delle sedute. Lo stesso vale per Giacomo Stucchi, neo presidente del Copasir (una buona parte in missione), Cristian Invernizzi. Abbassa la media del gruppo leghista bergamasco Nunziante Consiglio con il 65,3%.

Come in ogni classe che si rispetti c’è la pecora nera: l’imprenditore Alberto Bombassei, eletto con Scelta civica, ha “timbrato il cartellino” solo per la metà delle sedute (53%).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da danilo

    Mandiamolo a casa e chiediamogli i danni. Tanto lui li può pagare senza troppe rinunce

  2. Scritto da danilo

    Mandiamolo a casa e chiediamogli i danni. Tanto lui li può pagare senza troppe rinunce

  3. Scritto da lupin55

    siamo alle solite ma xchè nessun parlamentare fà una interpellanza dove;chi sta sotto la soglia del 75% di presenze non giustificate decade e deve rimborsare il maltolto?un operaio senza giustifica dopo 3 giorni viene licenziato xchè a loro è permesso fare 2,3 4 mestieri e nessuno interviene è ora di dire BASTA a questi privilegi.

  4. Scritto da damaten

    Non si può paragonare la presenza in ufficio alla presenza in Parlamento. Qui dovrebbe valere più la qualità che la quantità delle presenze. Cosa serve un parlamentare che è presente tutti i giorni se ci va solo per schiacciare il pulsante del voto su ordine e indicazione del suo capo.

  5. Scritto da andy baumwolle

    Gli imprenditori giustamente combattono l’assenteismo che per anni è stato e forse ancora oggi nell’amministrazione pubblica è un cancro da estirpare
    Pessimo esempio quando un imprenditore si comporta come il peggiore dei suoi collaboratori

    1. Scritto da passante

      Premio di presenza ,premio di risultato per aver centrato l’obbiettivo di crescita ,sono parole che Bombassei dovrebbe conoscere e praticare nella sua azienda .Peccato che siano difficili metterli in pratica quando a pagare sono gli Italiani e a riscuoterli i soliti imprenditori.Un giro nella decantata Germania per trovare un confronto non sarebbe male….

  6. Scritto da mario59

    Quando un imprenditore scende in politica, lo fa quasi esclusivamente per appianare la strada ai suoi affari nazionali e internazionali.
    Pertanto visto che siamo in democrazia, la colpa più grossa è di chi lo ha votato e di chi non ha ancora capito che anche non partecipando personalmente alla politica, gli imprenditori, giusto o sbagliato che sia, hanno sempre e comunque chi rappresenta i loro interessi dentro ai palazzi del potere.

  7. Scritto da Indignato orobico

    Ecco i padroni che scendono in politica, ma non negli impegni che assumono. Carini, e questo non ruba lo stipendio?

    1. Scritto da Luigi

      Ben detto. Pensa se un suo operaio facesse altrettanto! Sarebbe un lavativo.

  8. Scritto da il polemico

    ecco il nuovo in politica,tutti che lo hanno apprezzato al cospetto dell’altro illuminato e pure incompetente monti,monti che dati alla mano è stato pure contestato da squinzi,e bombassei se ne è stato zitto sulla querelle tra i due,ora non va nemmeno in parlamento….allora che si è candidato a fare?’stipendio extra o annoiato tra i freni?

  9. Scritto da me ne frego

    perché qualcuno pensava il contrario?

  10. Scritto da giulio

    Quando ho letto della candidatura di Bombassei mi sono meravigliato. Come può un personaggio di questo livello, lasciare l’azienda per Roma. Infatti così non è stato. Continuo a considerarlo un grande imprenditore….troppo grande per il parlamento, anche se forse…………dovrebbe lasciare!!!

  11. Scritto da Alberto

    Sarà impegnato a delocalizzare!

  12. Scritto da makio

    farebbe meglio lasciare il posto a chi s’impegna…

  13. Scritto da Pietro

    Il Parlamentare va fatto a tempo pieno e quando non impegnato a Roma in mezzo alla gente che lo ha votato. Se vuole fare l’imprenditore come prima bisognava pensarci o nessuno lo ha informato. Così oltre che ai guadagni come imprenditore (e va bene) pure lo stipendio di parlamentare e questo non va bene.

  14. Scritto da gigi

    e’ sempre il solito disco, bisogna mettere un freno a questi comportamenti

  15. Scritto da poeret

    FATTI: http://www.corriere.it/politica/13_giugno_13/governo-assente-Camera-sospende-seduta-denuncia-M5S_c8255614-d40d-11e2-9edc-429eec6f64c6.shtml
    Il resto è gossip e panzane che vi raccontano …ma voi (collusi) continuereta e a dar contro (come tifosi di calcio) a chi cerca (anche se inesperto) di salvare l’italia ed i suoi figli..

    1. Scritto da malasmetta!

      http://www.corriere.it/politica/13_giugno_12/mauro-camera-la-rosa_27639b0c-d334-11e2-b757-6b1a3e908365.shtml
      invece di dare dei collusi a vanvera almeno legga gli articoli e non solo i titoli.

      1. Scritto da L76BG

        legga bene và, che almeno non dà del suo “legga gli articoli e non solo i titoli” agli altri.. il M5S era in aula anche ieri al netto di chi era in commissione.

      2. Scritto da poeret

        eccolo qua l’esempio.. sa che la camera era vuota tranne che daL M5* ..non lo dico io, ma giornali che hanno fatto la cronaca SERIA.. chi mancava del movimento era in commissione, per informazione COMPLETA. Cmq se non m icrede ci sono i numeri del sito del parlamento. Saluti gossipparo..

  16. Scritto da Nemo

    Premetto che chi è stato eletto ha l’obbligo di presenziare a tutte le convocazioni in aula…premesso questo però vi chiedo…alla luce dei fatti …che senso ha andare a Roma avendo la consapevolezze che le cose che devono essere fatte non vengono mai fatte

  17. Scritto da roberto

    Questa è la nostra politica, vanno in Parlamento per ambizione, non per lavorarci. Peccato per Bombassei, un’ottima persona.

    1. Scritto da Vanitoso

      Ottima per i freni, ma poco dignitosa per la politica, ma visto il suo capetto Monti, che ci aspettiamo?
      Però è stato pure a Porta a Porta, la sua vanità è stata colmata

  18. Scritto da sergio

    Leggere delle sue assenze è stato per me una grossa delusione probabilmente sbagliavo nel valutarlo un UOMO MERITEVOLE DI RISPETTO

  19. Scritto da come a scuola

    come a scuola, superato il numero di assenze ‘legali’, gli alunni vengono bocciati. QUINDI BOCCIARE. A CASA. e oltretutto viene anche pagato per essere assente. è ora di finirla: non ce la facciamo più.

  20. Scritto da filippos

    sarebbe più dignitosi dimettersi. e anche più utile per l’italia che tornasse alla sua azienda…

  21. Scritto da Sergio Nozza

    E cosa vi aspettatavate da Bombassei? La candidatura era nata solo come compensazione alla mancata Presidenza di Confindustria! Voleva cadere in piedi pensando che avrebbe avuto il ministero dell sviluppo economico o del lavoro… invece …i numeri dimostrano che stiamo pagando la pensione d’oro a Bombassei… sarebbe piu’ degno che devolvesse lo stipendio a qualche associazione oppure che si dimettesse!

    1. Scritto da sergio

      Sono pienamente d’accordo

  22. Scritto da ugo

    A Bergamo c’è un tizio che muore dalla voglia di andare a Roma al posto suo !

    1. Scritto da Samuele

      Si però con altri numeri di presenze e magari con una preparazione degna del titolo di parlamentare. Mi dispiace per il M5s era partito bene. Non basta fare presenza in aula, magari nelle commissioni si discute seriamente. Se poi quando c’è da portare il lavoro alla camera se ne stanno tutti a casa, allora va bene sospendere tutti gli assenti con decurtazione dello stipendio commisurato alla presenza effettiva.