BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

La Cisl sbarca a Lovere per il primo consiglio dopo il congresso

Ricordo e impegno territoriale saranno al centro del consiglio convocato dalla Cisl bergamasca per giovedì 20 giugno a Villa Milesi a Lovere: sarà il primo appuntamento dopo il congresso che ha visto la riconferma del segretario Ferdinando Piccinini.

Più informazioni su

Sarà una giornata all’insegna del ricordo e dell’impegno territoriale che la Cisl vuole rivendicare nella zona del Sebino, da poco rientrata a far parte del comprensorio provinciale, quella del 20 giugno prossimo, quando il Consiglio Generale del sindacato si riunirà nell’auditorium di Villa Milesi a Lovere, per il primo appuntamento “politico” dopo il congresso, che ha visto la riconferma di Ferdinando Piccinini nella carica di segretario generale, e della sua squadra, al cui interno è stato chiamato Giacomo Meloni, da tempo figura di spicco del sindacalismo sebino –camuno.

Il “parlamentino” della Cisl bergamasca (un centinaio di persone tra eletti, delegati del territorio e operatori sindacali invitati) è stato infatti convocato per giovedì 20 giugno, dalle 9.30. “L’azione contrattuale e il presidio sindacale della Cisl sul territorio”, sarà il tema della relazione introduttiva di Piccinini, a cui seguirà il dibattito.

Nel pomeriggio, alle 14 sempre nell’auditorium di villa Milesi, è stato organizzato, insieme a Bibliolavoro di USR Cisl Lombardia, un incontro per la presentazione del libro sulla storia di Ezio Tarantelli “Il sogno che uccise mio padre”, a cui parteciperanno l’autore Luca Tarantelli, Gigi Petteni e Maurizio Petriccioli, della segreteria nazionale. Gli interventi saranno moderati da Franco Cattaneo, vice-direttore de l’Eco di Bergamo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.