BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Furti in casa a Sorisole “Ladri silenziosissimi, ora viviamo con l’angoscia”

Una parte del paese nella notte tra mercoledì e giovedì ha ricevuto la poco piacevole visita: "Nessuno ha sentito nulla, i cani non hanno abbaiato, gli allarmi sono rimasti muti. E ora non possiamo più vivere tranquilli".

"Torni a casa, credi di trovare la tua sicurezza e invece no, non puoi mai stare tranquilla, nemmeno per un minuto". Nelle parole della signora Paola c’è tutta l’angoscia di una parte di Sorisole, quella stessa parte del paese che nella notte tra mercoledì e giovedì ha subito la poco piacevole visita dei ladri. Una visita silenziosa, che ha lasciato tutti nel panico proprio per come è avvenuta: "Qui in via Vavassori abbiamo un sacco di cani ma nessuno ha abbaiato – spiega la signora Paola -, quasi tutti abbiamo allarmi antifurto e porte blindate ma non sono servite a nulla. Come possiamo stare tranquilli? La cosa che più mi ha sconvolto è stato sapere che i ladri sono passati a pochi metri da me senza che io mi accorgessi di nulla. Giovedì mattina sono stata svegliata prestissimo dalle voci dei vicini; mi sono chiesta: cosa fanno già in giro a quest’ora. Poi ho capito: erano passati i ladri. E io, che ero rimasta sveglia fino a tardi per leggere un libro non ho sentito nulla, nemmeno un piccolo rumore. Questa cosa mi ha messo una grandissima angoscia. Ora chi ha subito dei danni li riparerà, chi deve far sistemare le serrature ne comprerà delle nuove. Ma la tranquillità? Quella non si trova nei supermercati: chi ce la ridarà?".

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Romano

    Villetta tipica bergamasca. 1) Posizione: decentrata, in urbanizzazione semi-estensiva. 2) Accesso da strada d’arroccamento. 3) Strutture in zona:nessuna. 4) Recinzione: isolante con lauroceraso da imbosco 5) Prato, giardino. 6) Perimetro casa con porta blindata, finestre antate, in stile. 7) Sorveglianze: nessun addestramento né rete di vicinato ma cani pasciuti, allarmi standard, assicurazioni. 8) Nessun coordinamento tra Comuni per mappare sui siti il crimine di zona, come in Usa.

    1. Scritto da Lucio

      Aggiugerei: allarmi standard o di qualità, ma non inseriti la notte.
      Persiane in legnetto di pino scadente (per risparmiare???) quando, in fase di costruzione, una persiana blindata costa poco più di una persiana in legno (informarsi sui vari siti o dal fabbro di fiducia). Manca la cultura della prevenzione, necessaria in quaste tragica realtà.

  2. Scritto da makio

    troppi zingari , troppi stranieri a zonzo in Bergamo e dintorni, questi devono pur mangiare essendo senza lavoro agiscono, rubando alla grande….. Politici vi chiediamo subito leggi per rispedire a casa loro ste gente, chi non ha un lavoro deve ritornare al propio paesello,immediatamente, basta buonismo

    1. Scritto da Ceferino

      Se gli Zingari sono così bravi da battere con estrema facilità tutti i nostri marchingegni elettronici, organizzativi e polizieschi, pur essendo in genere analfabeti e, come dice lei, senza mangiare e senza lavoro, non è che il signor Hitler e tutti i suoi eredi, abbiano preso un grande abbaglio considerandoli Untermenschen? Mi pare invece che, prova provata, gli Zingari siano proprio dotati naturalmente di intelligenza eccezionale nella soluzione di problemi pratici avanzati.

  3. Scritto da dd

    benvenuti in bergamasca cari sorisolesi.. qui nella bassa bergamasca sono almeno 15 anni che fanno razzie e nessuno ne parla più oramai… ringraziamo i bravissimi leghisti soprattutto, che hanno fatto della sicurezza un cavallo di battaglia, sono stati al governo e ci hanno regalato anni di grande lavoro in questo senso.. grazie per le ronde e per le importanti leggi che avete fatto e per le tantissime espulsioni di clandestini.. grazie

  4. Scritto da rodolfo pandolfini

    Scusate ma il titolo di questo articolo «Rapine in casa» è non solo sbagliato ma anche fuorviante. Nei casi descritti non violenza alla persona e neppure minaccia dunque direi che si tratta di un furto e non di una rapina.

    1. Scritto da giulianotasca

      Il titolo ” Rapine in casa” era esatto! Furto è quando ci si appropria di qualcosa senza consenso del proprietario. Furto con destrezza o con scasso, sono aggravi. Rapina è il furto conseguito con azione violenta sulla vittima. Cos’è, se non rapina a mano armata il furto operato in casa mediante uso di gas narcotizzante? Tra l’altro è arma di guerra bandita dalle convenzioni internazionali? Che aspetta la Polizia ad ottenere simile classificazione dai legislatori?

    2. Scritto da Pignolo

      Ma lei non ha mai subito furti o rapine? Non le sembra di essere troppo pignolo e lo dica alle persone che hanno subito il furto nella propria casa ,dove dovrebbe essere il luogo più’ sicuro, poi se la chiama rapina o furto cosa cambia, e’ solo la legge che distingue ma non protegge né dai furti ne dalle rapine.

      1. Scritto da Moralista da web

        Non si sente ridicolo a fare il moralista? Non si è offeso chi ha scritto il titolo ma lo fa lei, non ha altro da fare che farsi bello nel web se ha ptoblemi di autostima vada da un psicologo!

    3. Scritto da Redazione Bergamonews

      Grazie, abbiamo corretto la svista. Un caro saluto

  5. Scritto da Gigi1

    Iniziasse la magistratura a dare l’esempio con pene certe e non scontabili a casa comodi,comodi. La proposta di far uscire 3/4000 detenuti fà rabbrividire.
    Chi delinque e viene preso deve andare in carcere.

    1. Scritto da Luca G.

      Iniziasse la politica a smetterla con i condoni, con gli indulti ecc. ecc. Oltre a essere i primi a rubare (dalle tasche degli italiani) fanno di tutto per impedire alla giustizia di fare il proprio corso (vedi l’accorciamento dei tempi di prescrizione o, da ultimo, le proposte di dimezzamento delle pene per chi delinque).

      È ora di finirla di prendere per il sedere gli italiani…la pazienza sta per terminare.

    2. Scritto da sindaco

      Cominciamo col prendere tutti i detenuti extracomunitari, compresi i rumeni anche se sono UE, imbarchiamoli e li riportiamo a casa loro, almeno si dimezza la presenza nelle carceri e non c’è bisogno di farne altre. I recidivi poi………

      1. Scritto da Gaiòfa

        Sindaco, ma sa leggere? Il problema è che qui nessuno ha visto né sentito nessuno, non un cane ha abbaiato, né un allarme ha suonato, né serratura resistito. Nessuno è stato catturato. Quindi sindèk, chi prende, chi imbarca, chi riporta a casa loro? I cani complici? gli allarmi omertosi? gli istalla tori di allarmi che scattano e suonano sempre, meno quando ci sono i ladri? i derubati, per favoreggiamento da sonno? E se fossero suoi paesani? Se li chiude in cantina, insieme ai salami?

      2. Scritto da gio

        dillo a bossi e fam li ha fatti venire qua lui
        cosi i suoi amici industrialloti sonno potuti andare in romania ad aprire aziende e non pagare niente la gente
        come mai la fam bossi e berlu hanno fatto questi accordi bilaterali

  6. Scritto da A.Z. Bg

    E prefetto, questore e sindaco stanno a guardare,come le stelle.Anche in zona Valtesse in questi ultimi giorni hanno spazzolato un sacco di case.ringraziamo chi non controlla e ha portato un mucchio di delinquenti a casa nostra. Vedrete che bello appena svuoteranno le carceri

  7. Scritto da Non capisco...

    …ma non è sufficiente votare la Lega? I ladri rubano ancora? Non spariscono?

    1. Scritto da Giovanni

      A Sorisole c’è la sinistra!!!

      1. Scritto da Stupidotto

        Da ieri, stupidotto, per 15anni la lega

        1. Scritto da Giovanni

          Infatti rapine e furti ci sono soprattutto adesso,non prima. Stupidotto sarai tu e lo tieni per te stesso se non vuoi una querela.

          1. Scritto da buon senso

            Nel senso che i ladri erano lì ad aspettare che cambiasse l’amministrazione comunale per cominciare a rubare a sorisole?! Ma dai!

          2. Scritto da UMBERTOERMEGLIO

            Ha ragione il Giova!È colpa dei sinistri (come li chiamano gli ipopensanti della lega e del pdl). Loro mangiano i bambini e attirano i ladri come le mosche al miele. E poi fanno tante cose brutte brutte. Quando c’erano gli omini col fazzoletto verde eravamo più sicuri. I ladri hanno seguito i risultati delle elezioni e hanno deciso di andare a rubare dove hanno vinto i sinistri. La soluzione? Comprare un bustino dell’Umbé (Bossi ndr) e metterlo in giardino: terra lontani gli spiriti negativi.

  8. Scritto da gianluca

    visti i tempi che corrono allora le famose (o famigerate) ronde non erano poi cosi’ sbagliate……. cambiamogli nome,cambiamogli divisa magari multi colore,ma visto che le forze dell’ordine non riescono a presidiare tutto il territorio,anche solo come deterrente…..

  9. Scritto da Gio

    Ma scusate qualcuno può spiegarmi come hanno fatto ad entrare in casa senza che nessuno sentisse uno scasso o rumori strani?

    1. Scritto da Paola

      Non solo in casa,sono saliti anche in camera,io ho il cane ma non ha dato nessun segnale e sono andati dai vicini……..!

      1. Scritto da Gio

        Paola ma saranno entrati da qualche parte…. Comunque capisco la paura che si prova….. Io dopo la seconda volta vivo con due mastini e la notte dormono in casa!

      2. Scritto da Carlo Pezzotta

        Mah.,,,,, il cane che non sente nulla, l’allarme che non sente nulla, i proprietari che non sentono nulla, mah……

    2. Scritto da Sergio

      Ma normalmente, un “bravo” ladro, non dovrebbe suonare la grancassa e annunciarsi con l’altoparlante… “Forza donne, che è arrivato l’ombrellaio…”

      1. Scritto da Gio

        Sergio la simpatia e di casa vedo…. Le parla uno che hanno tentato 2 volte di entrarmi in casa e sempre con me presente…. Eppure non sono mai riusciti…. Sá…. Il teletrasporto da me non è ancora stato inventato

        1. Scritto da Sergio

          Ma era una battuta, dai. Il problema è grosso, invece. Quando rubarono a casa mia, mascherarono il rumore della serratura divelta del cancello, con un’auto in strada che sgommava. Solo al mattino dopo capimmo perché c’erano i rallyes in strada. La nostra auto non era più nel garage. Fortunatamente, poche ore dopo, un poliziotto in gambissima, si accorse di un auto “di troppo” parcheggiata fuori casa sua. Che ladri pirla: parcheggiarla sotto la casa di un poliziotto. Riportata a casa.