BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Movimento 5 Stelle, Crimi: “Grillo è l’unica speranza”

L'ex capogruppo al Senato Vito Crimi si schiera dalla parte di Beppe Grillo nel giorno in cui i quotidiani parlano di una possibile scissione all'interno del gruppo del Movimento 5 Stelle.

L’ex capogruppo al Senato Vito Crimi si schiera dalla parte di Beppe Grillo nel giorno in cui i quotidiani parlano di una possibile scissione all’interno del gruppo del Movimento 5 Stelle.

"In questi ultimi giorni – dice Crimi – alcuni senatori si sono lanciati in improvvide dichiarazioni di vario genere aventi ad oggetto l’analisi del voto alle recenti amministrative, spaziando fino a fantomatiche previsioni di autodistruzione del Movimento. Non so se siano dichiarazioni fatte consapevolmente, con l’ obiettivo preciso di distruggere il lavoro fatto fino adesso». Poi, la difesa di Grillo: «L’unica cosa che mi sento di dire – aggiunge – è che se oggi l’unica speranza di attuare una rivoluzione culturale, democratica e non violenta è il Movimento 5 Stelle, il merito è di Beppe Grillo, prima in qualità di collettore di informazioni, proprio tramite il suo blog e poi come ideatore e propulsore del Movimento stesso. Chi ritiene di non condividere più il percorso e le idee del MoVimento 5 Stelle è libero di fare le sue scelte, ma dovrà assumersi la responsabilità nei confronti dei cittadini che lo hanno eletto e che hanno votato un’idea, un modello, un progetto, indifferentemente da chi lo avrebbe portato avanti».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da nino cortesi

    Continui così Grillo con onestà. Il Pd è un partito che si fa a fette da solo. E il 16 a 0 non c’entra per nulla con il Pd che è un partito in putrefazione.

    1. Scritto da Poveretti

      C’è un articolo che parla di m5s e crimi e tu parli del pd ? Che c’entra ? Il M5s tra poco non ci sarà più , è il nulla, è già un ricordo , non ha ragione di esistere ….. perchè la gente dovrebbe votare m5s ? Hanno ampiamente dimostrato che non serve a niente !! E’ una perdita di tempo e si fanno solo danni.

  2. Scritto da gigi

    se scissione sara’ il vecchio movimento alle prossime politiche prendera’ il 25,50%, gli scissionisti pure e il totale fa 51, proprio come auspicato da qualcuno…

    1. Scritto da È finita

      E basta straparlare, mica siete all’osteria.
      Ormai vi siete rivelati. È finita

    2. Scritto da marco

      E poi finalmente la Marmotta potrà confezionare in pace la cioccolata…

  3. Scritto da leo cat

    Il movimento è strutturato sul territorio, altro che uomo solo al comando, non crollerà, pur avendo contro, x la prima volta nella storia Repubblicana, TUTTI i media. NON crollerà, non fosse altro x come si muovono TUTTI gli altri, x la loro avidità, x il loro servilismo, x la loro incoerenza, x aver abdicato alla finanza distruttiva alla Bilderberg&co.

    1. Scritto da marco

      Guarda che i parlamentari ribelli per i vari motivi, dalla diaria al fatto che non vogliono fare le marionette, li ha scelti grillo e/o chi li ha votati alle primarie. Quindi in pratica gli incapaci arraffoni che ha in parlamento il 5 stelle lo deve a fondatore/militanti.

      1. Scritto da ma dai!

        Cos’è, la lumaca che dà dell’arraffone al toro? Incapaci? Perché, quelli che ci hanno portato dove siamo erano capaci? Forse di farsi gli affaracci loro, quello e non altro.

      2. Scritto da o così o...

        Perché, i 101 “traditori del PD, chi li ha scelti? Per non parlare dei magna tutto del pdl? Siamo tutti della stessa pasta, è x questo che servono regole inderogabili, punizioni x chi sgarra, rotazione ogni due mandati e, soprattutto, partecipazione attiva e personale dei cittadini tutti.

  4. Scritto da @gor@'

    “i cittadini hanno votato un’idea, un modello, un progetto”. il titolo come spesso accade è fuorviante; il movimento è l’unica speranza, ha buone gambe, è ben strutturato sul territorio, lavora sulla base della sintesi delle idee degli iscritti che scaturisce dalla discussione e successiva votazione. Un partito NON può sopravvivere senza centralismo democratico, diventa un’accozzaglia di bande, l’un contro l’altra armate, cementate dal compromesso in nome dell’interesse personale.

    1. Scritto da Come No

      I cittadini erano arrabbiati , hanno votato una “cosa” che si è rivelata del tutto inutile. Adesso ovviamente cambiano, ci arriva anche un bambino.

  5. Scritto da ureidacan

    Crimi sino a tre mesi fa metteva timbri alla Corte di Appello di Brescia ed oggi è senatore grazie al Porcellum.Il cancelliere pensa che la politica risieda nello slogan “Un solo uomo al comando, la sua maglia è a cinque stelle. Lasciamolo lavorare”. Quindi anche Grillo patrimonio dell’Unesco?

    1. Scritto da leo cat

      Crimi è Senatore grazie a 9 milioni di voti, ti ruga? Tu pensi di essere meglio? Ne hai facoltà, peccato che sei l’unico a pensarlo (solo x usare una parola grossa).

      1. Scritto da luigi

        Io voto movimento ma onestamente penso davvero che crimi sia lì grazie al porcellum.

      2. Scritto da Toh !

        Anch’io penso che Ureidacan sia meglio di Crimi . Il tuo assioma è già deceduto.

      3. Scritto da ureidacan

        9 milioni di voti (un pò meno per la verità) il partito 5 stelle. Crimi, come tutti i parlamentari è stato solo nominato ed eletto attraverso il Porcellum.

        1. Scritto da ti ruga

          Movimento, prego! Noi non ci mischiamo né con partiti né con porcelli di varie tonalità grigio/rosa.

          1. Scritto da KePizza

            Chi va in parlamento è un partito , non rompete giocando sulle paroline, di amene menate come non-statuto ecc non se ne può più.

  6. Scritto da poeret

    gossip: quasi tutto quello riportato per denigrare il M5S, vedi dichiarazioni interne (che se non si fanno poi si viene tacciati di non democrazia).
    notizia: oggi in aula quando il ministro Mauro riferiva del militare morto, la stessa era quasi deserta a parte il M5S

    1. Scritto da Narno Pinotti

      E chi se ne frega possiamo dirlo? Non m’interessa che un parlamentare stia seduto ad ascoltare, se ha il cervello di un ripetente di seconda media (come i due grillini in commissione esteri: se li vada a vedere su Youtube). Perché questa è la condizione prevalente fra i nominati del M5S: dei poveretti catapultati dai commenti a un blog in parlamento, miracolati da un pugno di voti (a proposito, quanti? Ah, ancora non si sa? Eh, è che Liquid Feedback vien pronto il mese prossimo…)

      1. Scritto da Luciano

        Non sono un grillino, ma leggere “e chi se ne frega” fa accapponar la pelle! Anzitutto perché lo trovo profondamente e umanamente irrispettoso nei confronti di un ragazzo che torna in una bara dall’Afghanistan. Irrispettoso come per chi diserta l’aula. Ancor peggio per questi ultimi perché va aggiunto che in parlamento mi aspetto che ci vadano anche per questi motivi e non per mero interesse di partito o personale.

      2. Scritto da poeret

        certo..molto meglio mantenere il porcellum (che non avete voluto far cadere) così non servono nemmeno un pugno di voti ma basta esser l’amico di, il cugino di, piuttosto che l’igienista dentale di.. sa quante persone inadeguate ci sono in parlamento (iene docet) di tutti i partiti.. per voti si è strumentalizzato tutto (siprattutto i morti sul lavoro e/o in manifestazioni) ..siamo dove siamo non certo per colpa del M5S che è una CONSEGUENZA, rufletta..