BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Jan Latham-Koenig e i Virtuosi Italiani al teatro Donizetti

Giovedì 13 giugno al Teatro Donizetti di Bergamo, con l’omaggio ad Arvo Pärt si chiude la 50ª edizione del Festival Pianistico Internazionale.

Più informazioni su

La 50ª edizione del Festival Pianistico Internazionale di Brescia e Bergamo giunge al termine con il doppio omaggio ad Arvo Pärt in cartellone mercoledì 12 giugno (giorno in cui ricorre il diciottesimo anniversario della scomparsa di Arturo Benedetti Michelangeli) alle 20.45 al Teatro Grande di Brescia e giovedì 13, ore 21, al Teatro Donizetti di Bergamo.

Ad Arvo Pärt fu dedicato il Festival del 2007. Nel maggio di quell’anno il compositore estone fu per alcuni giorni ospite a Brescia e a Bergamo e conquistò il pubblico del Festival.

Jan Latham-Koenig dirigerà i Virtuosi Italiani in un programma che alla musica di Arvo Pärt (Summa, Orient & Occident, Silouans Song, Fratres) accosta pagine di Šostakovič del quale saranno eseguiti il Concerto n.1 per pianoforte, tromba e archi op.35, Boris Petrushansky eGabriele Cassone solisti, e la Sinfonia da camera op.110A.

Sia per i Virtuosi Italiani che per Jan Latham-Koenig si tratta di un debutto al Festival. Riconosciuto come uno dei migliori direttori d’orchestra del Regno Unito, Jan Latham-Koenig si è affermato sia in ambito operistico che sinfonico. Un vero europeo, essendo di origine danese, francese e polacca, ha studiato al Royal College of Music di Londra e ha iniziato la sua carriera come pianista, dopo aver vinto numerosi premi sia come solista che come direttore d’orchestra. Dirige regolarmente nelle sale da concerto e nei teatri d’opera di tutto il mondo, tra cui il Covent Garden, l’Opéra National di Parigi-Bastiglia e le opere di Berlino, Amburgo, Roma, Lisbona e Santiago del Cile, con un vastissimo repertorio.

Nata nel 1989, l’orchestra de I Virtuosi Italiani è considerata una delle formazioni più attive e qualificate nel panorama musicale internazionale. I Virtuosi si esibiscono regolarmente per i più importanti teatri e per i principali enti musicali italiani. Numerosi gli inviti e le tournée in tutto il mondo.

Il pianista russo Boris Petrushansky è stato ospite del Festival di Brescia e Bergamo in 9 altre occasioni: la prima nel 1976, l’ultima nel 2005. Nato a Mosca nel 1949 da genitori musicisti, Petrushansky a 15 anni incontrò uno dei più grandi musicisti dei nostri tempi, Heinrich Neuhaus, diventando il suo ultimo allievo. Nel corso della carriera Petrushansky ha collaborato con direttori d’orchestra come Ferencik, Moshe Atzmon, Lü Jia, Esa-Pekka Salonen, Vladimir Fedoseyev, Valery Gergiev. Boris Petrushansky svolge un’intensa attività concertistica sia in Italia che in Russia, dove ritorna regolarmente, nonché in Europa, USA, Israele, Sud Africa, Messico, Taiwan, Giappone, Hong Kong.

Gabriele Cassone è musicista già noto al pubblico del Festival. Concertista riconosciuto in tutto il mondo, è apprezzato sia nell’interpretazione della musica su strumenti d’epoca (tromba naturale barocca, tromba classica a chiavi, tromba romantica a cilindri e cornet à pistons) sia nell’esecuzione del repertorio contemporaneo. Si è esibito come solista nei maggiori teatri del mondo: Concertgebouw di Amsterdam, Cité de la musique di Parigi, Scala di Milano, Mozarteum di Salisburgo, Carnegie Hall di New York, Queen Elizabeth Hall a Londra e Wiener Konzerthaus.

I Biglietti ancora disponibili saranno in vendita alle rispettive biglietterie dei teatri il giorno stesso del concerto. www.festivalpianistico.it

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.