BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Stadio, sì all’Albinoleffe Il Tar boccia il ricorso presentato dall’Atalanta

“La pretesa è infondata e deve essere respinta”. Con queste parole il Tribunale amministrativo di Brescia ha bocciato il ricorso presentato dall’Atalanta contro il Comune di Bergamo per l’utilizzo esclusivo dello stadio “Atleti azzurri d’Italia”.

“La pretesa è infondata e deve essere respinta”. Con queste parole il Tribunale amministrativo di Brescia ha bocciato il ricorso presentato dall’Atalanta contro il Comune di Bergamo per l’utilizzo esclusivo dello stadio “Atleti azzurri d’Italia”. Nel testo dell’atto legale depositato dalla società guidata dal presidente Antonio Percassi erano state utilizzate parole di fuoco contro Palafrizzoni: “Eccesso di potere per travisamento dei fatti e contraddittorietà manifesta. Violazione dei principi di buona e imparziale amministrazione, di trasparenza, di correttezza e di buona fede. Incompetenza. Da quanto esposto emerge che il Comune è venuto in meno nei confronti di Atalanta – si legge sul ricorso della società presentato dagli avvocati Yvonne Messi ed Enrico Felli – agli obblighi di correttezza e buona fede che gli facevano carico in virtù del rapporto concessorio in essere con la stessa”.

I giudici hanno deciso di rigettare le richiesta. L’Albinoleffe ha tutte le autorizzazioni per firmare la concessione e per giocare nello stadio di Bergamo. Di fronte alla decisione presa dal Comune, l’Atalanta o la retrocessione in Lega Pro non possono costituire un elemento di annullamento di quanto stipulato nero su bianco. “Non affiora alcun elemento, anche indiziario, idoneo a rivelare una comune condivisione della clausola escludente correlata alla retrocessione in una serie inferiore alla “B” – si legge nella sentenza -. Non avalla siffatta conclusione il paventato utilizzo “eccessivo” del campo di gioco, dato che il numero di partite (con 2 squadre coinvolte) resta il medesimo se Albinoleffe disputa un campionato inferiore. Anche la dedotta estraneità di Albinoleffe dalla città di Bergamo appare superata dall’avvenuto trasferimento di sede autorizzato dalla FIGC con provvedimento presidenziale 5/6/2012. Infine, l’invocato interesse pubblico all’espletamento della prestazione sportiva non è automaticamente vanificato dalla retrocessione in una serie inferiore, dato che la competizione cui partecipa una squadra vede mantenuto il coinvolgimento degli sportivi alla medesima affezionati”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da makio

    ma la storia insegna,….di stadio nuovo non se ne parla più..forse l’anno prossimo non avremo più queti problemi,se andremo in serie B

  2. Scritto da andrew

    Credo che lo stadio sia più inadeguato per l’ Atalanta che per Alb.; il comune ha tutto da guadagnarci, sinceramente non vedo il problema almeno lo stadio viene sfruttato tutte le domeniche de l mese. L’ Albino paga meno perchè usufruisce di una parte minore dello stadio, come succedeva alla triestina qualche anno fa che fece mettere gli spettatori virtuali!

  3. Scritto da umberto

    E’ come se io pago l’affitto dell’appartamento dove abito e il giudice stabilisce che puo’ entrare un altra famiglia. Per voi è giusto cosi ?

    1. Scritto da gigi

      ma dove hai letto una cosa del genere ? il comunale non è uso esclusivo dell’atalanta

  4. Scritto da nino cortesi

    Se non la capisce il Tar dovrebbe capirlo l’Albinoleffe di tirarsi fuori.

    1. Scritto da poeraITALIA

      L’ALBINOLEFFE paga al comune come paga L’ATALANTA non quanto ma come ma lei cosa scrive???

    2. Scritto da paolo

      cortesi…….ma non è quello del 5 stelle????!!!! meno male che 1 vale 1

      i tuoi commenti dovrebbero essere riassunti da Bg news e fatta una pagina dedicata, contro la depressione!!! dopo averli letti, tutti ci si sente dei geni!!!!

      1. Scritto da nino cortesi

        Don? Pd? Pdl? Vi ricordo che M5* è ONESTO.

  5. Scritto da nico

    x bgnews: percassi comanda e bgnews ubbidisce? come mai fintanto che c’era c.zapperi TUTTI i commenti andavano online mentre ora una volta si e l’altra pure vengono “cassati”? Erano diffamatori? NON CREDO… erano polemici? SI e allora? la polemica deve essere a senso unico? Per me percassi crede che con i soldi possa ottenere tutto e di più (e in questo ricorda molto un ex presidente del consiglio)… detto da me che l’albinoleffe non lo può vedere fin da quando c’era ruggeri.

    1. Scritto da Redazione Bergamonews

      Carissimo Nico, tutti i commenti vanno online. Anche quelli polemici.

      1. Scritto da nico

        …mmmh permettetemi di dubitare che TUTTI i commenti vengano pubblicati, è un vs. libera scelta (anche se all’inizio non era così) Ieri sera avevo scritto che se il comune avesse un po’ di palle QUERELEREBBE percassi e chi si è permesso di infangare l’operato degli uffici e dei tecnici comunali. Non è che siccome percassi dice una cosa occorre necessariamente abbassare la testa e assecondarlo… (v. san pellegrino, stadio, polo del lusso, aeroporto, parcheggi ospedale,ecc…)

      2. Scritto da greatguy

        complimenti per il coraggio

  6. Scritto da gigi

    in provincia di Bergamo non c’e’ un impianto piu’ consono al campionato dei seriani e dei loro 280 spettatori ? in serie B si vedono stadi poco piu’ grandi di un oratorio, quando l’ Albinoleffe giochera’ in Champions ci sedremo a tavolino e affronteremo il problema.

    1. Scritto da gigi

      a inizio anno anche l’atalanta puntava alla champions poi, fortunatamente è finito quart’ultima e il campionato finito altrimenti eravate in B

  7. Scritto da poeret

    il fatto è proprio che i SOLDI li caccia sempre e solo l’Atalanta.. la struttura è del comune che incassa gli affitti (l’albinoleffe gioca più partite ma paga un terzo dell’affitto dell’Atalanta) non dando però una struttura idonea (vedasi impianti audio, terreno di gioco, norme di sicurezza) che invece richiede la lega di serie A quindi l’Atalanta (per forza visto non lo fa il comune) paga e sistema.. indovinate un po’ chi usufruisce gratis.. la furbata poi di cambiare la sede legale :-/

    1. Scritto da leo

      l’albinoleffe apre solo una tribuna mentre gli altri settori restano chiusi, forse è anche per questo che paga meno? è come dire che se affitti posto stanza in un appartamento devi pagare l’affitto intero!
      piccolo appunto ulteriore: io seguo tutte le partite dell’albinoleffe, ed è capitato più volte quest’anno giocando uno/due giorni dopo l’atalanta curve e tribuna opposta fossero sporche! giornali, carta,… bello spettacolo, da gran signori!

      1. Scritto da poeret

        ma il campo lo usano e chi lo ha rizzollato/pagato?
        l’impianto audio/video lo usano e chi la sistemato/pagato?
        gli spogliatoi li usano e chi li ha sistemati/pagati?
        sui seggiolini della tribuna ci si siede e chi li ha cambiati/pagati?
        è questo il concetto.. qualcuno vive da parassita su gli altri, costretti (vedi nel caso dell’obbligo per il terreno) a sistemare/pagare..
        l’Atalanta non avrebbe problemi se dall’altra parte non ci fosse chiusura e menefreghismo..

        1. Scritto da leo

          vorrei sapere: ma tu lavori alla sede dell’atalanta? perchè parli come uno che sa/sente/vede qualsiasi cosa… parli dei toni, ma come fai a conoscerli… percassi aveva anche dichiarato cose sul suo rapporto con cividini per lo stadio, e cividini poi ha mostrato mail e documenti datati che contraddicevano percassi…
          in ogni caso, video non viene utilizzato da albinoleffe, seggiolini neroazzurri potevano pure non farli, così come i cartelloni fissi. poi si parla di buon senso…

          1. Scritto da poeret

            semplicemente leggo ed ho buona memoria.. quindi nemmeno usate il video (ma poi a che viserve lo stadio) ma l’audio si, giusto? Il campo rifatto si, giusto? I seggiolini li ha dovuti pagare l’atalanta (andavano rifatti per stadio a norma, come i tornelli)volevi magari li facesse bianco azzurri (assurdo) ne pagavi la metà si faceva un colore neutro.. Veramente è Ciidini che si è smentito con le interviste (dicendo di non avvertito Percassi ed esser andato in comune).. memoria, memoria..

          2. Scritto da Leo

            Vorrei sapere cosa leggi, vorrei sapere le cose che sai tu…
            Non ho chiesto niente, da tifoso dell’AlbinoLeffe, quindi non mi piace vengano rinfacciate cose inventate: se tu fossi onesto capiresti che questa cosa dell’addobbare lo stadio con i colori di UNA squadra, un impianto del comune, senza avvisare l’altra squadra (ho memoria), è una provocazione. L’avete fatto? Bene, ma non venire poi a presentare il conto! FORZA ALBINOLEFFE

  8. Scritto da abbonato curva

    Dopo l’esaltante operazione di marketing con maglia giallonera con tanto di auto esaltazione di ieri su l’Eco , altra figuraccia oltretutto prevista!!! Ma qualcuno non si rende contro de propri limiti?

  9. Scritto da Luca

    Non ci resta che sperare nel fallimento dell’albinolecce!!!!

  10. Scritto da Angelo pezzotta

    questo vuole lo stadio per se prevaricando tutti i diritti degli altri , spero che la querelle sia finita qui come il delirio di onnipotenza , a proposito i danni dei tifosi , e i servizi straordinari festivi , il comune li faccia pagare alla squadra di bergamo , e se vogliono lo stadio per se che caccino i soldi e tanti visto che è anche un monumento tutelato dalla sovrintendenza delle belle arti ,abbiamo bisogno di soldi , specie per la gente che non riesce più a pagare non tovaglie

  11. Scritto da Paolo

    Arroganza 0 umiltá 1

    Leggendo mi domando: ma con che coraggio gli avvocati dell’atalanta hanno presentato questa pretesa?!!!

    1. Scritto da John Locke

      Paolo, non voglio fare la solita polemica sterile con te, ma gli umili sarebbero quelli che vivono alle spalle degli altri? I parassiti che approfittano di tutto dando quasi niente? Sai chi mi ricorda la dirigenza dell’Albino? Quegli amici che quando si esce in gruppo sono sempre pronti a far festa e a far giri di brindisi, ma quando devono pagare loro fan finta di niente… gli umili??!!

      1. Scritto da paolo

        ……Visto che tutti utilizzano la metafora dell’appartamento:immagina che due persone affittino lo stesso appartamento, uno decide di cambiare la cucina senza comunicarlo all’altro, che non ne ha l’intenzione, e alla fine presenta il conto. Tu pagheresti???? se si diventa presidente dell’albinoleffe, cosi evitiamo tutte queste polemiche da provinciali!!

        1. Scritto da John Locke

          Dato che ti piace tanto la metafora dell’appartamento: immagina 2 persone che affittino lo stesso appartamento; arriva l’inverno,fa freddissimo,la caldaia si rompe,occorre comprarne una nuova.Uno dei due dice,a me non interessa, tanto posso vivere anche al freddo.L’altro (che magari ha dei bambini) è costretto quindi a pagarla tutta lui…Naturalmente ne beneficia anche l’altro del calore.E probabilmente lo sapeva che l’altro avrebbe fatto il lavoro x via dei bambini e quindi è un parassita!

        2. Scritto da John Locke

          Eh grazie!Ma Percassi mica ha fatto le modifiche per piacere, ma per dovere.Tipo il campo:all’Albino va bene anche giocare sulla terra e la lega pro non dice nulla,ma in serie A ci vuole un campo come si deve.Quindi Percassi è costretto.Ma sul campo due volte al mese ci gioca anche l’Albino,che quindi concorre a rovinarlo.Cioè,ci si attacca al contratto col Comune ma l’aspetto morale della vicenda…? Non è che Percassi sia per forza un santo per dire che l’Andreoletti non si comporta bene.

      2. Scritto da paolo

        non capisco in base a cosa tu possa dire certe cose!
        leggendo i comunicati ufficiali albinoleffe, e non smentiti dal tuo caro presidente percassi, si sono rifiutati di pagare lavori che l’atalanta ha deciso di fare unilateralmente, cioè senza chiedere nulla se non al termine dei lavori presentare il conto!

        1. Scritto da John Locke

          Ma non è Percassi che si è alzato una mattina e ha detto “rifacciamo il campo che quello che c’è al me pias pie”, è la lega di A che ha detto “tiratevi insieme perchè non si può giocare su un campo così e fatelo in fretta”. Ragionamento: L’albino ci marcia e tanto su qs cosa: approfitta senza dare trovandosi nella condizione di poter giocare anche sulla terra battuta. E’ qs il vero problema: affitti diversi, costi diversi, esigenze diverse. E qs che crea il problema, a prescinere..

    2. Scritto da sergio

      ma ti rendi conto di quello che dici??uno rifà tutti gli ingressi,il tabellone, il campo(rovinato perchè tutte le domeniche si gioca) a sue spese e l albinoleffe fa trecento spettatori, non tira fuori un euro e sta li beato a scroccare…ma per favore che vadano a giocare al martinelli a leffe che ci stanno benissimo !

      1. Scritto da paolo

        scrivi senza sapere nulla!!
        Gli ingressi che vengono usati sono quelli della tribuna, il tabellone non viene utilizzato, e il campo se vengono rispettati gli accordi è sempre stato rifatto!!!!

  12. Scritto da gaaren

    se i valligiani hanno un regolare contratto con il Comune e’ giusto che utilizzino lo stadio…ma sarebbe anche giusto e di buonsenso che partecipassero ai pagamenti delle spese legate al terreno di gioco..ma evidentemente nella villa di Colzate il buonsenso non ci abita..

  13. Scritto da il polemico

    quando si vuole l’autorità su tutto,poi si finisce giustamente a porte in faccia…percassi dovrebbe pensare di piu a fare la voce grossa contro gli pseudo tifosi che fanno danni e prenderne provvedimenti,altro che pensare all’albinoleffe