BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Non fate l’elemosina ai mendicanti”: la nuova battaglia della Lega

La sezione del Carroccio di Villa d'Almè distribuisce casa per casa un volantino dove invita i cittadini a non dare offerte a “persone organizzate che alimentano il mercato nero”. Il sindaco Pigolotti: “Mendicare, se non in presenza di minori, non è più reato”

Il gruppo Lega Nord di Villa d’Almè dichiara guerra ai venditori abusivi che “rovinano la vivibilità del centro”. La locale sezione del Carroccio sta distribuendo casa per casa un volantino dove invita i cittadini a non fare l’elemosina a “persone organizzate che alimentano il mercato nero”.

Una situazione che prova a spiegare Renato Fuselli, ex consigliere comunale e segretario del gruppo leghista: “Una volta dove era possibile arrivare in centro, parcheggiare l’auto e farsi serenamente una passeggiata nella più completa tranquillità –racconta Fuselli-. Ora, invece, chi si reca nei vari posti cruciali del nostro paese, come mercato, chiesa, o quei pochi negozi rimasti aperti si ritrova a fare i conti con parcheggiatori abusivi, venditori abusivi e mendicanti, tutti extracomunitari, che inseguono la gente e la costringono quasi per sfinimento a lasciare loro una moneta o a comprare loro una di quelle tante cose inutili che finiranno nella spazzatura in poco tempo”.

Un attacco preciso, non contro le persone povere, ma per scoraggiare un fenomeno più ampio: “Qui non si tratta di essere insensibili a persone che hanno bisogno di aiuto o che sono in difficoltà –prosegue il segretario leghista-. Qui si tratta di persone organizzate che alimentano il mercato nero e che sfruttano la commiserazione e la buona fede dei nostri concittadini pur di incassare il loro bottino quotidiano”.

Un’iniziativa, quella del Carroccio, che ha due obiettivi precisi: “Da una parte vogliamo invitare i nostri concittadini a non dare soldi a queste persone. Il modo migliore per scoraggiare queste organizzazioni è sempre quello di non piegarsi alle insistenze di tali personaggi. Dall’altra intendiamo invitare l’amministrazione comunale ad un maggiore controllo del territorio, in collaborazione con la nostra efficiente caserma dei carabinieri. Questo anche per evitare che la presenza di immigrati aumenti ulteriormente –conclude Fuselli- e possa portare anche altri problemi come i furti nelle abitazioni”.

Non si fa attendere la replica del sindaco di Villa d’Almè, Giuseppina Pigolotti: “Intanto chiariamo che il mendicare, se non in presenza di minori, non è più reato –le parole del primo cittadino- e che riguardo questo avevamo una donna che stazionava fuori dal cimitero con i suoi figlioletti ma che adesso, da quanto mi risulta non c’è più, grazie ai nostri controlli. Per il resto la presenza degli ambulanti è limitata, come nei paesi circostanti. E’ un fenomeno circoscritto, e più di quanto stiamo facendo non credo si possa fare”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da GT

    Questuare non è reato; né lo è volantinare nel rispetto della Legge. La LL, che fa di strano a dare un suggerimento per un problema che molti sentono effettivo? I questuanti di qui, sono baldi giovani, ben organizzati, da anni residenti in zona. Rispettano la legge e ciò è condizione per esercitare. Stanno sul luogo con gestualità e vocalità minime ma buon intuito psicologico. A chi li incontra regalano cordialità. Il problema non il soldino, è la solitudine. Su ciò si volantini.

  2. Scritto da ANTONELLA

    il problema della poverta’ non si puo’ certo risolvere in modo ‘miope’ come e’ stato fatto in questi ultimi 20 anni nel nostro paese: tutti hanno diritto a cercare una vita migliore, ma chi autorizza immigrazioni selvagge non si cura ne’ del benessere dei propri cittadini ne’ di coloro che arrivano a cercare fortuna. Le utopie non aiutano nessuno anzi a lungo andare creano malessere e tensioni generalizzati: ne tenga conto la Sig.a Sidaca!

  3. Scritto da anna

    Questi leghisti che poi magari frequentano la chiesa, dovrebbero proporre coerentemente anche l’abolizione della’8 per mille alla chiesa.

    1. Scritto da Sonia

      Dato che la Chiesa aiuta solo clandestini extracomunitari, zingari etc.etc. forse sarebbe un bene.

  4. Scritto da Lm

    Di grande buonsenso la dichiarazione del sindaco, Chiedere l’elemosina non è un reato, come non è un reato la povertà, i nostri giovani stanno tornando a emigrare, basta con questi atteggiamenti della Lega…non li votano più e non sanno più cosa inventarsi..quanto agli altri paesi visto che tutti parlano, in US ci sono più di 20 milioni di clandestini…a dimostrazione che la gente va dove c’è il benessere, ma è un discorso lungo..

  5. Scritto da ropberto

    Espulsioni coatte di massa.
    Lo sapevate che un italiano non puo’ stare in qualsiasi paese per piu’ di un paio di mesi senza lavorare , vedi Brasile, australia e paesi da terzo mondo, pena espulsione a suo carico!!!
    fuori tutti

  6. Scritto da leo

    penso che la Sindaco abbia un atteggiamento del tutto “molle” a riguardo di questa faccenda; già due volte ho visto persone arrabbiarsi molto perchè non riuscivano a staccarsi da questi ambulanti..oltre tutto è successo spesso che al parcheggio del cimitero, un luogo di silenzio e rispetto, due di queste persone gridavano e ridevano, aprendo le porte delle auto in presenza dell’automobilista..però forse la Sindaco preferisce non vedere..

  7. Scritto da julie

    Villa d’ Almè piano piano sta peggiorando sempre di più! Ricorderei alla Sindaco che qui non si tratta di mendicare solamente, ma si tratta anche di vendere prodotti “in nero” e molestare insistentemente le persone che non hanno tempo da perdere…

  8. Scritto da Joakim Persson

    Concordo al 200% pur non essendo leghista. Ormai non si puó piú andare al mercato o dal panettiere senza venire infastiditi da questa gente!! Il punto più basso é stato trovare i parcheggiatori abusivi al parcheggio del cimitero! Ben fatto,avanti cosí!

    1. Scritto da Fabio

      Bel ragionamento. Quindi non prendiamocela con chi ha generato la crisi che crea i mendicanti (e tra questi la Lega che ha amministrato con Berlusca il paese), ma con l’effetto i poveracci obbligati a mendicare.
      Insomma non affrontiamo il problema, ma al solito mettiamo lo sporco sotto il tappeto…..

  9. Scritto da Guiz

    Basterebbe solo che i vigili specialmente in via xx settembre gli ritirassero tutto.possibile che noi cittadini li vediamo e loro vigili no? A e vero loro indossano la divisa e quando li vedono scappano. È provare a girare un po’ in borghese magari non ci avevate mai pensato. Visto il tutto penso proprio che gli alti dirigenti non siano stati in grado di pensarci.

    1. Scritto da 081

      Ben detto Guiz! Ho assistito a questa scena : i vigili fanno il proprio dovere sequestrando la merce, si crea un po’ di confusione e si sente più di una persona dire “poverini” verso gli extra-CEE…
      Comunque riguardo l’elemosina credo che ognuno ha il buon senso di decidere a chi destinarla.

  10. Scritto da giulietta

    Chiederei alla lega nord di Villa d’Almè di invitare a non affittare vecchi ruderi a costi altissimi,di non assumere nei cantieri lavoratori stranieri in nero con stipendi miseri,a non frequentare prostitute bambine,perchè il mercato degli schiavi rispecchia una società in decadimento e anche il nord è responsabile di questo degrado.

  11. Scritto da E

    in questo paese quasi tutti borbottano per questa situazione

  12. Scritto da augusto

    Si cerchino anche e soprattutto i veri responsabili di certi traffici :
    chi li fa venire e chi gli da la mercanzia , sennò si sarà sempre al punto d’ inizio ..

  13. Scritto da maurizio

    come sempre la verità sta nel mezzo. certo che vedere il povero e buono extracomunitario che libera la sua vescica sulla mia auto un po mi ha fatto diventare razzista. Alla mia imprecazione: “oh ma che cxxxx fai?” risponde “scusa scusa”. forse dovrebbero imparare a rispettare anche chi li accoglie

    1. Scritto da mario59

      Se una persona svuota la vescica sulla macchina di qualcun altro, non è nient’altro che un prepotente e maleducato..non c’entra se Italiano o straniero, è un maleducato che merita di incontrare chi sa dargli una bella lezione su quello che è il rispetto delle cose altrui.
      Se a commettere l’indecente azione è un cittadino straniero, non può diventare il pretesto per puntare il dito contro tutti gli stranieri.
      Le persone si giudicano per il loro comportamento, non per la loro provenienza.

      1. Scritto da Maurizio

        Hai ragione caro Mario59. Però il caso vuole che l’unica (fortunatamente?) esperienza avuta riguardava un nordafricano. Forse essendo tutti noi il prodottto dell’ambiente e della società in cui siamo cresciuti, dovremmo proteggerli e combattere affinchè chi giustamente vuole venire da noi per avere un futuro migliore accetti si i diritti ma pure i doveri

  14. Scritto da masssimo

    se volete vedere dei metodi di “vendita da strada” veramente aggressivi provate ad andare, soprattutto nei we, al leroy merlin di curno. Hanno tentato, ad un mio dinniego, anche di strapparmi carrello per la moneta.

    1. Scritto da Daniele

      Credo sia lo stesso individuo da tempo… nonostante le segnalazioni evidentemente non riescono a cacciarlo definitivamente. Io una volta ho dovuto cacciarlo letteralmente a spintoni dalla mia macchina, con annesso il rischio di prenderle a mia volta. E’ un giovane africano sotto i 25 anni e si avvicina con fare amichevole, poi diventa sempre più insistente… attenzione.

  15. Scritto da vacario

    Con tutta l’ elemosina fatta agli eletti leghisti per pagare o loro stipendi..euro più o euro meno non fa differenza.

    1. Scritto da sergio

      ma voi benefattori di sinistra non potete organizzare mense edormitori x questi signori?…intanto che nn siete organizzati portateveneun paio per uno a casa VS

    2. Scritto da poeraITALIA

      come buttarli nelle primarie euro più euro meno

      1. Scritto da vacario

        Che acume! Peccato che le primarie sono su base volontaria, nessuno ti obbliga a partecipare e a versare il contributo. Lo stipendio alTrota l’ ho pagato pro quota obtorto collo!

      2. Scritto da lotty

        alle primarie l’euro era dato volontariamente,

  16. Scritto da mario59

    Chissà se Renato Fuselli, si trova impegnato allo stesso modo anche a combattere lo sfruttamento di lavoro nero da parte di molti imprenditori specialmente nel settore edile, che senza troppi scrupoli sfruttano a loro vantaggio, la situazione extracomunitari che non hanno più nulla da perdere.
    Dopo di che per me il bottino quotidiano, è quello che gli Italiani pagano ai politici senza scrupoli che sfruttano le paure da una parte e la miseria dall’altra.
    SUV e diamanti in Tanzania tanto per

  17. Scritto da Damiano

    Sì, per carità, probabilmente i mendicanti saranno fuorilegge e disturberanno la vivibilità dei centri, ma mi risulta che il Paese l’abbiano vampirizzato e mortificato persone in giacca e cravatta, non i disperati vestiti di cenci… Francamente provo più fastidio per i gagà in cravatta che pontificano (anche indirettamente, magari con azioni scellerate economicamente o politicamente) sulle vite altrui…

  18. Scritto da makio

    altro che barconi in italia avanti di ste passo….ma ?