BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Lions, vietato sbagliare Via ai playoff contro i Cardinals

I Leoni bergamaschi ospitano la formazione di Palermo per il primo impegno post-season: in palio c'è la semifinale. Per l'occasione tornerà sulle maglie degli orobici Everline, storico sponsor degli anni '80.

Più informazioni su

Correva l’anno 1984 quando i Lions Bergamo, dopo un anno di preparazione e amichevoli, parteciparono al loro primo campionato di serie B destinato alle "matricole" che fu trionfalmente portato a termine con la promozione in serie A. In quella stagione sulle maglie appariva il nome del primo sponsor: Everline, società di forniture per negozi di parrucchieri, estetica ecc. di cui Roberto Corti era proprietario e presidente della squadra.

In occasione del trentennale della nascita dei Lions Bergamo, Everline sarà il partner della prima importante sfida playoff che attende la pluridecorata squadra bergamasca. Il match valido come quarto di finale, in programma domenica 9 giugno al Centro Sportivo di Osio Sotto (kick-off ore 12.20), verrà quindi denominato Everline Bowl, con in palio la coppa per la squadra vincente e targa per l’MVP, per il migliore giocatore dell’incontro.

Primo ostacolo da superare saranno i Cardinals di Palermo e la stranezza del l’orario anticipato è subordinato ai voli che dovrà prendere la squadra palermitana per essere presente nonché imposto dalla federazione. Sarà quindi occasione per tifosi e appassionati di pranzare tutti insieme prima della partita al rinnovato bar dello stadio.

I Cardinals sabato scorso hanno sorprendentemente battuto in trasferta nel primo incontro di play-off i Barbari Roma campioni in carica e ora si candidano come la mina vagante della post-season. La squadra siciliana a dire il vero si presentava ai nastri di partenza di questo campionato con un ottimo biglietto da visita cioè come campione d’Italia CIF 9, Football con nove giocatori in campo invece di undici. Ma erano veramente in pochi ad ipotizzare la vittoria dei siciliani, 32-34 il risultato finale e una debacle da parte della solida ed esperta squadra di Roma.

Ma il football è imprevedibile, soprattutto quando parliamo di gara "secca" ad eliminazione diretta: chi vince passa in semifinale, chi perde fa la doccia, chiude lo spogliatoio e la stagione.

I Lions Bergamo sono intenzionati a fare l’ultima doccia e chiudere lo spogliatoio il 29 giugno, giorno della finale. Primo step battere Palermo come già due anni fa contro gli Sharks, e che sia di buon auspicio.

Servizio di Nicola Fardello

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.