BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ciga studente modello Giorgi e Troisi dietro la lavagna

Seconda parte del pagellone della stagione 2012-'13 dei nerazzurri, tocca al centrocampo. Molto bene il regista emiliano, promosso assieme a Carmona e a Jack Bonaventura. Male, anzi malissimo, sia Giorgi che Troisi.

Più informazioni su

Seconda parte del pagellone della stagione 2012-’13 dei nerazzurri, questa volta tocca al centrocampo. Tanti i promossi ma anche diversi bocciati. Il reparto centrale, infatti, è l’unico che si spacca nettamente in due: da una parte quelli promossi a pieni voti, autori di una stagione eccellente; dall’altra chi invece ha toppato clamorosamente, un po’ per colpa sua e un po’ per colpa di chi, erroneamente, ha deciso di puntare su di lui in estate.

 

Giorgi 5.5: un inizio timido, quasi impaurito da un ambiente tanto caldo qual è quello di Bergamo. Poi una piccola crescita sul finire della stagione ma poco, troppo poco. In serie A e all’Atalanta serve ben altro. Forse resterà; di certo lì sulla destra servirà una marcia in più.

Troisi 4: quand’è arrivato in estate si parlava gran bene di lui, accompagnato da qualche immagina dalla Turchia che lo ritraeva come un nuovo fenomeno. Poi, in campo, i tifosi bergamaschi si sono trovati tutt’altro e di incursioni, tiri e slalom non si è visto nulla. Una partita da titolare, a Catania, e qualche apparizione. Non resterà.

Schelotto 5: non vedeva l’ora di partire, di vestire il nerazzurro milanese, e questo i tifosi nerazzurri non gliel’hanno mai perdonato. I suoi ultimi sei mesi da atalantini sono stati un vero e proprio disastro, da cancellare.

Radovanovic 6: non è mia stato un titolare fisso ma quando Colantuono l’ha chiamato in causa non si è mai fatto trovare impreparato.

Cigarini 7.5: è stato il faro del centrocampo nerazzurro, il regista insostituibile che, quando non è sceso in campo, è mancato e parecchio. Voci di mercato lo accostano prima alla Fiorentina, poi al Milan, poi di nuovo al Napoli, infine all’Inter. Ma l’Atalanta non può proprio permettersi di perderlo.

Biondini 6: sembra che tornerà a Genova ma quest’anno a Bergamo ha fatto tutt’altro che male. I piedi buoni in mezzo al campo non li doveva portare lui che, come sempre, ci ha messo corsa, grinta e sacrificio. Da medianaccio vero, qual è lui.

Carmona 7: il cileno non ha toppato e al terzo anno in nerazzurro si è distinto ancora una volta per la sua ottima stagione. Peccato per la rissa di San Siro, unica macchia di una campionato da sufficienza piena che lui ricorderà soprattutto per la magia che al Comunale ha piegato il Napoli.

Cazzola 6: sfortunato come non mai, ha chiuso la sua annata con largo anticipo per un grave infortunio al ginocchio. Uomo d’ordine a centrocampo che Colantuono apprezza da sempre. Buona guarigione. 

Bonaventura 8: bene, bravo, bis. Quella che si è appena conclusa è stata la sua stagione. Il Jack è stato il miglior elemento dell’Atalanta, l’uomo in più in quasi tutte le partite disputate. E non è un caso se la firma sulla salvezza (la vittoria di Siena) l’ha messa lui. Partirà? Non partirà? Ora è difficile dirlo. Se dovesse restare i nerazzurri l’anno prossimo sanno già che partiranno con un campioncino in rosa.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da daniele

    mandare via biondini, troisi, giorgi e cazzola… puntare su baselli, kone e minotti.

  2. Scritto da VedettaLombarda

    Troisi 4: ma da dividere in 2 …
    2 a lui che quelle occasioni, più uniche che rare, messe a disposizione per mostrare il valore le ha ciccate …
    2 al Mister che di occasioni ne ne ha date…

    cazzola 6: è un giocatore da 5 due o tre goals li abbiamo presi per errori suoi … ma pupillo del Mister quindi a differenza di Troisi ha avuto l’occasione per alzare la media

  3. Scritto da Francesco

    D’accordo su tutto tranne che su Biondini. Secondo me non ha raggiunto la sufficienza. troppe partite sottotono. Tanta grinta è vero ma pochissima sostanza, e quando è mancato il professore, il centrocampo è stato il reparto meno valido.