BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

A Predore un convegno sull’olio del Sebino per promuovere il territorio

L’iniziativa si propone di valorizzare il forte legame tra olio e territorio, un connubio antico che molti giovani produttori stanno sempre più reinterpretando in chiave moderna. L'appuntamento è per domenica 9 giugno alle 9.30.

“Olio, il gusto del territorio”. Si intitola così il convegno che si terrà domenica 9 giugno alle 9,30 all’auditorium civico “San Giovanni Battista” di Predore.

L’iniziativa si propone di valorizzare il forte legame tra olio e territorio, un connubio antico che molti giovani produttori stanno sempre più reinterpretando in chiave moderna trasformandolo in occasione di sviluppo economico e di opportunità turistico-culturale.

All’incontro parteciperanno anche molti imprenditori agricoli del settore olivicolo bergamasco, una realtà che conta circa 200 ettari di superficie a oliveto, un centinaio di hobbisti e una ventina di imbottigliatori di olio extravergine di oliva, di cui il 60% posti in zona Valcalepio orientale–lago d’Iseo. Poiché il settore è in crescita si stima che entro il 2015 la produzione di olive raggiungerà le 400 tonnellate e la produzione di olio extravergine sarà di 500 quintali.

Al convegno, organizzato dall’associazione interprovinciale produttori olivicoltori lombardi AIPOL in collaborazione con l’associazione olivicoltori del sebino bergamasco con il patrocinio della provincia di Bergamo e del comune di Predore, relazioneranno il responsabile olivicolo Coldiretti Bergamo, Andrea Longaretti, e l’esperta di analisi sensoriali, Giovanna Cattaneo. A coordinare i lavori sarà Marco Antonucci giornalista assaggiatore di olio.

Sono previsti gli interventi di Paolo Bertazzoli, sindaco di Predore, Silvano Zanelli presidente AIPOL, Massimiliano Locatelli presidente del consorzio di tutela olio extra vergine di oliva D.O.P. laghi lombardi, Valentino Ghirardelli, presidente dell’associazione olivicoltori del sebino bergamasco ed Ettore Prandini, presidente di Coldiretti Lombardia.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.