BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

La città è “smart”? Ne parlano Michele Vianello e BergamoEuropa

Bergamo è una smart city? In caso di risposta negativa, può diventarlo? Se ne parlerà venerdì sera 14 giugno alla sala delle Scuderie (via Borgo Palazzo, 16) alle ore 21 durante l’incontro organizzato da BergamoEuropa con Michele Vianello, direttore del Vega, il Parco Scientifico Tecnologico di Venezia, ex vicesindaco della città veneta.

Più informazioni su

Bergamo è una smart city? In caso di risposta negativa, può diventarlo? Se ne parlerà venerdì sera 14 giugno alla sala delle Scuderie (via Borgo Palazzo, 16) alle ore 21 durante l’incontro organizzato da BergamoEuropa con Michele Vianello, direttore del Vega, il Parco Scientifico Tecnologico di Venezia, ex vicesindaco della città veneta. Durante la serata, introdotta da Romina Russo e moderata dal consigliere provinciale Pd Alberto Vergalli, interverranno anche Matteo Colleoni, professore di Sociologia dell’Università degli Studi di Milano-Bicocca e Sergio Gandi, capogruppo PD in Consiglio Comunale a Bergamo.

E’ il primo incontro pubblico organizzato da BergamoEuropa. Il sottotitolo del nuovo blog (vai al link) è “Città in costruzione 2014”, un chiaro riferimento alle prossime elezioni comunali. Non a caso il progetto è “guidato” da Sergio Gandi, capogruppo del Pd, coadiuvato da Orazio Amboni, Giacomo Angeloni, Claudio Cremaschi, Luigi Nappo, Marco Oldrati, Federico Pedersoli, Francesco Rota, Filippo Schwamenthal.

Ecco la presentazione ufficiale del nuovo blog:

Prende il via un nuovo “luogo” in cui scambiarsi idee e proposte che riguardano la città di Bergamo: BergamoEuropa. Senza la pretesa di cambiare il mondo, ma di cambiare e di crescere insieme sì. Tra poco più di un anno, nel giugno 2014, i cittadini di Bergamo saranno chiamati a decidere da chi vorranno farsi amministrare nei cinque anni successivi. Inutile dire che, a nostro avviso, l’Amministrazione in carica, a guida Tentorio, presenta un bilancio a dir poco fallimentare: Porta Sud in liquidazione e vicina alla chiusura; lo Stadio, su cui avevano puntato tutte le loro carte, abbandonato; l’Accademia della Guardia di Finanza, un investimento da 250 milioni, fallito; l’Ospedale Vecchio in evidente stallo dopo la seconda asta andata deserta, e l’esclusione del quartiere dalle decisioni; la Montelungo che rimane del demanio e la Gamec che non arriva: potremmo continuare…

Puntiamo, quindi, a cambiare: direzione, priorità, e persone cui affidare la nostra città. Per farlo, a partire dall’esperienza fatta in questi quattro anni tra i banchi del Consiglio comunale, servono idee, entusiasmo e una visione della città che vogliamo. Il blog serve a questo: a raccogliere idee, a scambiare esperienze, a rendere edotti i cittadini di ciò che avviene dentro e fuori il Consiglio, a spiegare perché la Giunta Tentorio non ne azzecca una (o ne azzecca pochissime). Molti ci hanno segnalato la necessità di avere un luogo dal quale avere notizie e al quale far pervenire suggerimenti. L’espressione è di moda: è un blog di servizio. Il nome che abbiamo scelto discende dal fatto che l’appuntamento elettorale sarà, insieme, per l’elezione del Sindaco e del Parlamento europeo.

I due temi devono essere sempre di più intrecciati: pensiamo alla penuria di risorse di cui il Comune dispone, visti i continui tagli dei trasferimenti che provengono dallo Stato e dalla Regione, e pensiamo alle occasioni che possono giungere attraverso finanziamenti europei. Esisteva un ufficio preposto a reperirli, ma è stato inspiegabilmente cancellato. Oggi l’utilizzo dei fondi europei da parte delle istituzioni italiane non supera il 35%.

Pensare Bergamo in un contesto europeo ci piace e molto. Ci fa sentire bene, parte di un progetto bello, appassionante, contemporaneo, a fronte di una città che, a volte, è sonnacchiosa, conservatrice, ordinata ma non sempre dinamica. Dobbiamo, ognuno nel suo ambito, dare una scossa, energizzare Bergamo, direbbe Crozza-Maroni. Ci sono tante persone piene di capacità, competenze e desiderio di dare gratuitamente alla città il proprio contributo. Mettiamole in rete, buttiamoci: qualcosa di bello succederà”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.