BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ettore Pirovano ironico: “Cancellare le Province? Buona fortuna al governo”

Cancellazione delle Province? Il presidente di quella di Bergamo Ettore Pirovano rivolge un “in bocca al lupo” al governo Letta, che ha 18 mesi di tempo per arrivare alla modifica costituzionale. “Napolitano ha detto che 18 mesi sono un periodo congruo per fare le firme".

Cancellazione delle Province? Il presidente di quella di Bergamo Ettore Pirovano rivolge un “in bocca al lupo” al governo Letta, che ha 18 mesi di tempo per arrivare alla modifica costituzionale. “Napolitano ha detto che 18 mesi sono un periodo congruo per fare le firme – spiega in un video Pirovano -. Per sciogliere le Province bisogna modificare la Costituzione. Non credo che la modificheranno solo per cancellare le Province, lo faranno anche per diminuire il numero dei parlamentari. Anche lì deve intervenire la stessa legge costituzionale. Poi devono modificare i compiti del Senato, per eliminare il bicameralismo perfetto. Tutto deve essere inserito in una legge di riforma costituzionale che deve fare due passaggi a Camera e Senato. Auguro buona fortuna al governo Letta. 18 mesi, anche per cancellare le province, è un tempo congruo. Ma dovrà fare i conti con i partiti e i potentati locali, soprattutto del meridione.

Guarda il video

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da G.Comi

    Ovvio:ciascuno pensa a difendere il proprio cadreghino! E in questo son tutti uniti dalla Campania di de Mita e Mastella alla Padania in nome dell’identità territoriale,dell’autonomia e altre fregnacce. Fa nulla se in Europa siamo gli unici ad avere 4 livelli amministrativi (Stato,Regioni,Province,Comuni) Fossi nella UE direi:volete anche le province? Pagatevele voi, il guaio è che in quel “voi” ci siamo tutti…comunque quel gran genio di Brunetta lo disse 3 anni fa che bisognava abolirle!

    1. Scritto da roberta

      In Gran Bretagna sono 4. In Spagna sono 4. In Germania sono 5. In Francia sono 6. Giusto per sbugiardarti un attimo.

  2. Scritto da Yu-Li-Han

    Il problema dell’unità organica amministrativa, detta Provincia, formata da sub-unità quali i Comuni, ASL, Consorzi, Parchi, Bacini, Distretti ecc. è di essere rimasta incartata sul modello ottocentesco: quello a compartimenti stagni. Ora c’è l’informatica e bisogna razionalizzare lo sparpaglio di centinaia di Bilanci, Ragionerie, Tesorerie con le migliaia di micro appalti. Better, cheaper, faster! O la Provincia si riprogetta o ha fatto il suo tempo!

  3. Scritto da mister bean

    La tv cerca di farci credere che cancellando le provincie si risparmia. Forse, ma pochissimo. Basta far 2 conti. Invece chi sta ancora mangiandosi la ciccia se ne sta coperto. Stiamo per spendere milioni per fare il tagliando ai tornado e il costo è quasi quello di un aereo nuovo. Abbiamo pagato l’imu solo per salvare MPS, stiamo chiudendo i buchi della sanità di regioni sprecone CHE NON FANNO PAGARE I TICKET. Non sarebbe ora che la smettessimo di dar retta ai media come beoti?

  4. Scritto da Cris

    Pirovano studia la canzone del piave ,poi vedrai che riusciamo a cancellare le provincie ,basta volerlo!

  5. Scritto da Giovanni

    perché non togliere le REGIONI a cosa servono
    e comunque sono nate dopo le provincie
    da alcuni commenti vedo lamentele riguardo a strade, centri per l’impiego palazzi lussuosi, lamentele sterili,comunque
    tutto rimarrà come prima i costi andranno spalmati sui comuni
    già non hanno soldi SONO ALTRI I TAGLI IMPORTANTI DA FARE VEDI GOVERNO

  6. Scritto da gigi

    non si preoccupi che tanto l’inutilità delle province è cosa nota sia per i centri per l’impiego che per le strade ps anche per la ciclabile della val brembana hanno delegato i comuni interessati, bello fare i brillanti dietro la poltrona a dire ciò che devono fare gli altri

  7. Scritto da Luciano Avogadri

    Perchè un intervento onesto deve essere rovinato da una battutaccia gratuita sul Meridione? Ci dimentichiamo tutte le Province inventate al nord negli ultimi vent’anni? Serve una rinfrescatina sul numero delle Province della Lombardia o del Piemonte di vent’anni fa?

    1. Scritto da Gioanpadan

      Per carità Sig. Luciano, non parliamo di province inventate del nord, per esempio la più nuova: Monza e Brianza 700.000abitanti, mentre Isernia (88.000), Caronia-Iglesias (129.000ab.), Vibo Valenzia 166.000ab., alcune adirittura senza nome: Trani-Andria-Barletta!?
      E non parliamo delle regioni del sud, ben sette più piccole della provincia di Bergamo, per esempio Molise, Basilicata, Umbria ecc. ecc.

      1. Scritto da Luciano Avogadri

        Le Province del Nord restano inventate, anche se altri fanno peggio.

  8. Scritto da gio

    chiudere palzzi piu lussuosi di un hilton come la provincia di bergamo e un bene per i cittadini risparmieremo un po di soldi
    di un hilton non ne abbiamo bisogno

  9. Scritto da ureidacan

    Pare che le Province non le vogliano sciogliere i deputati del meridione e gli ex deputati della Bassa.

  10. Scritto da Andrea

    ….siamo sicuri che i problemi saranno solo al meridione????