BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Controllo dei contributi per i lavoratori precari agli sportelli della Cgil

Al via da mercoledì 5 giugno la nuova campagna di Nidil Cgil Bergamo e del patronato Inca per la verifica dei versamenti alla gestione separata Inps.

Inizia mercoledì 5 giugno la campagna nazionale di regolarizzazione contributiva per i lavoratori iscritti alla gestione separata Inps, promossa da Nidil CGIL in collaborazione con il patronato Inca.

Anche a Bergamo sarà possibile rivolgersi agli sportelli di Nidil per verificare che il proprio estratto conto contributivo sia in regola e che tutti i versamenti dovuti siano stati effettuati dal datore di lavoro. Questa iniziativa punta a contrastare una situazione (già riscontrata nel 2007, quando il problema aveva toccato alcuni lavoratori dell’Università Federico II di Napoli) che recentemente sembrerebbe essersi aggravata nel settore privato, ma soprattutto per i tanti precari che lavorano nella pubblica amministrazione, nelle università, negli enti di ricerca e in molti enti locali.

Da una parte infatti si registra un’effettiva evasione contributiva da parte dei committenti privati; dall’altra alcune pubbliche amministrazioni, anche in anni passati, compiuto una serie di errori nel comunicare all’Inps i flussi contributivi riguardanti singoli lavoratori.

Risulta difficile definire il numero di lavoratori interessati, in quanto la contribuzione non accreditata potrebbe riferirsi a frazioni di anno, a singoli anni o a più anni. “E’ importante che anche a Bergamo sia i lavoratori precari delle pubbliche amministrazioni, sia gli iscritti alla gestione separata Inps che lavorano presso privati – spiega il segretario provinciale Nidil Cgil di Bergamo, Giuseppe Errico – controllino le proprie posizioni assicurative con l’aiuto degli esperti del Patronato Inca. Nidil e Inca offrono una consulenza gratuita ai lavoratori e alle lavoratrici interessati. E’ una campagna di tutela a 360 gradi, non solo dal punto di vista contrattuale o vertenziale, ma anche anche da quello previdenziale. La mancanza del versamento di contributi spettanti può avere infatti importanti conseguenze sull’accesso a prestazioni importanti e sulla futura pensione”.

Gli sportelli Nidil Cgil sono a Bergamo, in via Garibaldi 3; a Treviglio in via Battisti 43/b (solo il giovedì dalle 14.30 alle 18); a Grumello in piazza Invalidi del Lavoro 38 (secondo e quarto mercoledì del mese dalle 14.30 alle 18).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.