BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Sei scuole bergamasche premiate alla XI edizione di “Primi in sicurezza”

L’iniziativa, che invita il mondo della scuola a realizzare elaborati sul tema della sicurezza in ambito lavorativo, ha l’obiettivo di stimolare una riflessione e diffondere tra le nuove generazioni una rinnovata consapevolezza in materia di infortuni sul lavoro e morti bianche

Sono state sei le scuole bergamasche premiate alla XI edizione di “Primi in sicurezza – Premio Emilio Rossini”.

L’iniziativa, che invita il mondo della scuola a realizzare elaborati sul tema della sicurezza in ambito lavorativo, ha l’obiettivo di stimolare una riflessione e diffondere tra le nuove generazioni una rinnovata consapevolezza in materia di infortuni sul lavoro e morti bianche.

Quest’anno la cerimonia si è svolta giovedì 30 maggio nella sede della Rossini Trading, l’azienda bergamasca promotrice dall’anno scolastico 2012/13, insieme all’associazione nazionale fra lavoratori mutilati e invalidi del lavoro e al mensile Okay!. Erano presenti il presidente e amministratore delegato di Rossini Trading Marco Rossini con le sorelle Wilma e Tiziana, il presidente nazionale dell’Anmil Franco Bettoni, il presidente provinciale dell’Anmil di Bergamo Luigi Feliciani, il vicepresidente della provincia di Bergamo Giuliano Capetti, il vicepresidente del gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Bergamo Alessia Ceroni, il responsabile dell’area sicurezza e formazione dell’ufficio scolastico provinciale di Bergamo professor Andrea Moioli, il direttore del mensile per la scuola Okay! Roberto Alberghetti e il calciatore dell’Atalanta Cristian Raimondi.

L’eccezionale evento ha richiamato circa 400 studenti, provenienti dal nord al sud della penisola. Accompagnati da genitori ed insegnanti, i giovani alunni hanno partecipato alle premiazioni ricevendo come riconoscimento per la qualità dei loro elaborati, del materiale didattico per le attività scolastiche interne. I primi classificati di ogni categoria – scuole dell’infanzia, primarie, secondarie di 1° e secondarie di 2° – hanno ricevuto anche la medaglia del presidente della Repubblica, a testimonianza dell’alto valore sociale dell’iniziativa, la quale può inoltre fregiarsi, tra gli altri, del patrocinio della commissione europea, della presidenza del consiglio dei ministri e del ministero del lavoro, salute e politiche sociali.

Tra i 18 istituti scolastici premiati, sei sono della provincia di Bergamo. Tra questi, 4 sono scuole dell’infanzia: “Cavagnis” di Zogno, vincitrice del primo premio nella propria categoria e perciò della medaglia del presidente della Repubblica; “S. Giuseppe” di Poscante di Zogno, che si è aggiudicata il 2° premio; la scuola materna di Gaverina Terme, 4° premio; e la materna “San Lorenzo” di Valbondione, 5° premio. Le altre scuole bergamasche premiate sono, invece, l’istituto statale di istruzione superiore “Giulio Natta” di Bergamo, vincitore del premio speciale Confindustria Bergamo, e la primaria “Rota Rossi” di Caprino Bergamasco, che ha ottenuto il 3° premio nella propria categoria. Il presidente e amministratore delegato di Rossini Trading Marco Rossini ha dichiarato: “È la prima volta in 11 edizioni che premiamo i vincitori di “Primi in sicurezza” nella nostra azienda. Abbiamo deciso di fare questo per consentire a tutti di poter ammirare la mostra del Decennale dell’iniziativa, allestita proprio nel nostro magazzino, che raccoglie i lavori degli studenti dal 2003 al 2012”. Ha concluso Rossini: “La sicurezza non è un tema facile da affrontare, ma i risultati raggiunti dagli alunni in questi anni dimostrano che la scuola italiana lavora con profitto, grazie anche al contributo prezioso dei docenti”.

I 18 istituti scolastici presenti alla manifestazione conclusiva hanno inoltre potuto ammirare la mostra del decennale di “Primi in sicurezza”, allestita presso la Rossini Trading, in cui sono esposti gli elaborati, che complessivamente sono 10 mila tra poster, disegni, cartelloni, t-shirt, dvd, album, questionari, videoclip, giochi di società, cartoline e tutti i lavori realizzati dagli alunni nelle ultime dieci edizioni del premio, intitolato alla memoria del fondatore dell’azienda bergamasca di prodotti antinfortunistici Emilio Rossini.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da stella

    Tante belle iniziative grazie sempre alla rivista scolastica Okay.
    I complimenti a Roberto Alborghetti.