BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Due Giugno: Inno d’Italia? A Bergamo lo suonano solo le campane delle Grazie

Festa della Repubblica: in epoca di tagli e spending review l'unico momento di festa sono state le campane della chiesa della Madonna delle Grazie in Porta Nuova: a mezzogiorno in punto hanno suonato "Fratelli d'Italia".

Egregio direttore,

mi rivolgo a Lei per rimarcare il grande senso di vuoto che ho provato domenica, 2 Giugno, nel giorno della Festa della Repubblica, io cittadino di Bergamo. In un’epoca di revisione di spending review quest’anno si è pensato di giocare al ribasso, annullando tutte le cerimonie.

Solamente il Comune di Bergamo ha proposto due concerti e la visita guidata a Palazzo Frizzoni. Per il resto la città di Bergamo è rimasta assente, orfana, deserta di iniziative e di cerimonie.

Per fortuna il senso patriottico l’hanno un pochino fatto vivere le campane della chiesa della Madonna delle Grazie in Porta Nuova. Alle 11.45 dal campanile è partito l’inno italiano "Fratelli d’Italia". Per un momento ho ritrovato il mio orgoglio di cittadino italiano.

Mi rimane però un’amara considerazione: è ben difficile tramandare alle giovani generazioni il senso della nostra Repubblica se si taglia o annulla anche l’unico momento in cui viene celebrata.

G. C.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da makio

    siamo in crisi .giusto risparmiare !

  2. Scritto da alessandro

    A me interessa poco staccarsi da Roma o no, o che il casco a BG si indossi e a Napoli no. Vorrei invece una dura lotta all’evasione, corruzione, criminalita’ e un dimezzamento dei politici.

    1. Scritto da mister bean

      Scusa se te lo dico, ma mi sembra di sentire i tg nazionali: Indicano alla popolazione cosa deve pensare e troppi li seguono acriticamente. Mi viene in mente il governo massone di monti che, all’inizio, aveva dato la colpa dello sfacelo italico ai tassisti e un sacco di gente gli dava ragione. Come sul finanziamento pubblico ai partiti: è concettualmente sbagliato toglierlo, resterebbero solo i partiti dei ricchi. Ma la tv ci dice che dobbiamo eliminarlo e giù tutti a far SI col crapone.

  3. Scritto da Monarchia

    In tutto la Provincia di Bergamo nel 1946 stravinse la Monarchia! Cosa c’entra l’orgoglio italiano con la scelta della forma di Stato?

  4. Scritto da Simpa

    Che desolazione. Ormai si ragiona unicamente con la cultura dell’interesse.

  5. Scritto da Mister Bean

    Qui l’orgoglio di essere italiani si sente poco. Lo stato (con la s minuscola) è quella cosa autoreferenziale che ci succhia pil dandoci indietro ben poca cosa. Il fisco, almeno a Bg, si comporta come lo sceriffo di Nottingham, vuol solo far cassa senza guardare in faccia a nessuno, non tocca i grandi evasori martoriando invece i piccoli. Paghiamo ticket salati, ma non in tutte le regioni. Il casco è più obbligatorio a Bg che a Napoli. Però dobbiamo sentirci uniti per legge.

    1. Scritto da fulvio

      Vero quello che dici, ma anche la lega ha succhiato molto pur vantandosi di fare gli interessi del nord………

      1. Scritto da Mister Bean

        Il mio “ragionamento” prescinde dalle varie forze politiche. Sono strasicuro che se a Bg come in Veneto ci dessero la possibilità di staccarci da roma ci sarebbe un plebiscito a favore.
        Quindi mi batto perchè si arrivi ad una risoluzione consensuale. Sono disposto anche a prendermi una fetta di debito pubblico, ma poi basta.
        Sono stufo che con i miei soldi si mantenga da decenni la società Ponte sullo stretto spa, solo per fare un esempio.
        Penserò dopo alle magagne nostre.

    2. Scritto da gutembergem

      Attento, che se giustamente scrivi le cose come stanno….finisci nella black list. Mi vien da pensare che se le chiese suonano l’inno di Mameli, forse ma …solo forse è per ringraziare per l’8/1000 che lo stato gira al clero.
      Io ieri ho esposto la bandiera dell’Atalanta per ricordare la vittoria della Coppa Italia…e quindi qualcosa col tricolore c’era ma …. mi sono mancate le campane!!!!