BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Blackberry cala l’asso: è arrivato il Q10 Finalmente

Splendida tastiera no touchscreen, bell esteticamente, abilitato alla trasmissione LTE (4G), batterria potete, scorciatoie per velocizzare le attività... insomma a Luca Viscardi il Q10 convince, eccome.

Finalmente. In una parola si potrebbe condensare tutto il senso di uno spazio dedicato ad una delle novità più interessanti arrivata in questi giorni sul mercato.

Cerco di mettere un po’ di ordine e di coniugare i concetti in modo ordinato: da qualche giorno è disponibile in Italia il nuovo Blackberry Q10, al prezzo di 699 euro.

Una fascia di valore molto elevata, ma si può aggirare l’ostacolo, ottenendo il telefono in comodato d’uso con una delle offerte degli operatori telefonici che lo prevedono.

E’ il primo Blackberry con la il software 10, dotato di una tastiera fisica "qwerty", ovvero con una tastiera completa che non è a sfioramento su touchscreen, ma fatta di tasti veri, per altro molto comodi.

Il nuovo Blackberry Q10 è esteticamente stupendo, molto compatto, con un display con una ratio "quadrata", con una diagonale da 3.1 pollici e una definizione da 720×720 pixel, lontano anni dai mostri sacri con uno schermo full HD, ma comunque di ottima fattura.

Ha un processore dual core, anche questo sulla carta inferiore a quello di altri top di gamma, ma svolge egregiamente il suo mestiere; la fotocamera da 8 megapixel fa discrete foto e gira anche video in HD, con definizione a 1080 pixel.

Ciò che è importante è che il nuovo Blackberry Q10 è abilitato alla trasmissione LTE, soprannominata 4G, che a Bergamo è fruibile (in città) con gli operatori TIM e Vodafone. Significa poter navigare fino a 100 mbps, in pratica con una velocità superiore a quella delle connessioni casalinghe, quanto meno in via teorica.

La batteria: con 2300 mAh, è la batteria più potente di sempre per un Blackberry, il che significa che con uno schermo di dimensioni contenute, ci si può aspettare un’autonomia veramente ampia.

Ha una memoria interna da 16 giga, ma si può espandere facilmente con una scheda microSD.

La tastiera è stupenda: ormai il mondo è dei touchscreen e delle innumerevoli varianti di software create per quel scrivere con quel genere di prodotto, ma secondo la "keyboard" fisica non si batte.

Oltre alla comodità di tasti molto grandi e ben distanziati, il Q10 può contare su una soluzione molto efficace di "scorciatoie" con cui si possono attivare alcune funzioni immediatamente.

Mi spiego meglio.

Con il telefono in standby, una volta sbloccato lo schermo si può digitare email, il nome di un contatto e il testo: il telefono comporrà immediatamente una email senza bisogno di aprire applicazioni.

Questo vale anche per gli aggiornamenti di stato di Facebook, i messaggi su Linkedin, gli sms e le varie azioni di comunicazione. Se poi vi annoia anche la tastiera, potete optare per un’ulteriore possibilità: la dettatura vocale, che funzione splendidamente anche per la punteggiatura.

Potete dettare punto, due punti, punto interrogativo e il telefono capirà anche quello.

Ho un commento sintetico su questo Q10: bentornato Blackberry.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Il Naggio

    A parte la tastiera fisica e le scorciatoie, praticamente sono tutte cose che fa anche il “vecchio” samsung galaxy nexus per esempio
    699 per un blackberry? no grazie!