BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Al museo San Tomè quattro serate per conoscere l’arte romanica

Dal 3 giugno al 15 luglio un ciclo di incontri sul tema “Monasteri e conventi nel medioevo”

Ad Almenno san Bartolomeo torna il tradizionale appuntamento con gli approfondimenti estivi dedicati all’arte romanica. Quest’anno il tema delle conferenze, organizzate dall’Antenna Europea del Romanico è “Monasteri e conventi nel Medioevo”.

Si tratta di quattro serate in cui, grazie all’intervento di prestigiosi relatori ed esperti, sarà possibile approfondire la propria conoscenza di questa fase dell’arte medievale europea sviluppatasi dalla fine del X secolo all’affermazione dell’arte gotica, dando vita a uno stile variegato e dalle caratteristiche uniche.

L’appuntamento è alla sala conferenze del museo San Tomè degli Almenno in via San Tomè, 2 dalle 21 alle 22.

Il primo incontro, intitolato “Dagli ordini monastici a quelli mendicanti”, si terrà lunedì 3 giugno alla presenza del dottor Bruno Cassinelli. Laureato in architettura al politecnico di Milano, esercita la libera professione in Bergamo nel settore dell’architettura civile e prevalentemente nel settore dell’architettura sacra e del restauro monumentale. È autore di numerosi saggi e, insieme ad altri studiosi, ha pubblicato argomenti storici riguardanti monumenti antichi di Bergamo e di altre città lombarde. Inoltre, collabora con diversi istituti culturali bergamaschi. A moderare il dibattito sarà Adriana Gotti Spangaro di Antenna Europea del Romanico.

La settimana successiva, lunedì 17 giugno, la serata, dal titolo “Regola benedettina e spiritualità osservante a Santa Grata in Columnellis, nel XI-XIII secolo”, sarà condotta dalla dottoressa Mariarosa Cortesi. Laureata in filologia bizantina, diplomata in archivistica, paleografia e diplomatica, vincitrice di borse di ricerca all’estero a Leuven, München, Berlin, Trier, dal 1990 è professore ordinario di filologia medievale e umanistica all’università di Pavia. Intensa è la sua attività di editore di testi umanistici, di versioni dal greco, di documenti altomedievali, tra cui quelli relativi a Bergamo e al suo territorio, agli statuti e, in una prospettiva più ampia, a scritti per nulla esplorati prima d’ora o superficialmente noti, della cultura bergamasca tra il IX e il XV secolo.

Lunedì 1 luglio, invece, l’attenzione sarà dedicata a “S. Maria della Consolazione: la storia” con il dottor Paolo Manzoni. Laureato in pedagogia all’università Cattolica di Milano e docente di lettere, è un ricercatore di storia locale per passione. Nelle sue indagini si è interessato in particolare del cosiddetto Romanico degli Almenno. Ha pubblicato da solo o con altri autori ben otto opere storiche, di cui l’ultima è “Agostiniani ad Almenno”.

A conclusione del percorso, lunedì 15 luglio il dottor Manzoni focalizzerà l’attenzione su “S. Maria della Consolazione: l’arte”.

Per avere ulteriori informazioni è possibile contattare, da martedì a sabato dalle 9.30 alle 12.30, Antenna Europea del Romanico, sita in via S. Tomè 2 ad Almenno San Bartolomeo, a fianco del tempio di San Tomè, chiamando il numero 035.553205 oppure il 331.6745263 e inviando un’e-mail all’indirizzo di posta elettronica info@antennaeuropeadelromanico.it

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.