BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Accecato dalla gelosia accoltella la convivente incinta di nove mesi

Nella mattina di lunedì 3 giugno un 26enne, tunisino immigrato irregolarmente, che accecato dalla gelosia ha accoltellato la convivente, una 42enne italiana incinta di 9 mesi. Con un coltello di 20 centimetri ha ferito la donna alle braccia. La 42enne è stata ricoverata al Bolognini di Seriate per medicare le ferite. L'uomo è stato arrestato.

Prima l’ha aggredita a calci e pugni, poi l’ha inseguita per casa con un coltello di venti centimetri ferendole le braccia. Nella mattina di lunedì 3 giugno un tunisino irregolare, G.H. di 26 anni,  ha accoltellato la convivente, M.D. 42 anni di Castelli Calepio, incinta di nove mesi. L’episodio è avvenuto a Cividino di Castelli Calepio.

La donna spaventata dalla furia del convivente è uscita sul pianerottolo di casa per chiedere aiuto, mentre l’uomo continuava a ferirle le braccia con cui la donna si proteggeva la pancia.

Immediato l’intervento dei carabinieri di Grumello del Monte che hanno soccorso la 42enne, ora ricoverata all’ospedale di Seriate dove è stata medicata dalle ferite: le sue condizioni e quelle del bambino non destano preoccupazioni.

I militari dell’Arma hanno arrestato il 26enne tunisino, irregolare e disoccupato. Pare che a spingere l’uomo ad un atto simile sia stata la gelosia nei confronti della donna. 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.