Quantcast
Dominicano ucciso a pugni Il Dna incastra un 31enne di Carvico - BergamoNews
L'arresto

Dominicano ucciso a pugni Il Dna incastra un 31enne di Carvico

In manette è finito Nicola Comi, 31 anni di Carvico, con l'accusa di aver ucciso a botte Eddy Castillo, 26 anni, trovato cadavere accanto ad una cabina dell'Enel in via Bedeschi a Chignolo d'Isola.

Secondo l’accusa avrebbe ucciso a botte Eddy Castillo, 26enne originario di Santo Domingo, la notte del 16 gennaio 2011 e così è stato arrestato Nicola Comi, 31enne di Carvico. Ad incastrare Comi sono le tracce di Dna rinvenute sotto le unghie della vittima e un mozzicone di sigaretta trovato accanto al corpo di Castillo. Il sudamericano, che viveva ad Almenno San Bartolomeo con la famiglia, il 16 gennaio del 2011 era stato trovato senza vita accanto ad una cabina dell’Enel in via Bedeschi, a Chignolo d’Isola. Proprio nello stesso campo, a soli duecento metri dal campo, il 26 febbraio 2011 venne poi rinvenuto il corpo di Yara Gambirasio. Ad incastrare Comi sarebbero anche alcuni frammenti delle riprese delle telecamere nell’area industriale di Chignolo.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
leggi anche
Generico
Le indagini
L’omicidio di Eddy Castillo, altri 40 interrogati
Generico
Doppio giallo
Yara e Eddy, due omicidi collegati tra loro?
Eddy Manuel Barone Castillo
Chignolo d'isola
Ucciso un anno fa, per Eddy resta il giallo
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI