Quantcast
Bottanuco e Capriate, ladri di rame in azione anche nei cimiteri - BergamoNews
Il furto

Bottanuco e Capriate, ladri di rame in azione anche nei cimiteri

Quasi duecento i vasi rubati nel cimitero di Bottanuco e altrettanti in quello di Capriate San Gervasio, dove i malviventi hanno anche rimesso al loro posto

Almeno duecento i vasi di rame rubati in una notte nel cimitero di Bottanuco. I ladri, dopo aver strappato le coperture ed i pluviali di rame, sono tornati in azione per saccheggiare anche i portafiori. I malviventi hanno portato via almeno 150 vasi, sia dalle lapidi dei loculi, sia dalle tombe. I parenti dei defunti, recatisi al cimitero la mattina seguente, hanno subito notato l’assenza dei portafiori in rame.

Una rapida visita all’interno del camposanto ha consentito di accertare che i ladri avevano rubato anche pezzi di rame dalle grondaie. Furti di rame anche nel cimitero di San Gervasio. I ladri hanno sottratto quasi 200 vasi, avendo addirittura l’accortezza di rimettere i fiori perfettamente al loro posto. Questo ha reso difficile rendersi conto del furto a prima vista. Già a febbraio il cimitero era stato visitato dai ladri, che anche in quell’occasione avevano fatto man bassa di vasi. Molti i cimiteri della provincia che in questo periodo sono stati visitati da ladri di questo tipo. Venerdì scorso i malviventi sono stati messi in fuga dal cimitero di Basella di Urgnano da un residente della zona, che aveva sentito strani rumori provenire dal cimitero.

Quello dei furti di rame è un problema che interessa quasi tutti i cimiteri della bergamasca ed è un fenomeno che sta crescendo a dismisura anche a livello nazionale. Il prezioso materiale può far fruttare molte decine di euro al metro se rivenduto sul mercato nero. Pochi i provvedimenti che possono essere presi per cercare di contrastare queste ripetute violazioni. In alcuni casi è stata valutata la possibilità di sostituire le canaline di rame con plastica o pvc o, in alternativa, di installare impianti di videosorveglianza, nella speranza di riuscire quantomeno ad individuare i colpevoli.

Roberta Salvi

 

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI