BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Siamo i tecnici del gas” Ma truffano anziani Denunciati due trentenni

Denunciati due ex dipendenti della Siv di Brescia, che ha cessato l'attività lo scorso dicembre. Entrambi incensurati hanno ammesso il furto e la truffa ai danni degli anziani perchè disoccupati e senza lavoro.

Più informazioni su

"Io non pago assolutamente nulla. Voglio una ricevuta. Posso sapere chi siete? Mostratemi un documento”. Alle richiesta insistenti dell’89enne i due sono fuggiti, ma l’anziano si è improvvisato detective ed ha preso la targa dell’auto nera sulla quale fuggivano i due sedicenti tecnici del gas.

La truffa e il furto del rilevatore del gas è avvenuto in via Bonorandi, una traversa di via Ruggeri da Stabello a Bergamo, a mezzogiorno del 15 febbraio. Un’ora prima i due si erano presentati in via Manganoni, alla casa di una coppia: lei 83enne e lui 84 enne.

Mentre uno dei sedicenti tecnici staccava il rilevatore con la scusa che un altro tecnico sarebbe ripassato nel pomeriggio per montarne uno nuovo, l’altro ha chiesto alla donna il pagamento delle spese. La donna in soggiorno ha aperto il portafoglio e ha estratto dieci euro, ma il giovane truffatore le ha sottratto una banconota da cento euro. È stato l’arzillo 89enne però a non cedere, ha chiamato il 112 e ha raccontato tutto, descrivendo nei dettagli i due: le felpe blu, il nome della società, la Volkswagen Polo nera sulla quale sono fuggiti e il numero di targa.

Sul posto in via Bonorandi sono arrivate le volanti e sono iniziate le indagini. “Grazie alle indicazioni fornite siamo riusciti a rintracciare le società che comparivano sulle felpe dei due giovani – spiega Gianpaolo Bonafini, capo della Squadra Mobile di Bergamo –. La Sipre e la Siv di Castenedolo, in provincia di Brescia.

La Siv è una società che ha aperto nell’agosto scorso e ha chiuso i battenti a dicembre 2012. Aveva agenti porta a porta che vendevano i rilevatori di gas prodotti dalla Sipre”.

I titolari delle due società bresciane hanno legami di parentela ed hanno collaborato alle indagini.

“Il titolare della Sipre ha installato a spese proprie il nuovo rivelatore di gas a uno dei truffati e ha assicurato che interverrà anche per la coppia di anziani” aggiunge Bonafini. La polizia ha così ricostruito un album con le foto dei dipendenti della Siv e lo ha mostrato agli anziani truffati che hanno riconosciuto i due truffatori. Si tratta di T.G. 32enne di Castenedolo e B.A. trentenne di Lonato del Garda. Entrambi incensurati che lavoravano per la Siv, rimasti senza lavoro hanno pensato di arrotondare sottraendo i rilevatori del gas e spillando qualche soldo ai vecchi clienti a cui avevano installato i contatori tra settembre e ottobre. I due sono stati denunciati per furto e truffa. Davanti ai poliziotti hanno ammesso che erano spinti dal bisogno essendo rimasti senza lavoro e senza prospettive.

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.