BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Bacchette in legno a tavola Cina pronta a dire basta Sarebbe svolta epocale

Proposta shock del membo del parlamento cinese Bo Guangxin che ha invitato i suoi connazionali a rivedere le proprie abitudini a tavola: addio alle tradizionali bacchette in legno e conversione alle posate.

Più informazioni su

La Cina potrebbe essere vicina a una svolta epocale: sotto accusa son finite le “kuaizi”, le tradizionali bacchette in legno che vengono usate come posate, e i cinesi potrebbero presto convertirsi a forchetta e coltello.

La proposta shock arriva direttamente da Bo Guangxin, membro del parlamento e presidente di una società che opera nel settore della silvicoltura la Jilin Forestry Industry Group, che si è appellato ai suoi connazionali: “Abbiamo bisogno di cambiare le nostre abitudini e incoraggiare le persone ad usare le posate”.

Ogni anno in Cina vengono prodotte circa 80 miliardi di coppie di bacchette usa e getta in legno: un numero enorme che, secondo Bo Guangxin, sarebbe sufficiente a coprire 360 volte piazza Tiananmen e richiede il sacrificio annuale di 20 milioni di alberi di oltre vent’anni d’età.

Da qui la richiesta del parlamentare cinese con l’obiettivo di salvare una buona percentuale di alberi: a tale fine la Cina ha introdotto anche una tassa del 5% sulle bacchette usa e getta così come fece per i pavimenti in legno.

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.