BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Salvini: “Governo Pd-Pdl unica via d’uscita La Lega ne starà fuori”

Matteo Salvini, segretario della Lega lombarda, ritiene che l’unica soluzione possibile sia una riproposizione dello schieramento dell’ultimo anno: Partito democratico e Popolo della Libertà.

Più informazioni su

Tutta Italia si interroga sul futuro immediato del governo. Quali saranno le alleanze che permetteranno al nuovo premier di governare? Matteo Salvini, segretario della Lega lombarda, ritiene che l’unica soluzione possibile sia una riproposizione dello schieramento dell’ultimo anno: Partito democratico e Popolo della Libertà. L’unica via d’uscita alla situazione di stallo politico dell’Italia "e’ un governissimo Pd-Pdl, con la Lega che ovviamente sta fuori perche’ sarebbe una riedizione del governo Monti; noi abbiamo fatto la guerra al governo Monti e, visti i risultati, abbiamo anche fatto bene". Queste le parole del segretario a ‘CaterpillarAm’, su Radio2rai. Sul segretario del Pd aggiunge: "Bersani lo rispetto perche’ mi sembra persona onesta, testarda e coerente pero’ non mi sembra sia piu’ il caso di fare le guerre di religione contro il centro destra e Berlusconi".

Sulle dimissioni di Maroni da segretario della Lega, che lo stesso Maroni aveva promesso in caso di vittoria in Lombardia, Salvini commenta: "E’ giusto che Maroni dedichi tutto il tempo che deve dedicare alla Regione Lombardia, magari facendosi aiutare nella gestione del movimento, ma dopo sei mesi e’ giusto che un segretario non lasci, ne riparliamo tra un po’". A proposito del Leader Movimento Cinque Stelle, poi osserva: "Essendo il primo partito si dovrebbe anche prendere delle responsabilità. Oramai i voti li ha presi, il vaffa e’ arrivato chiaro e forte. Con 150 parlamentari non e’ che puoi continuare a dire ‘vaffa’!".

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da L.Rota

    Salvini la lega ne sta fuori non perchè lo decidi tu , ma perchè Silvio ha deciso così … ti è più chiaro ” buona piadina a tutti ” Ricordati che la prima cosa da fare in regione sono l’eliminazione dei vitalizi e taglio degli stipendi.Salutami Saffioti.

  2. Scritto da giulietta

    Se questa è l’unica via d’uscita è meglio tornare al voto,ma spero ancora che Bersani riesca a formare un governo su proposte che riescano a trovare consensi in parlamento da parte del movimento movimento 5 stelle.E’ necessario prima di tornare alle urne fare una riforma elettorale,una legge sul conflitto d’interessi e stabilire delle regole che impediscano ai condannati,e agli inquisiti di fare i parlamentari.

  3. Scritto da vergine

    Ci sono altre vie di uscita ? Grillo con il suo 25% dei voti (non il 5% !) non vuole sporcarsi le mani. Vuole rimanere vergine per poter sparare ancora sul governo dei partiti e sperare di prendere la maggioranza alle prossime elezioni… il problema è che lo fa sulla pelle e le tasche degli italiani.

  4. Scritto da valter agliati

    Fantastico: un politico che afferma che l’unico governo possibile è quello dove il suo gruppo sta all’opposizione si commenta da solo!
    Meschino tatticismo di bassa ….lega

  5. Scritto da nino cortesi

    Sono l’ultimo partito italiano ed in fase di azzeramento.

  6. Scritto da gigi

    “La Lega ne stara’ fuori”, giusto, anche perche’ lo hanno deciso gli elettori con un drastico ridimensionamento

  7. Scritto da giangi

    mi spieghi un po salvini:a roma non andate d accordo co pdl e a milano si…..è cosi che si traduce???????????????

  8. Scritto da Robespierre

    Sbaglio o nel lander Lombardia hanno fatto voto di sottomissione per poter sedere sulle poltrone del potere? La prossima volta, ed è più vicina di quanto pensano, saranno spazzati via dai cittadini sudditi.

  9. Scritto da vento del nord

    così è libero di criticare

  10. Scritto da giobatta

    non mi sembra di grande acume politico proporre un governo al quale fare l’opposizione. d’altra parte cio’ e’ in linea con il personaggio, le cui proposte sono state sonoramente sconfitte alle comunali di milano

  11. Scritto da rota bruno

    ma perchè ve ne state fuori ? non siete alleati del PDL?

  12. Scritto da Claudio

    Per abbattere il debito pubblico si dovrà abolire le Regioni (già cariche di scandali e fallite), le Province, le Città metropolitane e accorpare i comuni inferiori a 20mila abitanti.
    Primi passaggi obbligati nella via necessaria del risanamento economico dell’Italia.

    1. Scritto da Giuseppe

      mi sembri un disco rotto. non e’ ora di cambiare musica ????

      1. Scritto da Claudio

        La musica cambierà tra poco quando si faranno i conti con precisione e si vedranno i buchi mastodontici lasciati da Regioni, Province, città metropolitane e piccoli comuni nelle nostre finanze pubbliche. Il prossimo governo dovrà forzatamente porvi rimedio: non si può andare avanti con un debito pubblico di tale portata e con gli enormi interessi che paghiamo per porvi rimedio!