BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Tsunami Grillo a Bergamo: i valori di Di Pietro e i numeri da Lega

Le ambizioni del Movimento 5 Stelle: dalla protesta del giullare all'insediamento nella sala del trono. La protesta si è fatta richiesta e rappresentanza parlamentare. I pregi dei grillini e i rischi del partito guidato dal comico-guru.

Lo tsunami del comico genovese travolge anche le Mura venete della politica bergamasca: 16,79% per la Camera pari a 103.718 voti e 14,84% per il Senato, pari a 85.171 voti. Numeri di tutto rispetto nel cuore della roccaforte della Lega Nord.

Il Carroccio che ha fatto della protesta contro gli sprechi, lo statalismo, la lotta contro la casta di Roma Ladrona, ora deve fare i conti con un esercito che non ha bandiere verdi squillanti, nessun prato – come Pontida – sul quale gridare il proprio grido di battaglia.

È una protesta che sale dal Web, si fa richiesta e diventa rappresentanza parlamentare. Il tutto prende il via da un comico genovese che dal palco dei suoi spettacoli ha capito la forza della sua denuncia. Il momento di euforia di questa vittoria (perché di vittoria si tratta, è bene ricordarlo) ha in sé però alcuni rischi e qualche pregio. Il rischio è il nome di un movimento che ancora una volta è legato a doppio filo ad un capo tribù. Insomma, la malattia degli italiani di sognare l’uomo solo al comando è ancora ben visibile. Grillo non è l’unico caso. Basti pensare a Berlusconi, Monti, Ingroia, Maroni, Vendola, Storace, Fini e Casini. I loro nomi sono scritti a caratteri cubitali nei simboli dei partiti.

I grillini negheranno questo dettaglio, che purtroppo è innegabile.

Sulla scheda elettorale il candidato premier era Giuseppe Pietro Grillo. Il giullare di Fantastico, il comico miliardario che ora fa il suo debutto a corte.

Non è un’anomalia italiana. Anzi la rispetta e la conferma, Cicciolina insegna.

Il Movimento 5 Stelle ha in sé un grande pregio: ha giovani che vantano una laurea (sudata e verificabile), alcuni di loro hanno fatto esperienza all’estero e tornati in patria si sono messi in gioco in prima persona.

Raccolgono quella protesta che la Lega aveva saputo ben racimolare con il voto, senza però rispondere a quelle istanze, anzi camaleonticamente si era ben adattata a ciò per cui in piazza si batteva. I grillini esprimono proprio quella voglia di pulizia, onestà, meritocrazia che erano anche i “Valori” dell’Italia di Di Pietro, prima che una sola puntata di Report ne azzerasse l’8% raccolto nelle ultime elezioni politiche.

È a quei valori che ora si chiede di portare rispetto nell’aula del Parlamento e nel Paese. In democrazia il voto rimane il grande banco di prova. E se la corte è stata decimata, non si avrà pietà nemmeno del giullare che finora ha deriso il potere ed ora entra nella sala del trono. 

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Paola

    Certo che neghiamo questo “dettaglio”……e anche grillini ê un termine che non ci piace molto, sa un po’ di massa informe e non-pensante

  2. Scritto da x la precisione

    Il giullare entra nella sala del trono? Non mi risulta. Il giullare non è candidato e, (solo ed esclusivamente sulla base delle regole interne del movimento5*), non è candidabile.

  3. Scritto da sia onesto

    “Sulla scheda elettorale il candidato premier era Grillo”.
    La LEGGE 270/2005, prevede:“i partiti-depositano il programma elettorale nel quale dichiarano il nome e cognome della persona da loro indicata come capo della forza politica” prosegue:”Restano ferme le prerogative spettanti al Presidente della Repubblica”. Concludo, sulla scheda non c’è nessun candidato premier (è prerogativa del Presidente), la dichiarazione del capo della forza politica è obbligatoria x legge.

  4. Scritto da Adriano

    Sono un amministratore del PdL.
    E’ ovvio che ho votato PdL ma vi faccio i miei complimenti per il vostro risultato elettorale. Veramente eccezionale.

  5. Scritto da l'Uomo?

    “Insomma, la malattia degli italiani di sognare l’uomo solo al comando è ancora ben visibile”. Sinceramente, sono stufo di contraddirvi, di parlare ai sordi. Questa sera c’è un meetup al bopo di Ponteranica (dalle 19,30), francamente, non so se sarete bene accetti, ma certo ci sarà un confronto democratico tra gli iscritti e i loro portavoce che verranno eletti in regione. Vedere x credere?

    1. Scritto da Redazione Bergamonews

      Sarò anche sordo, ma la vista non mi fa difetto. Sia onesto: il nome di Grillo è sul logo, come per gli altri partiti. La malattia di avere i partiti legati al carisma del fondatore è molto italiana. Se però non si vuole ammettere nemmeno la realtà, pazienza. Il mio commento non è un attacco al Movimento 5 Stelle, mi sembra chiaro, dove ci sono molte persone preparate e l’ho scritto. Cordialità. Davide Agazzi

      1. Scritto da sesonrose...

        “il nome di Grillo è sul logo, come per gli altri partiti”, e qui finiscono le similitudini. E questo l’hanno capito gli Italiani, con un risultato che ha superato le più azzardate aspettative. L’esperimento del MP(olitico)5*, ha regole inconcepibili ed inconciliabili con i partiti tradizionali, pur negli inevitabili e scontati errori, che potranno esserci. A cominciare dalle verifiche semestrali dell’operato degli eletti, per finire con max due mandati, che molti stanno adottando.

  6. Scritto da rello76

    Diventare il primo partito d’Italia usando 0 euro di rimborsi elettorali sembrava impossibile … ma e’ stato fatto.
    Far rinunciare al 70% dello stipendio un assessore regionale sembrava impossibile … e in sicilia e’ stato fatto. Ora vediamo se riescono a governare meglio dei vecchi pupazzi che c’hanno governato fino a ieri.

  7. Scritto da ALEX BG

    Perché tutto questo disfattismo? PD e PDL andranno a braccetto pur di mettere in un angolo il M5S. Se Monti è andato al Governo per un anno e ha potutto decidere, lo deve proprio all’accordo tra i due Partiti La diff è che ora ci saranno occhi a sorvegliare quello che succede, e un veicolo (internet) che darà le prove di eventuali inciuci. M5S è per la governabilità, secondo il programma che ha stilato, che non sembra diverso dagli altri. La diff è la volontà di cambiare

    1. Scritto da Aldo

      Strano ragionamento, M5s non si mette nell’angolo per decisione propria e dichiarata ? Di cosa stai parlando, di grazia ? M5s è per la governabilità ? Cos’è la governabilità ? Potresti tornare tra noi comuni mortali e dare una risposta ?

      1. Scritto da strano ragionamento?

        La governabilità è dare un voto utile, cioè darlo al primo partito, invece di sprecarlo con il pd. Da sempre, perdente. Persino con berlusconi. Il che, è tutto dire.

  8. Scritto da Marcus

    Il PD ha gravi responsabilità dovute alla sua incapace di evolvere e di parlare ai trentenni ma anche ai quarantenni di oggi. Generazioni che non hanno gli stessi riferimenti ideologici, culturali e sociali che hanno formato i cinquantenni e i sessantenni di oggi che votano a sinistra.

    1. Scritto da Parliamone

      Bisognerebbe che dicessi qualcosa di più concreto . Il PD è l’unico che non ha sparato palle incredibili in campagna elettorale, adesso purtroppo temo che lo vedrai, lo vedremo tutti. Vedi ad es, io dall’imu rimborsata avrei 1000 euro, moltissima gente 50 o 100 euro, peccato che serva solo ad affondarci, li butteremo in una settimana di spread, nel frattempo ci sono aziende che chiudono, posti di lavoro che si perdono perchè lo stato non paga i fornitori per cifre colossali . E’ un CRIMINE.

      1. Scritto da il polemico

        quindi la tua idea sarebbe pagare e sempre pagare?’pure sapendo che un istituzione esentata dal pagamento dell’imu,la fondazione mps,ha fatto un buco tanto enorme che la tua imu è finita nella sua voragine?è questo la tua idea del futuro??pagare e sempre pagare per il ministro da 326euro di pensione all’anno?dimenticavo,ci sono comuni mortali da oltre 2000 euro di imu solo perchè hanno avuto in eredita case,se tu non lo vuoi restituito,puoi sempre devolverlo al pd

      2. Scritto da fatti

        e gli eletti del MP(olitico)5* in Sicilia, con i soldi che rendono alla ragioneria dell’ARS, dedotti dai loro stipendi, fanno microcredito ad artigiani e piccole imprese. Fatti, non chiachiere.

  9. Scritto da calendario

    La campagna elettorale si è chiusa venerdì…. adesso basta ! Avete voluto la bicicletta ? Adesso pedalate !

  10. Scritto da valter agliati

    Bene. Il Movimento 5 stelle è il primo partito? A loro l”incarico di comporre il governo. E che si assumano la responsabilità di rappresentare al meglio chi li ha eletti.

    1. Scritto da terzosecondoPRIMOOO

      premesso che l’incarico lo decide il Presidente della Repubblica, solitamente viene assegnato non al primo partito, ma a chi prende più voti. Nel ns. caso, è la coalizione di centro/sinistra. Per il resto stai pure tranquillo, gli eletti del MP(olitico)5* sono portavoce di chi li ha eletti. E a loro renderanno regolarmente conto.

    2. Scritto da Remo

      Parla come se i politici precedenti fossero da rimpiangere. Aspettiamo (ma facciano in fretta) e vediamo…

      1. Scritto da Eolo

        C’è poco da aspettare , siamo nella m…… adesso un bel pò di gente capirà cosa vuol dire , adesso i signori che amano l’evasione o la restituzione dell’imu , oppure i ribaltatori di tutto a base di fregacce, vediamo cosa faranno. Quando non ci sono neppure i soldi per evitare l’aumento dell’iva o per pagare i fornitori dello stato. Questa volta ci avviamo ad una tragedia , altro che crisi.

        1. Scritto da il polemico

          se si sono trovati 4 miliardi per coprire le porcherie di manager banchieri di fede pd,,come fai a dire che mancano i soldi per i fornitori?

  11. Scritto da nino cortesi

    I grillini sono all’opposto della Lega. La parola onestà avrà il suo vero significato. Guardando la foto che avete messo di Grillo vi dico anche che la comunicazione avrà il suo vero significato. Vorrei solo dire alle tantissime persone oneste che hanno dato il loro voto al Pd di ragionarci su serenamente e finalmente capire e ……saltare fuori dl sacco perchè loro saranno ancora determinanti per una svolta veramente degna e civile.