BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Misiani, Pd: “Ha prevalso il voto di protesta”

Ecco l’analisi di Antonio Misiani, tesoriere nazionale del Partito democratico e candidato alla Camera dei deputati. Sarà eletto, ma con queste percentuali difficilmente il centrosinistra riuscirà a governare, salvo alleanze clamorose.

Ecco l’analisi di Antonio Misiani, tesoriere nazionale del Partito democratico e candidato alla Camera dei deputati. Sarà eletto, ma con queste percentuali difficilmente il centrosinistra riuscirà a governare, salvo alleanze clamorose. Ne è cosciente Misiani: Dai dati emerge un quadro di grande frammentazione. Ha prevalso il voto di protesta di un paese alle prese con la crisi più lunga e profonda del dopoguerra. Aspettiamo i dati definitivi della Camera. In ogni caso formare un governo stabile diventa molto complicato con questi numeri”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da roberto

    ha prevalso che non sapete capire i problemi della gente, non c’è lavoro, migliaia di disoccupati, tasse da pagare, giovani senza futuro e per voi i veri problemi erano le coppie di fatto, la legge elettorale(che non avete voluto cambiare), la patrimoniale da chiedere a gente che non ha più nemmeno un lavoro, distribuire assistenzialismo continuando a chiedere soldi a chi già è strozzato e non riesce ad andare avanti, svegliatevi!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! vivete sulle nuvole…….

    1. Scritto da anna

      aggiungerei anche che non si sono diminuiti lo stipendio, e si sono anche tenuti il finanziamento pubblico ai partiti, e poi credevano anche di vincere,

  2. Scritto da Kurt Erdam

    Io (libero) ho votato PD perché era rappresentato da una persona che ritengo matura come Bersani,non lo avrei fatto con Renzi..Tante teste tante idee.La verità è che ha ragione Grillo e il sistema va ribaltato,Il PD ha preso più voti e non riesce a governare per le leggi elettorali vigenti,La destra ha perso il 20% e sembra che abbia vinto.I consumi calano e i prezzi aumentano invece che diminuire,(alla faccia del mercato).Abbiamo avuto un grande progresso e stiamo peggio di prima.

  3. Scritto da vacario

    Credo che il PD abbia ampiamente sottovalutato il reale disagio dell’elettorato. Lusingato dai rilievi dei sondaggi ha smesso di fare campagna elettorale o di assumere iniziative politiche significative all’indomani delle primarie, convinto che sarebbe bastato giocare di conserva per non perdere voti che riteneva già capitalizzati.
    Il risultato è disastroso e la responsabilità di formare un nuovo governo in queste condizioni lo espone ad un futuro ancora più incerto.

    1. Scritto da Cetto70

      D’accordissimo sulla lettura. Ma oggi, in Italia, il PD volente o nolente non ha i NUMERI per governare. Doveva uscire dal guscio, ha avuto l’opportunità (Renzi) ma l’elettorato sopra i 50 anni non l’ha colta. Perchè Renzi era giovane. Perchè Renzi faceva l’occhiolino. Eccetera eccetera. Bersani si è fatto sbranare da Berlusconi e ha buttato alle ortiche un’occasione più unica che rara. Costruisca responsabilmente il governo, poi saluti quando inevitabilmente si sfascerà.

      1. Scritto da vacario

        Bersani ha ampiamente vinto le primarie (che non era tenuto ad indire) con i voti degli elettori del PD. Facile dire ora che con Renzi sarebbe andata diversamente. Il problema, rappresentato plasticamente dalla posizione di Rosy Bindi, è che all’indomani delle primarie i temi sollevati da Renzi sono finiti sotto il tappeto e il Pd si è crogiolato al sole dei sondaggi come se a Bersani interessasse di più vincere le primarie che le elezioni.

        1. Scritto da Cetto70

          No. No. Mica ora. Ti assicuro che i 20-30 enni che votano pd lo dicevano dalle primarie che con Bersani si campava male… e infatti.

        2. Scritto da fred

          Non giriamoci troppo intorno. Sono d’accordo con altri commenti. Questa è la sconfitta del partito democratico e dei circoli politici. Hanno voluto Bersani, che pure aveva oggettivamente perso il confronto in tv con Renzi. Tenetevi Bersani e vedrete che alle prossime, vicine elezioni scendete al 23-24%. Qualcuno ha buttato nel cesso la vittoria. Chi è stato?

        3. Scritto da Sére

          Condivido ampiamente, bisogna proprio dire che “Vacario” non dice “vaccate”. Cmq, si é appurato che vincere le primarie é altra cosa da vincere le elezioni generali! (A volte le ovvietà, sono ovvie ma non per tutti!!!)

          1. Scritto da luca

            E’ l’apparato del pd a non aver voluto Renzi troppo rischioso il cambiamento. Ha vinto il vecchio e i giovani sono andati da un’altra parte

  4. Scritto da Andrea

    Io, invece, l’avevo detto. Il PD aveva una possibilità per vincere “bene” le elezioni: Renzi al posto di Bersani. Questo risultato è la sconfitta chiara, limpida, palese dei circoli politici del PD che hanno boicottato Renzi, il quale avrebbe intercettato voti dei grillini, voti di Monti e voti dello stesso Berlusconi che, parer mio, non sarebbe tornato sulla scena se a quelle sciagurate primarie non fosse emerso il nome del “chierichetto” Bersani. Bersani finisce prima ancora di cominciare!

  5. Scritto da Sére

    L’adagio dice che “quando manca il cavallo, bisogna far correre l’asino!” Il PD poteva solo che vincere queste elezioni. Con RENZI tutti concordavano che il PD avrebbe STRAVINTO. Si sono accontentati di una vittoria misera, pur di mettere come presidente del consiglio BERSANI, ultimo (forse) della generazione “dell’apparato” PCI.

    1. Scritto da Per_Bersani

      Ricordo a tutti che Bersani è stato eletto democraticamente con delle primarie. Ai signori di sinistra che ora invocano Renzi chiedo dov’è stato il vostro pupillo fino ad ora, come mai non era tutte le sere in televisione a fare propaganda per il PD come lo è stato quando doveva raccogliere preferenze per le primarie ? A quelli di destra che avrebbero votato per Renzi dico che non avete capito niente, cercatevi un rappresentante decente, di destra !

      1. Scritto da Andrea

        SIAMO UN PAESE DI VECCHI! Chi doveva percepire i malumori? Ha vinto le primarie Bersani e la campagna la doveva fare Renzi? Ma siamo matti! Adesso chi ha votato democraticamente Bersani alle primarie abbia almeno il buon senso di fare il mea culpa. La vostra logica ha perso. Punto e basta. E con voi sono morti gli ultimi scampoli del pd comunista.

        1. Scritto da Per_Bersani

          La campagna doveva farla ANCHE Renzi, nell’interesse del PD e dell’Italia.
          Invece è stato buono buono aspettando di scaricare tutta la colpa su Bersani, come stai facendo tu…e chissenefrega dell’Italia !

          1. Scritto da Andrea

            Vedo che non vuoi capire. Veniamo da Ruby, Formigoni e Trota e ho Maroni avanti in Lombardia e il pdl a meno di un punto dal pd?!? Renzi avrebbe vinto, ma non aveva il marchio pd doc. Avete scelto il marchio pd doc? Bravi, adesso governate.

          2. Scritto da Per_Bersani

            Se tu che non capisci che con Renzi SEL non sarebbe ridotta al 3% ma sarebbe largamente aumentata….

          3. Scritto da Andrea

            Non ho capito. Niente Renzi per difendere il 3% di Vendola? Oltre che ottimi politici siamo anche grandi ragionieri.
            Se invece con Renzi candidato premier sarebbe salita Sel qual è il problema? Avremmo vinto!!!

      2. Scritto da Sére

        “Caro Per_Bersa”, hai dato consigli agli elettori di sinistra e di destra. OK. Ma che hai da dire a quelli come me, all’elettorato d’opinione. Gente che non si fa inquadrare in schemi stantii, ma che con consapevolezza orienta il proprio voto, premiando o punendo i candidati, a seguito di valutazioni sul mandato svolto e sui progetti per il mandato futuro. Sì, a noi che hai da dire? Io a te dico che non serve un gruppo che rappresenti una sola fazione, ma una squadra che rappresenti l’Italia!

        1. Scritto da Per_Bersani

          Bersani è l’unico esponente del PD che da ministro ha fatto cose concrete per i cittadini, se quest’ultimi giudicassero i fatti non ci sarebbe da pensare troppo.
          Bersani è l’unico candidato alle primarie che aveva la possibilità di tenere insieme sia che tendeva verso sinistra (vendoliani) che chi tendeva a destra (renziani) quindi l’unico in grado di rappresentare il gruppo.

          1. Scritto da Andrea

            Sì, ottimo! Così abbiamo difeso il 3% di Vendola e visto salire Grillo al 25%, Monti al 10% e Berlusconi al pd% meno uno sputo. Spero tu non sia un dirigente del pd orobico…

  6. Scritto da nino cortesi

    L’avevo previsto. Tutti contro il M5* e Bersani a braccetto di Berlusconi, salvo spergiurare ai suoi elettori che mai starà con Silvio.

  7. Scritto da Damiano

    Lo sa anche l’asino che ha prevalso il voto di protesta! Si disse così anche quando trionfò la lega. E loro (tutti i politici) come hanno risposto ai cittadini? Soltanto continuando a spartirsi poltrone e affari personali! Ecco come siamo conciati! Caro Misiani, voi politici tutti, analizzate le cose, le meditate, ma non ne partorite mai le soluzioni per il bene del paese: è questa la triste realtà. Pensate soltanto alla vostra diaria e ai vostri benefit personali. Parlo di tutti, dx e sx!