BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Martina: “Un peccato Occasione mancata per la Lombardia”

Maurizio Martina, segretario del Partito Democratico della Lombardia, commenta la sconfitta alle elezioni regionali: "Rimane l'amarezza per un'impresa che non è riuscita per poco, anche se il Pd è il primo partito in lombardia e in molte province".

Il 36° piano di Palazzo Lombardia sfugge per poco. Cinque punti o cinque piani, poco conta. È come se il centrosinistra avesse rincorso l’autobus per diciotto anni, l’abbia finalmente preso, sia arrivato all’ultimo e per il rotto della cuffia l’ascensore si fermasse lì: al 31° piano.

“È un peccato, un’occasione mancata” afferma con voce sconsolata Maurizio Martina, segretario del Pd della Lombardia, già consigliere regionale e largamente in testa alle preferenze per il nuovo ingresso al Pirellone.

Prima la sconfitta al Senato, poi il mancato sfondamento alla Camera e oggi il Pirellone che si allontana, di poco ma si allontana. Che cosa succede al Pd?

“È difficile fare analisi così a caldo mentre gli scrutini sono ancora in corso, ci vorrebbe un momento di riflessione. Certo i risultati al Senato e alla Camera sono ben al di sotto delle nostre aspettative. Non mi consolo con il dato che il Pd sia il primo partito in Lombardia e nelle sue province. Purtroppo il binomio Lega e Pdl è riuscito a staccarci, ma rimane un binomio fragile e con pochi punti in comune. In Lombardia con Patto Civico abbiamo lavorato bene i risultati elettorali ci confermano il nostro impegno. E un vero peccato, un’occasione persa per la Lombardia. Bastava poco per giocarsela. Rimane l’amarezza, un’impresa che non è riuscita per poco”.

Quali sono gli elementi che hanno giocato contro?

Credo che l’election-day non ci abbia aiutato. Il voto per il rinnovo del Parlamento ha distratto l’attenzione dei cittadini sul progetto del Patto Civico. Anche se devo rimarcare che a Bergamo città e in molte province abbiamo recuperato molto bene”.

Osservando gli esiti delle urne si comprende che i cittadini lombardi che sostenevano Scelta Civica a Roma, abbiano puntato al voto disgiunto sulla Regione per scegliere Ambrosoli e non Albertini.

“Umberto Ambrosoli era il candidato con il miglior profilo, scelto con le primarie e che ha saputo raccogliere attorno a se molti consensi nella società civile. Spiace che i grillini non abbiano fatto lo stesso ragionamento in uno scenario cruciale come quello lombardo, favorendo così la vittoria di un candidato che è ben lontano dalle loro posizioni e dalle loro battaglie. E questo devo dire che mi spiace molto perché le istanze portate avanti dal Movimento 5 stelle erano anche le nostre”.

E’ finita, come giudica con il senno di poi il duello Ambrosoli-Maroni?

Maroni partiva in vantaggio anche grazie ad una visibilità nazionale e la Lega si è giocata il tutto per tutto per prendersi la Lombardia. Credo che ora sarà impegnata ad assicurare al Pdl tutte le promesse fatte per l’appoggio avuto in regione”.

Maroni ha appena detto che con Ambrosoli ci potrà essere un “governassimo” per il bene del territorio. Che cosa ne pensa?

“Non credo che ci saranno patti con la Lega o il Pdl. In campagna elettorale abbiamo preso con i cittadini Lombardi impegni ai quali terremo fede anche perché molto lontani dalle istanze della Lega”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Acido

    Sarà anche un’occasione persa per la Lombardia, il fatto è che un elettore mediamente informato non ha avuto nessuna notizia del programma elettorale di Ambrosoli.
    A me sono arrivate un paio di mail dove, sintetizzando, si diceva: votate Ambrosoli perché gli altri sono farabutti.
    Magari è vero. Ma è un po’ pochino per convincere gli elettori, anche perché il PD non può certo dirsi senza peccato.
    Quindi ho votato Grillo. E non me ne pento.

  2. Scritto da miky

    con dirigenti come Martina purtroppo c’è da comprendere che poi gli esiti siano questi… E’ più forte di me, non mi piace proprio…
    Mi dispiace per Ambrosoli che è di certo una persona perbene e soprattutto mi dispiace per Bersani che credo sia uno dei pochi motivi per i quali ho votato PD.

  3. Scritto da arturo

    Dopo il fallimento epocale in lombardia Martina dovrebbe avere la dignità di dimettersi da segretario regionale, ho l’impressione che il PD sia diventata la fotocopia del PDL, e i valori fondanti i democratici ??????? a casa, non ne sentiremo la mancanza!

  4. Scritto da FRANCO

    con questi dirigenti non vinceremi MAI,nel novembre 2011,quando B.si dimise fra le urla e gli sputi della gente dopo 4 anni di disastri era dato al 7% bastava votare subito,con la memoria fresca del suo fallimento e gli elettori l avrebbero spianato, asfaltato,invece 4 geniali NAPOLITANO-BERSANI-CASINI-FINI,pensarono di regalarci un governo tecnico e regalare a B. 16 mesi preziosi x far dimenticare il disastro in cui ci aveva cacciato AMEN

  5. Scritto da francy68

    … ma un tantino di autocritica no? Per esempio, lo stesso Martina rappresenta il vecchio establishment, ha fatto una grossa fetta del suo percorso a fianco di Penati, la sua presenza in politica, seppur giovane, risale a tempi jurassici. Vedasi l’esido di Jacopo Scandella che sul territorio, contro tutto il partito, ha avuto un risultato eccezionale. Dobbiamo ripartire da lì, dagli Scandella a livello locale e dai Renzi a livello nazionale.

  6. Scritto da riccardo

    Se non sono bastati gli scandali e le inchieste giudiziarie che hanno travolto la giunta precedente a cambiare rotta, be allora bisogna chiedersi quale sia il grado di informazione della maggioranza delle persone e soprattutto con quale criterio vota.
    Non è colpa del PD se il valore condiviso e universalmente riconosciuto da queste parti è il denaro: Berlusconi quindi, perchè lo rappresenta alla perfezione e la Lega, perchè i soldi devono rimanere qui.

    1. Scritto da Omar

      Visto che dici che i sodli non devono rimanere dove vengono guadagnati, facciamo un acordo: tu vai a lavorare e tutti i giorni mi porti 50 euri…io vedro’ di spenderli come meglio credo. Ok?

      1. Scritto da lotty

        una risposta molto intelligente la sua… oppure fa finta di non capire, le tasse si devono pagare perchè tutti godano dei servizi necessari, per voi vale il detto uomo lupo all’uomo, mai nel nio nome!

    2. Scritto da greatguy

      non c’è proprio speranza!!! aveto perso alla grande e la colpa è della gente che ha votato non vostra. caro riccardo ORA HAI CAPITO xchè avete perso?!? non credo…ma questo è un problema tuo e del tuo partito!!!!

  7. Scritto da ipse dixit

    tratto dalla lettera di Martina a Bersani, in occasione della scelta di rimanere in Lombardia anzichè andare a Roma: “Sono certo che dopo il voto del 24 e 25 febbraio potremo festeggiare insieme due grandi vittorie.”
    MARTINA PROFETICO!!!!!!!!!!!

    PS: CL e CDO hanno dato a Martina e Capelli qualcosa come 16.000 preferenze… ma non sono avversari politici?

  8. Scritto da ipse dixit

    Tratto dalla lettera di Martina a Bersani, quando aveva deciso preferire la Lombardia a Roma: “Sono certo che dopo il voto del 24 e 25 febbraio potremo festeggiare insieme due grandi vittorie.”

    Avanti così, speriamo che le prossime dichiarazioni siano del tipo: “adesso governiamo l’Italia per 5 anni”, “Berlusconi non conta nulla”, “Grillo è un fuoco di paglia”…
    MARTNA PROFETICO!!!

    PS: CL e CDO hanno dato quasi 16.000 preferenze tra Martina e Capelli (ma non sono avversari?)

  9. Scritto da GREATGUY

    dopo tutti gli scandali,indagati,minetti ,ecc. SIETE RIUSCITI ancora a perdere!!! e avete pure il corraggio di parlare!!! ma un pò di vergogna non la provate??? eravate in corsa con gente senza gambe a cui avevano sequestrato le stampelle E SIETE RIUSCITI A PERDERE!!!!

  10. Scritto da Gio

    Direi che attendiamo le dimissioni. Questo al di la delle analisi politiche e delle reali responsabilità. Altrimenti inizierei a pensare che corriamo per perdere……

  11. Scritto da Piergiorgio

    Siete degli Incapaci che hanno consegnato la Lombardia a Maroni. Dimettetevi in blocco se avete almeno un po’ di dignità.