BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Grosse koalition Pd-Pdl? Fontana non la esclude: “Conta il programma”

E ora? Se lo chiedono tutti gli italiani e gli stessi politici, che cercano di capire come l’Italia potrà essere governata. Le ipotesi si sprecano e l’incertezza prefigura ogni scenario possibile.

E ora? Se lo chiedono tutti gli italiani e gli stessi politici, che cercano di capire come l’Italia potrà essere governata. Le ipotesi si sprecano e l’incertezza prefigura ogni scenario possibile. Tutte le forze in campo si interrogano sulla famosa governabilità, parola tra le più pronunciate dai commentatori durante il frenetico lunedì di scrutinio. La road map è ancora tutta da tracciare, ma una delle possibilità è la grosse koalition tra Pd e Pdl. Gregorio Fontana, esponente del Popolo della Libertà, prova a delineare il quadro della situazione: “Le elezioni si sono svolte con forze politiche che hanno presentato programmi ben precisi – spiega – la loro realizzazione dipende dalle possibilità di realizzare coalizioni in parlamento. Valuteremo se sarà possibile, altrimenti per quello che ci riguarda staremo fuori da qualunque maggioranza che non faccia tagli alle tasse e tagli alle spese. Mi sembra presto per fare analisi, l’obiettivo principale è realizzare il programma. Il centrodestra ha ottenuto un risultato straordinario, abbiamo dimostrato che ci siamo. Il Pdl è vivo e vegeto, ancora in grado di poter governare il paese”.

In Bergamasca il centrodestra ha mantenuto la prima posizione, anche se rispetto al 2008 sono stati lasciati per strada molti punti percentuali. “Il Pdl ha tenuto anche a Bergamo, c’è stato uno spostamento dei voti della Lega. Maroni? Vediamo, attendo gli scrutini ufficiali. Dopo la giornata di ieri è meglio essere prudenti”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Vade Retro

    Mamma mia !

  2. Scritto da simalimu

    dappertutto leggo che Silvio ha fatto il miracolo, il PDL e centrodestra hanno vinto… ma nessuno che mi dice dove si passa a riscuotere il rimborso IMU che Silvio nostro ha promesso. Io vado anche ad Arcore a riscuoterlo visto che ha detto che se lo stato non avesse avuto soldi l’avrebbe rimborsata di tasca sua. Fontana del PDL puo’ darci queste informazione per favore? Io ed altri milioni di italiani ora pretendiamo il rimborso e velocemente come promesso nella lettera che mi avete inviato!

  3. Scritto da La verità fa male

    Numeri alla mano (e lasciando perdere i commenti demagogici delle tifoserie) le alternative sono solamente quattro 1) un governo formato dall’alleanza PD-SEL-M5S 2) un governo di larghe intese formato da PD-PDL-Monti 3) un governo PD-SEL con “appoggio esterno” del M5S al Senato, che va avanti a colpi di fiducia 4) il ritorno immediato alle urne. Le scelte 1 e 3 portano a un’ammucchiata come quelle prodiane, la scelta 4 al fallimento della nazione, la scelta 2 è il male minore

    1. Scritto da Gian

      E perché ci vuole Monti nella 2?

    2. Scritto da vacario

      Il ripetersi dell’esperienza del governo Monti male minore?
      A parte una politica economica di lacrime e sangue ( a proposito l’imu si pagherà ancora o ci saraà restituita…?) l’alleanza tra PD-PDL non ha prodotto nemmeno uno straccio di legge elettorale o una proposta per la crescita economica. Pura sopravvivenza e veti incorciati. Solo Grillo potrebbe auspicare una simile scelta, così tra qualche mese prende il 40% dei voti!

  4. Scritto da franz

    “abbiamo dimostrato che ci siamo. Il Pdl è vivo e vegeto” ma dove vive costui? Sembra uno di quei passeggeri del Titanic che mentre la nave affondava continuavano a ballare il valzer convinti che la nave era inaffondabile. Buona nuotata signor Fontana.

  5. Scritto da Enea

    No, nessuna riforma sarebbe possibile, elettorale, corruzione, impresentabilità dei candidati, conflitto di interessi, liberalizzazioni, province, giustizia, il PdL la impedirebbe. E’ dimostrato. Il Pdl continuerebbe con le sue televisioni a cucinare il pd con le sue irresponsabili menzogne sull’imu e sulle tasse mentre l’italia non può aspettare, lo stesso che ha fatto con Monti , per la nazione vuol dire morire. Si cambi la legge elettorale, magari con Grillo e si torni a votare.

  6. Scritto da gigi

    se si alleassero bisognerebbe passare ai forconi Sarebbe l’ennesima dimostrazione che i politicanti sono dei camaleonti della peggior specie che, per non mollare la poltrona. il potere gli ha dato alla testa.

    1. Scritto da il gipeto

      e invece secondo te, genio della lampada, cosa si dovrebbe fare, dopo questo voto demenziale, tornare a votare ? far governare ad una minoranza ? lasciare andare il paese alla deriva ?

      1. Scritto da gigi

        dato che hai dato dei dementi agli elettori penso che tu non ti ritenga tale, pertanto cosa ai votato tu ? ed è dementi chi a votato cosa. ti ringrazio anticipatamente delle tue illuminanti parole. però rispondi, non nasconderti, sii concreto che di gente saputella ce nè sin troppa

    2. Scritto da Penny

      E tu che proposta fai ? Una deve uscire per forza di cose , diversamente il prezzo lo paghiamo tutti

      1. Scritto da gigi

        nessuno ha la maggioranza ma la chiave di tutto è il m5s se il pd collaborerà con loro su determinati punti, riforma elettorale, tagli alla casta, che, a parole anche il pd dice di vuol portare avanti allora si andrà avanti. poi il prezzo lo stiamo già pagando da anni ….. o non te ne sei accorto ????