BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Elezioni, polemica Pd Bersani deve dimettersi? Rispondi al sondaggio

Partito democratico primo alla Camera e primo al Senato, ma senza governo. E’ l’incredibile quadro che si è delineato con il voto di domenica e lunedì. E partono le prime bordate interne al centrosinistra.

Partito democratico primo alla Camera e primo al Senato, ma senza governo. E’ l’incredibile quadro che si è delineato con il voto di domenica e lunedì. E partono le prime bordate interne al centrosinistra. Già nelle prime fasi dello scrutinio molti esponenti renziani hanno commentato e twittato tirando le orecchie al segretario Pierluigi Bersani. Nonostante la notte, che dovrebbe portare consiglio, il clima è ancor più burrascoso martedì con i “se” e i “ma” che invadono le bacheche dei commentatori. Il numero uno del centrosinistra non ha ancora parlato ai microfoni dei giornalisti. L’unico commento e’ stato affidato a un comunicato. “Il centrosinistra ha vinto alla Camera e per numero di voti anche al Senato”, ha sottolineato, “e’ evidente a tutti che si apre una situazione delicatissima per il Paese. Gestiremo le responsabilità che queste elezioni ci hanno dato nell’interesse dell’Italia”. Pur non esplicitamente, sono in molti a chiedere le dimissioni di Bersani.

“Non c’è bisogno di chiedergli di dimettersi, Bersani non sarà più segretario”. Lo dice Pippo Civati del Pd a Caterpillar AM, su Radio2 Rai. ‘E adesso si torna a votare’, conclude l’esponente del Pd. L’analisi di Enrico Giangreco, renziano doc bergamasco, è ancor più netta: “Allora, quando si vince di 120.000 voti alla Camera, con una differenza dello 0,4% (se non ci fosse stato Tabacci…), quando al Senato non si vince, ottenendo un risultato di ingovernabilità, quando si ha il M5S a quelle percentuali di voto, allora, quando lo scenario politico diventa di tipo greco, avendo dato origine a una situazione di stallo, si va in televisione e si dice: "Ragassi, non c’ho capito un casso e tolgo il disturbo!". D’altronde, ciò che è accaduto ha una spiegazione semplice. Se si sceglie, innanzitutto, non il candidato alla Presidenza del Consiglio che piace di più al Paese, ma quello che piace di più all’apparato, se si mettono in lista prima di quelli che hanno fatto le Primarie, una serie di soggetti, non tutti espressione del rinnovamento, ma graditi all’apparato, se non si presenta la squadra di governo prima delle elezioni, dando l’impressione che quelli che non sono stati candidati, che sono usciti dalla porta, rientreranno dalla finestra (vero Baffino, scienziatone della politica?), avere il M5S a quelle percentuali non è un caso, è il risultato prodotto dalle scelte fatte. C’è, soltanto, un modo per tirare le conclusioni: "Grazie di tutto, Nico Stumpo!".

E voi cosa ne pensate? Il segretario del Partito democratico deve dimettersi?

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da rossella

    assolutamente favorevole! Renzi rappresenta una svolta al vecchio modo di fare politica che ci ha portato dove siamo.
    W Renzi!!!!!

  2. Scritto da G. Paolo Pezzini

    Assolutamente sì. Ed insieme a lui deve dimettersi e ritirarsi dalla vita politica tutta la vecchia classe dirigente che ha decretato la morte della sinistra vale a dire D’Alema, Franceschini, Bondi, Finocchiaro, Marini, Amato,Veltroni,Fioroni,Fassino, La Torre, e tanti altri. Cambio generazionale e forse tra un anno alle prossime elezioni si riuscirà a contenere la sconfitta che si preannuncia già ora umiliante.

  3. Scritto da Alberto

    L’ho scritto su Facebook, in altri Paesi, con politici più seri dei nostri, chi perde va a casa. Bersani ha sostanzialmente perso una partita già vinta. Lasci la Segreteria del Partito e, almeno per ora, cerchi come probabile incaricato alla Presidenza del Consiglio, di varare quelle due o tre Riforme che permettano la governabilità.Se ci riesce !!!

  4. Scritto da GIOVANNI

    dimissioni di Bersani? ma siamo pazzi? le primarie hanno sancito la sua superiorita’. Ha fatto praticamente da solo una battaglia elettrorale tra le più difficili. Perdere qualche punto quando altri hanno dimezzato il proprio compenso è una grande vittoria. E’ come se in un terremoto devastante alla nostra casa fosse caduta qualche tegola. Sosteniamo Bersani in ogni modo e ringraziamolo per ciò che ha fatto. Altri dove erano?

  5. Scritto da fraNCESCO

    via bersani avanti renzi non ci sono alternative!!

  6. Scritto da marco bg

    I dirigenti PD devono per rispetto degli Italiani governare 1 anno e fare le riforme inserite nei programmI sia PD sia M5S, poi nel 2014 Bersani e soci in pensione e nuove elezioni con Renzi, Serracchiani leader. Riforme:
    legge elett; dimezz.parlam; abol rimb.elett.;2 mand parlam; no inquisiti; elim priv parlam (pens ecc) e taglio stipendi; taglio costi Stato; lotta evasione; introd spese standard enti pubblici; contrib a aziende che rinnovano e che assumono; anticorr; incent green economy

  7. Scritto da Enrico Flavio Giangreco

    “Per_ Bersani”, si chiede se io sia lo stesso Giangreco, già, Vice Coordinatore provinciale di Generazione Italia. Specifichiamo la questione. Lo sono stato dal maggio 2010 fino al dicembre 2010, creando un circolo culturale di estrazione liberale e socialista. Agli inizi del 2011, GI entrò nel partito di FLI, e, dopo due mesi e mezzo, a metà marzo 2011, per incompatibilità, noi aderenti sospendemmo l’attività del circolo che, nel luglio 2011, sciogliemmo formalmente. Amen.

  8. Scritto da Enrico Flavio Giangreco

    Per chi si è chiesto chi io fossi, sono giornalista economico, autore di qualche libro e ho una laurea in Bocconi, vera, la cui pergamena è davanti ai miei occhi, mentre scrivo. Per quanto riguarda il “Giangreco bergamasco”, lo sono di residenza e d’adozione, da più di 10 anni, mentre i 18 anni precedenti li ho vissuti, non a Tripoli, ma a Milano, la città della mia squadra del cuore, l’Inter. Da 28 anni, quindi, vivo in Lombardia e, per “ius soli”, sono, ormai, lombardo. Forse. :-)

  9. Scritto da Enrico Flavio Giangreco

    Le mie parole riportate nel pezzo erano il contenuto di un post che io ho pubblicato sulla mia bacheca di facebook, le parole di un giornalista professionista, quale io sono, che sebbene “renziano doc”, resta un giornalista. E, quindi, il mio commento era quello di un osservatore che non intendeva invitare nessuno alle dimissioni (come potrei?), ma raccontava quello che i suoi occhi avevano visto e la sua testa aveva pensato. Con un po’ di ironia che non guasta.

  10. Scritto da angelo

    Speravo vinceste x vedervi distruggere del tutto il nostro paese.
    Peccato non avrete piu possibilita.
    Arredentevi siete circondati

  11. Scritto da padano doc

    Bersani vai a casa come DiPietro. padania sempre verde grande Maroni ci vediamo a Pontida. ohh come godoo

    1. Scritto da Verde di rabbia

      Ma sei ubriaco?
      Abbiamo perso metà dei voti e fai festa?
      Se il PD sceglieva un avversario tosto te la saluto anche la regione.
      E ti saluto Maroni e la Lega.
      E’ stato come vincere con autogol al 95° minuto.
      I 3 punti arrivano, ma noi non abbiamo fatto bella figura, ammettilo.
      Battere del 4% un signor nessuno (mai sentito da me nominare fino a due mesi fa, contenti loro che l’hanno scelto) ed esultare mi fa pensare che il nostro declino non sia ancora finito.

  12. Scritto da mario59

    L’ho sempre scritto che il PD è la brutta copia del PDL e si è dimostrato…tutto a vantaggio del M5S perchè la maggiorparte di chi ha votato per il movimento di Grillo, è gente di sinistra… Bersani sarà anche uno onesto come sostengono in molti, ma non è per niente uomo di sinistra, semmai è uno di centro, e gli elettori hanno fatto il resto.
    Molti sostengono che avrebbe fatto meglio Renzi, io credo il contrario, il PD se vuole più voti, deve guardare più a sinistra, neint’altro.

    1. Scritto da digeo

      Il Pd è rimasto schiavo delle sue logiche interne e ha pagato dazio;in particolare D’Alema,volendo diventare presidente della Repubblica,non poteva appoggiare Renzi,perchè Renzi l’avrebbe giustamente cacciato a casa.Il consenso di Grillo dimostra che la gente non vuole più questa classe politica,Renzi aveva chiaramente lanciato lo stesso messaggio,il Pd non ha voluto ascoltarlo.E con Bersani il Pd è riuscito a resuscitare due morti: la Lega e Berlusconi. Pazzesco non vincere queste elezioni

    2. Scritto da digeo

      Pd sconfitto dalla miopia interna al partito.Durante le primarie è stata fatta guerra al rottamatore Renzi (che avrebbe giustamente mandato a casa i rossi D’alema Veltroni Franceschini ecc…) ed è stato privilegiato il conservatore Bersani;ecco i risultati. Renzi incarnava lo stesso messaggio di Grillo, solo che l’avrebbe fatto con alle spalle la struttura di un partito (se il partito l’avesse seguito), quindi avrebbe stravinto.

      1. Scritto da manuela

        D’accordissima

    3. Scritto da nino cortesi

      Analisi perfetta.

    4. Scritto da Enzo

      Definizione allucinante, allora governa …… auguri

    5. Scritto da vacario

      Se così fosse dovrebbe spiegare come mai a sinistra del PD non c’è più alcun partito: sel ha percentuali che, da sole, non le garantirebbero seggi al parlamento, R.C, comunisti italiani e via discorrendo son fuori da due legislature consecutive e, in questa tornata, si sono presentati sotto le mentite spoglie di rivoluzione civile. Il tutto in un momento di crisi tale da far pensare a una crescita della sinistra radicale..Troppo facile nascondersi dietro Grillo

  13. Scritto da Anna Maria Belotti

    Ma se un uccellino, qualche mese fa, gli avesse suggerito di fare una passo indietro a vantaggio di Renzi le cose sarebbero andate diversamente! Ed io sono convinta che Bersani, da cittadino ed uomo onesto quale è, al bene del paese ci tiene davvero!
    Piccolo suggerimento: vedere sempre il bicchiere mezzo pieno e collaborare con il “nemico” poi fra poco lo possiamo mandare in esilio sul colle! Pensateci! La liberazione è comunque vicina. Auguri a tutti noi!

    1. Scritto da Lorenzo

      Anna Maria , io credo che lei si sbagli, se Bersani ha fatto un errore è stato quello di non percepire che avrebbe perso voti a sinistra , non al centro o destra ! In realtà non so cosa avrebbe potuto fare senza pagare dazio. Il centro destra era già fin troppo presidiato da Monti e Berlusconi, a sinistra è stata un’emorragia verso grillo (sel e ingroia insignificanti) , in buona compagnia con molta lega.

      1. Scritto da fabri

        Se consideriamo la pari emorragia verso Grillo di PD e PDL, credo sia numericamente più grosso l’esodo leghista rispetto a quello di Sel. Bersani non poteva alcunché, come dici tu. Renzi, però, sì. L’errore l’elettorato l’ha fatto lì. E sappiamo bene chi ha mosso l’elettorato. Se ne assumano le responsabilità. Se Bersani non ha vinto oggi, siamo tutti d’accordo che non vince più?

        1. Scritto da Dany

          “E sappiamo bene chi ha mosso l’elettorato”..prego?? a me non mi ha mosso proprio nessuno. Renzi è ben lontano dal mio modo di vedere il mondo e l’Italia e ben più vicina mi sento a Bersani, nonostante il suo tentennare irritante. Mi sono iscritta al Pd giusto da quando e perchè lui è segretario. Non so lei da chi si faccia “muovere”, ma parli per se stesso, che non siamo mica dei decerebrati.

        2. Scritto da Lorenzo

          Con quali argomenti avrebbe potuto prendere i voti a due destre che coprivano tutte le opzioni, da quella populista a quella tecnica ? Spazio zero.

          1. Scritto da fabri

            Berlusconi é ritornato in tv il giorno dopo che Bersani ha vinto le primarie. Strano tempismo. Monti, a seguire, è salito in campo. Ma tutto é partito da li. Rispondo a lei e alla signora Dany. Con Renzi, non prendiamoci in giro, il panorama sarebbe stato completamente diverso. Il sindaco ha preso il 40% alle primarie, non bruscolini! Se poi volete farmi credere che i vari circoli del PD non abbiano spinto per Bersani, i populisti siete voi. E oggi facciamo i conti con quella scelta.

  14. Scritto da viaivecchi

    Bersani forse e’ quello che ha meno colpe di tutti in questo tracollo, ma volete mettere che vedere gente come D’Alema, Bindi, Finocchiaro e compagnia bella che non solo non ha mai combinato nulla politicamente e si sono solo arricchiti alle spalle dei cittadini. D’Alema in un paese civile l’avrebbero pensionato 15 anni fa ai tempi della fregatura bicamerale invece era ancora li’ in TV a fare il saccente politico. Un bel repulisti di sti vecchi e largo ai giovani come ha fatto Grillo!

    1. Scritto da Giovanni

      Oltre a ricordarti che d’alema non è candidato , il Pd è rinnovatissimo e giovanissimo . Inoltre è l’unico partito dove ogni struttura e candidato è scelto dagli elettori. Il Pd è una struttura giovane che ha mantenuto la giusta quota di solidità e competenze. Poi ognuno preferisce ciò che meglio crede.

    2. Scritto da Diversamenteabile

      quello che lei scrive è veritiero ma è anche vero che se BERSANI non
      avesse imbrogliato alle PRIMARIE ESCLUDENDO RENZI sicuramente ci sarebbe un altro risultato ma come scrive lei è dura mollare la poltrona e questa poltrona BERSANI non la vuol mollare
      AUGURI

  15. Scritto da RISVEGLIO ITALIANO

    Bersani si deve dimettere ed il partito deve capire che fare scudo al segretario sempre e comunque non paga, Non è più il tempo del PCI bisogna proseguire con la rottamazione iniziata da Renzi. E’ l’unica nostra speranza e se ci fosse stato lui al posto di Bersani non ci sarebbe stata trippa per gatti.

    1. Scritto da Paolo

      Tu di trippa te ne intendi poco , per quale motivo renzi avrebbe dovuto prendere voti a Monti e Pdl ?

      1. Scritto da Gio

        Per lo stesso motivo per cui Ambrosoli ha fatto meglio di Bersani. Prendiamo atto che Bersani piace solo a noi fedelissimi (io l’ho votato alle primarie) e che così, come nel 94, la gente ci ha identificato con il vecchio. Come Renzi ha ammesso la sconfitta alle primarie e si è messo al servizio del PD faccia lo stesso Bersani. Anche così si dal paese l’idea che siamo un partito normale ed europeo

  16. Scritto da Lucia

    Ma non abbiamo vinto?

    1. Scritto da f.r.

      Lo chieda ad Ambrosoli, cara signora Lucia. O a Enrico Letta…

      1. Scritto da alberto

        appunto…la sinistra ha perso oggettivamente tutto il perdibile!
        basta sentire ora conferenza stampa di Bersani sembra un funerale!
        sono soddisfazioni dopo tutta l’arroganza di questi mesi…vinciamo…smacchiamo ecc…ora torna al distributore di benzina!

        1. Scritto da Gerry

          Beato te che ti trastulli , adesso vediamo spread ed economia , il ns destino, altro che imu !

  17. Scritto da lupo

    Avevate un purosangue in scuderia, e avete voluto far corre un bolfo che sognava di sbranare, ma senza denti……
    Ora vi lamentate.
    Cambiano i nomi del partito, ma il vecchio pc ha un’anima che è sempre quella: gli ordini di scuderia vanno rispettati, costi quel che costi.
    Ma voi dite che il vecchio pc non esiste più. E allora?

  18. Scritto da vit80

    ha ragione l’amico che ha parlato di agnelli e tigri. abbiamo giocato la partita col due di coppe quando briscola era ori. adesso i renziani protestano, oggettivamente non si può dar loro torto. erano perplessità emerse subito dopo il risultato delle primarie!!!

  19. Scritto da incredibile!!!

    ma nessuno dice che in questo momento il pd è a terra e rischia di chiudere i battenti?? questa è una mazzata! non abbiamo vinto oggi, quando?? quando ci riusciremo??

    1. Scritto da Johnny

      Ah ah .Se rischia di chiudere con 340 deputati ….. tu come sei messo ?

  20. Scritto da Roberto

    a parte tante parole : lavoro, disoccupazione, solidarietà, equità sociale, berlusconi, giaguaro, basta leghismo, italia unita..ecc. Bersani non ha detto altro per cui valesse la pena di votarlo.
    al bar della zia Maria si sentono discorsi più intelligenti che i suoi.
    se questo è il meglio della sinistra chissa il peggio!

    1. Scritto da rello76

      eh gia’ ! al bar della zia Maria si parlava di dove recarsi per farsi rimborsare l’imu…. a proposito di discorsi intelligenti.

  21. Scritto da vanna

    Ha perso il PD più di tutti gli altri. La linea politica è stata carente, ha fatto acqua da tutte le parti, non ha saputo intercettare altri elettori e si è lasciata “disossare”. In un paese serio qualcuno si dimetterebbe, ma non siamo un paese serio. E nemmeno il partito democratico lo è.

    1. Scritto da Ernesto

      Il PD è certamente il più serio, l’unico le cui strutture da cima a fondo sono scelte dai suoi elettori. Non c’è confronto con nessuno. Bersani ha pagato il fatto di non aver fatto proposte demagogiche, folli , ma era nel patto con i suoi elettori. Questa è stata la linea, toccava agli italiani scegliere. Ora tocca agli italiani prendersi quello che viene: è semplicemente nella realtà delle cose. Il cambio leader è stato fatto troppe volte, non serve.Siamo al capolinea,a ognuno il suo.

      1. Scritto da vanna

        Sono d’accordo sull’analisi del pd, ma non sul resto. Se siamo al capolinea, si cambia e ci si orienta in modo da poter vincere. Altrimenti cosa ci stiamo a fare? Tocca agli italiani prendersi quello che viene? Manca l’autocritica, troppo facile così…..

        1. Scritto da Ernesto

          Lo accetto se questo lo trasformi in variabili di programma , io non sarei capace di farlo, il programma per me era corretto. Si dice che non ha parlato alla pancia , ma alla pancia si parla con l’imu restituita, coi komunisti, o l’abolizione del finanziamento pubblico, non col pagare i fornitori dello stato e ridurre il cuneo fiscale . Scusami ma uno che mi vendesse ciofeche di questa portata non lo voterei neanche morto.

    2. Scritto da Damiano

      Purtroppo (nella nostra malata democrazia), chi perde, non va a casa. Nel senso che se perdi, se gli elettori hanno deciso che tu non puoi governarli, non dovresti prendere alcunché in denaro. Lo so, è un’utopia, è paradossale, ma se continueremo a dare agli sconfitti gli stessi soldi che prendono i vincitori, non ci sarà mai un valido incentivo a migliorare le cose e a fare proposte costruttive concrete. Provi a toccarli nei soldi, vede che reazione…

      1. Scritto da Pippo

        A dir la verità avrebbe pure vinto, ma a me elettore non interessa , il pacchetto di proposte del PD era corretto e fattibile (l’unico) , consapevole delle difficoltà. Se sono sbagliate le proposte dobbiamo cambiare l’uomo , diversamente è privo di senso.

        1. Scritto da Damiano

          Credo che lei sia molto preparato e di buon senso. Il mio era un ragionamento più generalizzato e filosofico. Nello sport (e nel lavoro, e nella scuola, e nella vita, etc…) chi perde, chi è meno meritevole, non prende la medaglia come chi ha vinto. Nella politica, invece, sia maggioranza, sia opposizione, prendono gli stessi soldi… Provino a toccarli nei soldi, che vedrete un serio impegno a ribaltare le maggioranze con proposte costruttive. Vedrà che c’è la fanno, va’…

  22. Scritto da Claudio66

    Bersani deve dimettersi. Se il segretario del partito fa questa figura barbina, meglio farsi da parte. Non discuto le qualità morali, ma conta vincere e Bersani non c’è riuscito. Se si considerano poi le favorevolissime condizioni generali, il rammarico aumenta….

    1. Scritto da De che?

      Ma quale figura barbina! Diventare adulti e parlare di programmi no? Io voto Pd non per un nome (quello lo lascio agli orfanelli) ma per un programma. Quello del Pd era ed è l’unico serio e praticabile. Ha la maggioranza alla camera e non al senato. Ma questa è la proposta , non un’altra. Come vuole contrastare le massacranti proposte in tv sull’imu, sui “poveri” (!?), sulle tasse? Per un partito serio NON è possibile. Il tempo è scaduto e il fallimento alle porte, colpa di Bersani ? de che?

      1. Scritto da Claudio66

        Troppa filosofia. Ripeto: dovevamo vincere e non ci siamo riusciti. Stiamo ancora qui a coltivare il nostro orticello e credere che noi soli siamo i buoni, i seri, i coerenti e gli altri sparano stronzate. Poi quelle stronzate vincono, e noi si rivendica la verginità. Ma fatemi il piacere!!!!!!!!!! Cosa è cambiato da ieri a oggi? Bersani doveva governare e invece non lo fa!!!!

  23. Scritto da battista

    cosa posso dire è successo quello che temevo.
    Berlusconi voto per il carcere, invece quasi Papa.
    è amaro vedere che gli Italiani ancora una volta non hanno capito niente, e convinti di essere a Zelig, si stanno giocando ancora il loro futuro.

    1. Scritto da Beppe

      Quando gli parli di strizzatine d’occhio ai controlli fiscali gli italiani capiscono benissimo (diversamente un liberal avrebbe votato Monti) . Meno una cosa , che questa volta non è possibile, non ce n’è più per nessuno perchè oltre non si può andare, questa volta anche loro ci rimetteranno i loro soldi, tutti.

    2. Scritto da lupo

      Battista, meno male che hai capito tutto tu!!!!!
      Grazie comunque per il tuo apprezzamento.

      Un Italiano che non la pensa come te.

  24. Scritto da paci no grazie

    bersani a casa !!!!
    che vada a vuotare le valli di comacchio con il colapasta !!!!
    e che le zanzare se lo SBRANINO !!!!!!!!!!!!

  25. Scritto da giobatta

    si ,assieme e camusso e landini

  26. Scritto da Boccaloni

    Con Bersani abbiamo una brava persona, un politio onesto , preparatoe di buonsenso e lo mandiamo a casa? In termini programmatici in questa situazioe cosa potrebbe eesere offerto di diverso ? Voi siete matti. Berlusconi con le tv , le promesse che sa lui il 30 % ce l’avrà sempre ( agli exit poll e ai sondaggi si vergognano ma poi …), ha attaccato molto moderatamente grillo facendo campagna sul malcontento e malcostume (lui !!) per farlo crescere abbastanza da bloccare tutto.

    1. Scritto da l

      assolutamente a casa non ha capito niente della situazione politica, è come l’allenatore di una squadra di calcio a casa si è retrocessi, acasa!! RENZI E’ L’UNICO CHE PUO’ SALVARE IL PD..

      1. Scritto da Lauro

        Guardi che il Pd sulla scheda non porta il nome di nessuno , è un partito di programmi . Renzi che programma avrebbe ? Se si sposta a destra ce ne sono già due di destre (!) , il resto è populismo a briglia sciolta . Vuole che proponga di abolire totalmente il finanziamento pubblico ? E’ già di livello europeo, e poi di un partito popolare cosa resta ? Comandano solo confindustria , la chiesa , la mafia o un proprietario di tv o un famoso comico ? Lo lascio a lei.

  27. Scritto da gigi

    tempo scaduto doveva lasciare a renzi PRIMA non dopo. cmq non m’interessa più di tanto ho votato grillo

    1. Scritto da Checcevò

      Bene, adesso governa .

  28. Scritto da Gio

    si a casa assieme al crapa asfaltada de arcore!

  29. Scritto da Kurt Erdam

    Ho votato Bersani perché secondo me è l’unico(con Prodi)ad aver fatto(e tentato di fare cose intelligenti).Fosse stato Renzi al suo posto avrei votato Grillo.Tante teste tante idee.Purtroppo penso che Grillo abbia ragione,il sistema è esaurito e va completamente ribaltato e Renzi(anche se sono vecchio)mi è sempre sembrato più conservatore di Bersani(l’ha capito anche berlusconi).Non confondiamo l’età con le idee,specialmente di questi tempi di giovani con la mente vecchia ce ne sono tanti.

  30. Scritto da Pietro

    Svegliatevi !! queste elezioni sono state un toccasana per l’Italia: hanno decapitato sia Berlusconi che ha sparato ogni cartuccia che aveva, e lo smacchiatore Bersani…basta intrallazzatori.. come l’Araba Fenice rinasceremo dalle ns ceneri. Italiani siete stati grandi.

    1. Scritto da Grecia

      Adesso ci avviamo al fallimento sveglissimi : cuntent ?

    2. Scritto da berghem

      Italiani siete stati grandi???? Ma stamattina ti sei guardato intorno prima di parlare? Non abbiamo un governo, la borsa è crollata, i giornali stranieri sono tutti in allarme per l’incertezza creata dal nostro “grande” paese, lo spread inizia a risalire e siamo a rischio di speculazioni finanziarie da parte dei grossi fondi di investimento!Altro che Araba Fenice…l’Italia andrà a picco e anche velocemente se Pd e Pdl non iniziano a dialogare

      1. Scritto da poeret

        E SECONDO TE DI CHI è LA COLPA? degli Italiani o di chi ha governato (a braccetto) negli ultimi 20/30 anni? Il riferimento è chiaro ai rincipali partiti italiani..

        1. Scritto da ColpaDelBajon

          Chi se ne frega , in queste condizioni di tendenza dello spread, io ti consiglio di cominciare a pensare a con cosa ti pagheranno la pensione tra non molto.

          1. Scritto da Pietro

            con tutti i soldi che recuperano: dalla mafia, evasione fiscale, con il risparmio sullo spreco dei soldi pubblici, con il buon governo, ecc. ecc.

      2. Scritto da Damiano

        Il nostro Paese non crolla per i cittadini votanti e lavoratori, ai quali lei si rivolge. Crolla per i suoi governanti (di tutto il dopoguerra) cialtroni! Perché anche quelli del pre-berlusconismo, non ditemi che intascassero soldi proporzionati e meritati, in base a ciò che stavano seminando: una classe politica e una pubblica amministrazione autoreferenziale, parassita, ingorda di soldi pubblici, e mai chiamata a render conto dei risultati ai propri connazionali!

        1. Scritto da Watson

          Lei si sbaglia di grosso, i politici cialtroni sono messi lì dagli elettori , anche quando sono cialtroni incalliti . I governanti sono l’immagine dei loro votanti. E’ una cosa elementare.

  31. Scritto da ANTONIO

    AVEVANO L’OCCASIONE” RENZI “E QUESTI CON LE LORO TROVATE ( LE PRIMARIE) SI SONO BRUCIATI LA MAGGIORANZA ASSOLUTA..PECCATO FATE AMMENDA E MANDATE A CASA SUBITO CHI HA SBAGLIATO DOMANI E’ GIA TROPPO TARDI

    1. Scritto da Ascuàlmar

      Se mio nonno avesse avuto le ruote sarebbe stato un tram . Se vuoi votare a destra voti a destra , se vuoi votare a sinistra voti a sinistra . Una destra normale e onesta c’era, quella di Monti , chi voleva poteva voltarla. Ma essendo una persona liberale e perbene non prometteva interventi criminosi come l’imu . E non era dotata dei mezzi televisivi e di stampa per contrastare la pazzesca attribuzione a lui delle colpe di berlusconi e lega. Adesso però riderà , eccome se riderà .

      1. Scritto da ANTONIO

        il futuro e’M5S
        ARRENDETEVI TUTTI

  32. Scritto da Aria Fritta

    L’ennesima ed inutile messa in discussione del leader di centrosinistra: Il PDL ha 3 strati elttorali a) la larga fascia a cui si strizza l’occhiolino per i controlli fiscali b) le persone meno attrezzate che vengono “lavorate” con l’immenso potere mediatico(imu, povertà,l’altra volta era la sicurezza) c) i visceral di estrema destra. Questi in italia fanno il 30/32% qualunque cosa accada. A sinistra qualche grillo/ingroia del voto arrabbiato si trova sempre.Questa volta però la pagano TUTTI

  33. Scritto da dd

    nonostante tutto Bersani è una bravissima persona e un politico corretto. Non ha vinto di misura solo perchè non HA RACCONTATO PALLE ALLA GENTE e non ha saputo FAR SOGNARE. NONO SI DEVE DIMETTERE ASSOLUTAMENTE.

  34. Scritto da lisa

    Si tutti i vecchi del pd si devono dimettere, sono attaccati al potere + di chiunque altro, se lasciavano il posto a renzi x il bene del partito non sarebbero in questa situazione a casa tutti!!!!!!!!!!

    1. Scritto da ceci

      Ti vorrei ricordare che Bersani è stato scelto tramite primarie, non è caduto dal cielo e Renzi lì ha perso, se erano così tanti quelli che avrebbero votato per il PD se solo ci fosse stato Renzi mi chiedo: dov’erano il 25/11 e il 2/12? Perchè non l’hanno votato prima??

      1. Scritto da sergio

        perchè la maggior parte delle persone che votano a sinistra NON SONO ISCRITTI AL PARTITO e solo i tesserati lo hanno fatto.

        1. Scritto da Paolo

          Stai facendo confusione, NON era necessario essere iscritti o tesserati al partito, dovevi solo liberamente firmare di essere un elettore di centrosinistra (e ci mancherebbe !) .

  35. Scritto da Sére

    Alloraaa: (1) Bersani sarà Premier e quindi si dimetterà da segretario. Come promesso in anticipo. (2) Nel prossimo Parlamento ci saranno tantissimi nuovi parlamentari, quindi non andremo a nuove elezioni se non dopo che sarà maturato il diritto alla pensione. (3) si andrà perciò a votare non prima di due anni e mezzo + qualcosina, a far data dal giorno dell’insediamento!

    1. Scritto da Gianni

      Forse è meglio che ritorni dal paese dei balocchi , qui se non accade qualcosa in fretta andiamo alla malora.

  36. Scritto da Andrea

    Il vero problema di Bersani è che si deve circondare di validi collaboratori… Quando è uscito il tema del rinnovamento è subito successo un mezzo terremoto perche’ Bindi, Finocchiaro e D’Alema erano preoccupati per il loro futuro…. una bella pulizia nel partito e innovazione insieme a Renzi forse avrebbe portato a risultati migliori… le elezioni potevano perderle solo loro e ci son riusciti… invece di criticare e attaccare Monti forse bisognava discutere….

    1. Scritto da Giorgio

      Andrea , il PD è il partito più rinnovato e più giovane dello scenario . I suoi componenti sono stati scelti ed eletti a tutti i livelli dalla base. Monti è stato massacrato da tv e giornali di berlusconi , che , dopo aver votato tutte le sue leggi per salvare l’italia , gli ha buttato addosso la croce per i sacrifici necessari per uscire dai guai tremendi che lui aveva combinato …. non so se se n’è accorto

      1. Scritto da Andrea

        Puo’ darsi che Lei abbia ragione…pero’ a me è sembrato che in tv e nei talk show passassero sempre le stesse facce….

  37. Scritto da Aladin

    Mi aspetto che Bersani si dimetta: ha vinto le elezioni (come numero di voti), ma le ha perse politicamente.

    1. Scritto da Capirai

      Capirai, detto da uno che vota Sel ……

      1. Scritto da Aladin

        Esatto. Doveva ascoltare di più Vendola invece che paciugare con Monti

  38. Scritto da paolot

    Chi sostiene che con Renzi il centrosx avrebbe vinto è di centrodx e non avrebbero mai votato Pd nemmeno con Renzi. Semplicemente vorrebbe scegliere lui il leader anche della controparte, ma le primarie, che solo il pd ha fatto e palestra di democrazia, hanno detto altro. Se ci fsse stato Renzi molti del centrosinistra non avrebbero votato il Pd, questo è certo.

    1. Scritto da fabri

      Perfetto. In questo modo mi hai confermato che il pd non vincerà mai. Io che ho votato Renzi prima e Bersani poi guarderò adesso ai grillini. Hanno più possibilità di vincere le elezioni. I circoli hanno fatto lo stesso ragionamento. Dopo Formigoni e Ruby non governiamo il paese. Complimenti davvero a quelli come te.

      1. Scritto da Ugo

        Complimenti a quelli come te , alle prossime elezioni non ci arrivi , falliamo prima anche se tu col tuo voto a grillo speri di fallire dopo. Bersani ha fatto un programma ed ha detto cose possibili e realizzabili , in questo paese sono perdenti (a differenza del resto del mondo occidentale) , adesso non si gioca più, non ci sono più margini, adesso ognuno si prende le conseguenze.

        1. Scritto da carlo

          No! NOI del PD ci prendiamo le conseguenze, e cioè che abbiamo buttato nel cesso una vittoria già nostra! Cosa fregherà a Berlusconi?!? Lui la sua strada l’ha percorsa. E senza Monti in campo a portar via i voti dei moderati cattolici avrebbe vinto!!! Se non la volete capire, continuate così. Vedrete quanti successi vi riserva il futuro.

          1. Scritto da Ugo

            Se tu vuoi competere a colpi di imu restituita e poi abolita , di mancati controlli sulle tasse, di mancate leggi sulla corruzione, di ingovernabilità procurata di proposito, accomodati. Cosa vuoi che ti dica ? Monti che è un liberal ma vuol far pagare le tasse ( come in tutti i paesi civili) viene evitato come la peste , Significa che chi non vuol far fallire questa nazione è minoranza. Punto

          2. Scritto da carlo

            Evvai! E’ partito il motivetto “gli italiani non ci meritano e gli altri sono orchi cattivi!”. Aaahhh vinceremo. Un giorno vinceremo….

  39. Scritto da Per_Bersani

    Enrico Giangraco renziano doc ?
    Stiamo parlando dello stesso Giangreco che fino a poco fa era vice coordinatore provinciale di Generazione Italia per Bergamo (FLI) ???
    Se questi sono i Renziani più che un rinnovamento mi sembra una Berlusconizzazione del PD. Mi tengo tranquillamente Bersani.

    1. Scritto da Sére

      “Enrico Giangreco, renziano doc bergamasco” – questa affermazione, mi suscita DUE domande: ma Enrico é “renziano doc?”, ma il suo alter-ego Giangreco è “bergamasco”? Troppi dubbi per prestar fede a un siffatto signore. Certamente meglio il Bersa!

  40. Scritto da francesco

    sicuramente…. che vada fare il muratore…. che e meglio… cosi si fa anche lui un po di “calli”….invece di fare il “gallo”

  41. Scritto da Carlo Salvioni

    Ma come si fa ad avere la certezza granitica che con Renzi sarebbe andata meglio? Non dimentichiamo che Bersani non è stato scelto dall’apparato ma da tre milioni e duecentomila votanti alle primarie.

    1. Scritto da Sére

      Caro Carlo, qui non si discute della legittimità delle primarie per la scelta di candidare Bersani (persona onesta, sia chiaro), qui si ragiona sull’opportunità di quella candidatura. Di certo abbiamo visto dimostrato che i nomi dell’ “apparato” hanno forte richiamo solo per i militanti, mentre sono indifferenti agli altri elettori che, piccolo particolare, sono poi il “QUID” che serve per battere gli altri competitori! E scusate se é poco.

    2. Scritto da Andrea

      Caro Carlo, perchè oggi mi trovo a commentare una certezza espressa alle primarie? Bersani 60%, Renzi 40%, già non sono tre milioni duecento mila ma meno, molto meno. I circoli sostenevano Bersani e hanno fatto campagna per Bersani. Lo sappiamo tutti e due: i circoli non sono fatti da 18-35enni, sono fatti da 40-70enni. A loro dobbiamo la sconfitta o “non vittoria”. Non deve prenderne atto Bersani. Cosa doveva fare l’agnello? Sbranare le tigri?

  42. Scritto da Maurizio

    E come dar torto a Giangreco ! Bersani ,che ho votato come partito, non ha proprio capito niente crogiolandosi al canto delle sirene e spaventando con patrimoniali/tasse il ceto medioalto di cui ,è bene che se lo mettano in testa ,ne hanno profondamente bisogno.La sinistra è sempre stato un grosso partito che non è mai servito a nulla, ca..o !!

    1. Scritto da franco

      Quel ceto medio alto aveva Monti da votare , il che dimostra che la tua analisi è sbagliata. Berlusconi lo si vota per altro, inconfessabile , è per quello che i sondaggi e gli exit poll danno sempre 10-12 punti percentuali in meno, la gente si vergogna.

  43. Scritto da Stefania

    sì. Se ci fosse stato Renzi, almeno la metà dei voti andati al movimento 5 stelle e quelli degli astenuti avrebbero garantito una maggioranza schiacciante.

    1. Scritto da Leo

      Non so se sia stato mal consigliato ma un esponente del centrosinistra NON si fa finanziare dalla finanza internazionale e non contesta le regole che ha sottoscritto, poi con la sconfitta ha ripreso una dimensione molto decorosa ed apprezzabile. Ma i presupposti che ho citato non potevano presentare dubbi : meglio Bersani , fintanto che questo partito deve rappresentare dei principi socialdemocratici. Per altro con renzi sono certo che non sarebbe cambiato nulla.

  44. Scritto da fabri

    Sì. Oggi un pezzo di PD è morto con Bersani. Via, finalmente, al rinnovamento. Se perde pure Ambrosoli, l’ultimo carro, a favore di Maroni-Trota-Calderoli-Formigoni e compagnia bella, consiglio a Pier Luigi e a tutti i circoli di emigrare in Siberia.

  45. Scritto da chièpoi?

    ma chi è Enrico Giangreco… che senso ha commentare un suo commento?