BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Di Pietro bocciato Esclusi anche Ingroia, Fini e Pannella

Lo tsunami del voto spazza via figure simbolo della politica italiana: Antonio Di Pietro, l'ex pm di Mani Pulite e leader dell'Italia del Valori, è stato bocciato dalle urne. Tra gli esclusi anche Gianfranco Fini, presidente uscente della Camera, Giulia Bongiorno, Giacinto Pannella ed Emma Bonino.

Il voto è un grande banco di prova e per molti è difficile superarlo. La lista dei bocciati alle urne è lunghissimo e vede molti voti noti. Per Bergamo c’è da segnalare l’addio al Parlamento di Antonio Di Pietro, l’ex pm di Mani Pulite e leader dell’Italia dei Valori. Tra gli esclusi eccellenti anche il presidente della Camera uscente, Gianfranco Fini, Italo Bocchino e Giulia Bongiorno.

Bocciato anche Francesco Storace (La Destra) e Raffaele Lombardo (Movimento per le Autonomie). Senza possibilità di entrare Antonio Ingroia di Rivoluzione Civile. E sempre per la serie volti noti della politica italiana esclusi anche Giacinto Pannella ed Emma Bonino.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Marco

    senza i radicali in parlamento addio legalità e difesa dei diritti civile!! è una brutta giornata!!

    1. Scritto da dd

      I RADICALI??? quelli degli anni ’70 erano i radicali, questi di adesso non saprei come definirli, in primis Pannella.

  2. Scritto da 081

    Fini…Di Pietro…mi date una mano a svuotare la cantina???

  3. Scritto da LISA64

    pensate che sfiga,con Renzi avremmo rottamato la Bindi,
    D’alema ,Bersani ecc ecc
    invece cosi” ilPD si e’ rottamato da solo

    1. Scritto da UllaPeppa

      Con 340 deputati ? Hai uno strano concetto della rottamazione , tu che partito hai votato ? Dei “disinfestati” ?

      1. Scritto da UllaUllaPeppa

        continua a pensare così e vedrai che la vittoria sarà sempre più lontana.

  4. Scritto da cosi' e'

    Dipietro,Fini,Ingroia,Bocchino.Fine di una triste storia per loro,ma speriamo l’inizio di una nuova per noi.Di certo non li rimpiangeremo.

    1. Scritto da Gerry

      A dimostrazione di cosa vuol dire alzare la testa (escluso ingroia che non c’era) . Provo molto più disgusto per chi li ha fatti fuori disponendo di mezzi mediatici colossali

      1. Scritto da cosi' e'

        Ma cosa dici,forse M5S,disponeva di mezzi mediatici colossali?Il PD sie’ tagliato le gambe da solo.Ci fosse stato Renzi,avrebbe vinto alla grande.Invece di meditare sulle proprie colpe,sempre ad attribuirle ad altri.

  5. Scritto da GREATGUY

    quindi di pietro dovrà mettersi a lavorare??? dubito, secondo me ha accumulato abbastanza x vivere di rendita….

  6. Scritto da maria

    mio dio, non è che torna a fare il magistrato? dopo aver sentito i suoi ragionamenti in tutti questi anni , mi auguro di non doverlo incontrare in qualche tribunale!! era meglio se stava in parlamento..

    1. Scritto da doctor

      ……una curiosita’ ….cosa fai di lavoro per avere tutta questa paura….Di Pietro quando era magistrato prendeva i ladri e i tangentari…vedi mani pulite …se due piu’ due ecc. ecc…..

  7. Scritto da Luca

    Fini è quello che sosteneva che la Padania non esiste? Giustizia è stata fatta!

    1. Scritto da Comico

      Mi pare che il risultato delle elezioni sia che ….. la padania non esiste !!!

      1. Scritto da matteo

        Mi pare che ti pare male…

      2. Scritto da Io

        Rassegnati …avrai anche un Governatore Padano!