Lo scoop

Yara, un biglietto d’aereo trovato vicino al cadavere Lo rivela ‘Chi l’ha visto?’ fotogallery

Accanto al cadavere di Yara Gambirasio il 26 febbraio 2010 vennero ritrovati un biglietto d'aereo dal Marocco. Lo rivela la trasmissione televisiva "Chi l'ha visto?". Gli inquirenti: "Materiale ininfluente all'indagine".

Un biglietto di volo da Casablanca, in Marocco, allo scalo di Orio al Serio e due biglietti del parcheggio dell’aeroporto "Il Caravaggio". Sono i documenti di viaggio rinvenuti accanto al cadavere di Yara Gambirasio, la ragazzina 13enne di Brembate di Sopra, nel campo di Chignolo d’Isola il 27 febbraio 2010.

A ritrovarli fu la polizia scientifica di Milano. Lo ha rivelato la puntata di "Chi l’ha visto?" la trasmissione di Rai 3 andata in onda la sera di mercoledì 6 febbraio.

"Il giorno del ritrovamento della piccola Yara Gambirasio – si legge sul sito della trasmissione televisiva – la Polizia Scientifica di Milano non perde tempo e arriva nel campo di Chignolo d’ Isola, a nove chilometri di distanza da Brembate. Per ore gli uomini della Scientifica passano in rassegna il campo, a carponi, per cercare qualsiasi indizio utile al caso, magari un dettaglio lasciato dall’assassino".

"Il giorno successivo – prosegue la nota – il pubblico ministero Letizia Ruggeri aspetta il medico legale, avvisa la Polizia di dare i reperti ai carabinieri che la stanno aiutando nelle indagini: è un primo intoppo ma non sarà l’unico".

Appena due giorni dopo la notizia ormai è trapelata e il campo non è più sotto il controllo della Scientifica tanto che inizia il pellegrinaggio delle persone che vogliono rendere omaggio a Yara. Anche se il campo di Chignolo è stato calpestato, gli uomini della Polizia Scientifica trovano un boarding pass di un volo in arrivo da Casablanca a Bergamo, che non è intestato a Mohammed Fikri, e due biglietti del parcheggio dell’aeroporto di Bergamo. Risalgono al 21 febbraio 2011, cinque giorni prima del ritrovamento del cadavere di Yara. Per gli inquirenti la rivelazione di Chi l’ha visto? non aggiunge nulla di nuovo: "È già stato tutto verificato e il materiale ritrovato è risultato ininfluente ai fini delle indagini".

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
leggi anche
Generico
Brembate di sopra
“La paura non manca, Yara poteva essere nostra figlia”
Generico
La pm ruggeri
“Fondamentale per le indagini la relazione sull’autopsia di Yara”
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI