BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Piattaforme petrolifere che diventano hotel e residenze con vista oceano

Moduli prefabbricati, energia rinnovabile, piscina a sbalzo: il progetto di Ku Yee Kee e Sue-Wern.

Rivitalizzare le piattaforme petrolifere abbandonate e riconvertirle in ambienti residenziali, con tanto di hotel e piscina a sbalzo con vista sull’oceano. E’ questo il progetto avveniristico sviluppato in Malaysia dagli architetti Ku Yee Kee e Hor Sue-Wern. Finalista dello Skyscraper Competition 2011, il progetto sembra paradossale, ma potrebbe essere finanziato per trasformare alcune delle migliaia di piattaforme produttrici di energia fossile in disuso in un habitat urbano sostenibile e dotato di tutti i comfort tecnologici. Un valido spunto per riconsiderare la nostra infrastruttura industriale dismessa.

Partendo dal presupposto che le piattaforme sono dei complessi autosufficienti (vi hanno vissuto scienziati e lavoratori per un determinato periodo di tempo), gli architetti malesi hanno pensato così di realizzare delle vere e proprie cittadelle ecologiche: gli ospiti alloggeranno in moduli prefabbricati sopra il livello dell’acqua, mentre alcuni biologi marini lavoreranno nei due laboratori subacquei. Il piano intermedio ospiterà aree residenziali, ricreative e una piscina a sbalzo. Intorno alla cima dell’ex impianto di perforazione potrebbe nascere una sala di montaggio a forma di cupola. E Sul tetto un eliporto, perché l’elicottero è il mezzo di trasporto più comodo quando si vive su una piattaforma.

Leggi il resto e guarda tutte le foto qui.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.